Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Aveiro Science and Innovation Park cresce a settembre

Dopo l’estate inizieranno le nuove costruzioni mirate al risparmio del mare e dell’energia. Il complesso comprende un centinaio di aziende ed è quasi pieno.

A settembre è iniziata la costruzione di un nuovo edificio nel Parco della Scienza e dell’Innovazione (PCI), alla periferia dei comuni di Aveiro e Alhavo. L’informazione è stata pubblicata ieri da João Veloso, vicepresidente dell’Università di Aveiro (UA), in una trasmissione online di una JN integrata per celebrare il 133 ° anniversario del giornale.

Ha spiegato che l’edificio, che è il quarto a far parte del parco, avrà “un aspetto legato all’economia del mare e dell’energia, e aree di alta proporzione nella ricerca dell’UA con un enorme impatto sulla società”. Risponderà alla mancanza di spazio, il PCI ha attualmente più di cento aziende ed è praticamente pieno. La nuova costruzione sarà finanziata con fondi comunitari.

João Veloso ha aggiunto che è prevista anche in futuro la costruzione di un altro edificio laboratorio dedicato alla “tecnologia sanitaria”, che accompagna anche le ricerche condotte nell’Unione Africana in relazione alla biomedicina e bioingegneria.

Nonostante la pandemia, la domanda di PCI, i cui azionisti da fondazioni, associazioni e aziende, in particolare l’Università di Aveiro, ha continuato a crescere. “Molte aziende stanno cercando di sopravvivere al PCI, visto il potenziale che ha grazie al trasferimento di tecnologia e all’innovazione dall’Unione africana”, afferma il vicepresidente dell’università.

Ricerca internazionale

Pedro Almeida, il nuovo direttore del parco, ha confermato che la domanda era molto alta, “non solo a livello nazionale, ma anche a livello internazionale. Il Portogallo è nel radar delle grandi aziende tecnologiche in vari settori”, osservando che per ultimo settimana ha ricevuto visite di “imprenditori”. Brasile, Capo Verde e Portogallo, che cercano spazi per collocare i loro team e lavorare a stretto contatto con l’Unione Africana “.

READ  Video: "Roscosmos" mostra le prove a terra del modulo "scientifico" della Stazione Spaziale Internazionale

Il PCI, individuato da Pedro Almeida, “non è alla ricerca di progetti industriali, ma di aziende che portano centri di innovazione per aiutare ad affrontare le sfide del tessuto imprenditoriale e della società”.

Sono i casi di Watgrid, PICadvanced, LUGGit e Nu-ris, che stanno già portando i prodotti sul mercato nazionale e transfrontaliero (leggi i testi a lato).

Pedro Almeida si rende conto che la maggior parte delle aziende della regione sono ancora fuori dal PCI, ma dice di essere “impegnato a lavorare per riunirle e supportarle in materia di soluzioni tecnologiche e risolvere il problema della carenza di lavoratori qualificati”.