Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Gli Stati Uniti impongono sanzioni al ministro della difesa e al generale cubano per reprimere i manifestanti | Scienziato

Sei stato unito Imposizione di sanzioni economiche a un funzionario in Cuba E per una delle agenzie governative del Paese giovedì (22).

È una risposta alla soppressione Manifestazioni popolari sull’isola L’11 luglio.

Le sanzioni sono state pubblicate sul sito del Tesoro degli Stati Uniti. Gli obiettivi erano:

  • Alvaro Lopez Meira, ministro della Difesa cubano.
  • La Brigata Nazionale del Ministero dell’Interno.

Video: 3 punti per capire le proteste a Cuba

Video: 3 punti per capire le proteste a Cuba

Questo è stato il primo atto di un governo Joe Biden Fare pressione sul governo cubano. Il presidente degli Stati Uniti ha ricevuto richieste da rappresentanti e dalla comunità cubano-americana di agire contro il regime dell’isola.

Biden dice che questo è solo l’inizioHa detto che ci saranno più sanzioni contro gli individui.

“Il mio governo sta imponendo nuove sanzioni contro gli elementi del regime cubano responsabili della repressione”, ha affermato.

Il segretario al Tesoro Janet Yellen ha dichiarato che “il popolo cubano sta protestando per i diritti fondamentali e universali che merita dal suo governo, e il Tesoro continuerà a imporre sanzioni a Cuba a sostegno della lotta del popolo cubano per la democrazia e il sollievo dal regime cubano. ”

Gli Stati Uniti stanno già imponendo a Cuba un embargo economico e finanziario, il più lungo embargo della storia degli Stati Uniti: è in vigore dal 1962.

Ho già menzionato le sanzioni

Chung, vicesegretario di Stato americano al Dipartimento di Stato, ha postato una foto con l’oppositrice cubana Rosa Maria Baya, figlia del defunto attivista Oswaldo Paya, che ha detto di aver incontrato per parlare “di questo momento senza precedenti per il popolo cubano e per Popolo cubano. L’urgenza di agire e chiedere responsabilità”. .

Migliaia di persone sono scese in piazza nelle città e nei paesi di tutta Cuba l’11 luglio, cantando “Abbiamo fame!” e “libertà” e “abbasso la dittatura!” Tra la peggiore crisi economica dell’isola da decenni e un forte aumento dei contagi e dei decessi dovuti al COVID-19.

La Commissione interamericana per i diritti umani, organo dell’Organizzazione degli Stati americani, ha definito le manifestazioni “pacifiche” e ha condannato “la repressione statale e l’uso della forza” durante le stesse.

La Commissione interamericana sui diritti umani ha dichiarato in una dichiarazione rilasciata la scorsa settimana Almeno una persona è stata uccisa e 151 sono state arrestate o la cui posizione è sconosciuta a causa della loro partecipazione alle marce. Ha anche descritto diversi attacchi della polizia a giornalisti e reporter.

Il democratico Bob Menendez, presidente della commissione per le relazioni estere del Senato degli Stati Uniti, e i suoi colleghi europei mercoledì hanno chiesto “sanzioni selettive” contro ogni membro delle forze dell’ordine cubane “complici nel perpetuare l’oppressione” sull’isola.

“Condanniamo fermamente le autorità cubane per il loro uso della violenza, dell’intimidazione e della censura per privare i cubani del loro diritto costituzionale all’assemblea e alla protesta pacifica”, ha affermato la dichiarazione, firmata da Menendez e dai rappresentanti del Regno Unito, della Repubblica Ceca, dell’Estonia, Lettonia e Lituania.

A gennaio, cinque giorni prima dell’insediamento di Biden, il Tesoro degli Stati Uniti ha imposto sanzioni al ministro dell’Interno cubano Lazaro Alberto Alvarez Casas. Entro il 2020, aveva incluso Luis Alberto Rodríguez López Calleja, presidente di GAESA, il più potente conglomerato commerciale militare dell’isola e genero dell’ex presidente Raul Castro, nella sua lista nera per il controllo delle attività estere.

Nel 2019 e nel 2020, il Dipartimento di Stato si è opposto all’ingresso negli Stati Uniti di Raúl Castro, fratello di Fidel ed ex primo segretario del Partito Comunista Cubano. Ha inoltre vietato l’ingresso all’attuale ministro delle Forze armate rivoluzionarie cubane, Leopoldo Cintra Frias, e all’allora ministro degli Interni, il compianto Julio Cesar Gandarella.

All’Avana, il governo di Miguel Diaz-Canel, che attribuisce le proteste a una campagna organizzata negli Stati Uniti, ha accusato il governo Biden di fare pressioni sugli Stati membri dell’OAS affinché firmassero una dichiarazione congiunta di condanna degli “arresti e detenzioni di massa dei manifestanti” sul isola. .

“Condanno che il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti stia esercitando una pressione brutale sui governi di un gruppo di paesi dell’OSA”, ha dichiarato il ministro degli Esteri cubano Bruno Rodriguez in un tweet, costringendoli a unirsi a questa dichiarazione o a rilasciare una dichiarazione simile.

Il segretario ha convocato il segretario di Stato americano Anthony Blinken per riconoscere o negare il messaggio.

L’appartenenza di Cuba all’Organizzazione degli Stati americani è stata sospesa nel 1962, durante la Guerra Fredda, ma questa punizione è stata sospesa nel 2009. Tuttavia, l’Avana non ha chiesto la sua reintegrazione nell’organismo regionale, che è tenuto a firmare la Carta democratica interamericana .

Guarda i video più visti di G1