Paolo Carrubba – Nevola Giuseppe – Nevola Gianluca

Sono finiti in manette, arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti Paolo Carrubba, floridiano, classe 1984, Nevola Gianluca, classe 1979, e Nevola Giuseppe, classe 1976 residenti a Pachino e arrestati in flagranza anche per il reato di furto di energia elettrica.

In particolare a Floridia i Carabinieri insospettiti dalla condotta del Carrubba, pregiudicato e sorvegliato speciale, hanno proceduto alla perquisizione della sua abitazione rinvenendo un sacchetto per i cibi surgelati con all’interno 28 grammi di marijuana e un contenitore di plastica, ove solitamente sono contenute le sorprese per i bambini, con all’interno 2 grammi e mezzo di hashish.

Il controllo dunque si è esteso anche alla campagna in uso al soggetto dove è stato rinvenuto un grosso involucro contenente quasi 850 gr di marijuana essiccata, pronta per lo spaccio. Per l’uomo dunque si sono aperte le porte del carcere di Siracusa.

A Pachino invece nel corso di una perquisizione domiciliare presso l’abitazione di Nevola Gianluca e Nevola Giuseppe i militari hanno rinvenuto, occultato in un contenitore per sigarette a sua volta riposto in un vaso sul pianerottolo dell’abitazione, circa 13 grammi di  hashish.  Nel prosieguo delle operazioni di perquisizione, all’interno della cucina, i militari rinvenivano 4 “spinelli” confezionati con hashish nonché ulteriori 2 grammi circa della medesima sostanza oltre ad un bilancino elettronico di precisione ed al materiale occorrente per suddividere la sostanza e confezionarla in dosi. Sul balcone di casa, i Carabinieri rinvenivano altresì una piantina di canapa indiana di circa 70 cm di altezza.

Inoltre, a seguito di apposita verifica eseguita unitamente a personale specializzato Enel, è stato accertata la presenza di un allaccio diretto alla rete elettrica, in particolare, i due uomini, correndo anche un serio rischio per la propria incolumità, avevano divelto il contatore normalmente installato dalla citata società, allacciando l’impianto elettrico della propria abitazione direttamente alla rete pubblica.

I due arrestati sono stati tradotti presso le rispettive abitazione al regime degli arresti domiciliari.




annunci siracusa - lavoro siracusa - auto siracusa
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on Pinterest