Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

I brasiliani residenti in residenza o con visto possono soggiornare in Portogallo

I voli tra Brasile e Portogallo sono ancora sospesi fino alle 23:59 del 15 aprile e non ci sono alternative per volare tra i due paesi, causando problemi e preoccupazioni a molti brasiliani nella regione portoghese.

Tuttavia, poche settimane fa, il servizio Aliens and Borders ha deciso di prorogare la data di scadenza dei documenti entro il 24 febbraio 2020. Order-Act n. 22-A / 2021 del 17 marzo, che chiarisce che i visitatori di breve durata – quindi senza visto – i viaggiatori con casi pendenti o visti a lungo termine possono soggiornare legalmente nel territorio nazionale fino al 31 dicembre 2021.

Rimanere in Portogallo presuppone che possano accedere a tutti i servizi o documenti a cui hanno diritto in un rifugio precedentemente pianificato, se formalizzato. La decisione è arrivata dopo che il peggioramento dei tassi di infezione e mortalità del Govt-19 è peggiorato, il che ha portato all’attuazione del secondo blocco del paese, che ha chiuso la maggior parte dei servizi pubblici e accumulato casi con i segretari.

Pertanto, tutti i brasiliani nel territorio portoghese continuano ad avere il diritto di accedere all’istruzione, alla salute e ai servizi correlati. Quelli con richieste di residenza in sospeso e quelli con prove di richieste di pianificazione, possono ancora avere accesso al supporto della comunità che ricevono. Tutte le informazioni sono possibili Per consultare qui.

Il movimento si sta svolgendo in tutta Europa per consentire agli stranieri di rimanere fuori dai loro paesi d’origine. L’Italia, ad esempio, ha recentemente annunciato che le procedure di riconoscimento della doppia cittadinanza per i brasiliani sarebbero svolte in modo virtuale e che al richiedente non sarebbe stato permesso di recarsi in Italia – il che in ogni caso impedirebbe l’ingresso di brasiliani nel territorio per conto di Govt.

READ  Il Vaticano si oppone al disegno di legge anti-omofobia in Italia | Il mondo

In una dichiarazione, lo studio legale Lobs & Avvi. Dominico Mora, specializzato in processi di cittadinanza italiana per i brasiliani, spiega che “la legge italiana non richiede un livello minimo di relazione tra il richiedente e l’antenato italiano della famiglia, quindi sei padre, madre, nonno, nonna, bisnonno nonno, bisnonno “con la direzione dell’azienda” dice l’ufficiale Renato Lopez. “Tuttavia, l’unico requisito è che l’italiano immigrato in Brasile non sia stato normalizzato prima della nascita del suo primo figlio”, aggiunge.

Si stima che circa 35 milioni di persone in Brasile possano accedere a un passaporto italiano – come con qualsiasi passaporto europeo, è particolarmente adatto ai cittadini extraeuropei perché fornisce l’accesso a tutti i paesi dell’UE. Così come un facile ingresso negli Stati Uniti

Con l’Europa chiusa ai voli dal Brasile, questa struttura, offerta dai servizi ROM, aiuta molti brasiliani che sono già nel processo o vogliono affrontare la questione: l’intero processo può richiedere da 21 a 24 mesi, ma può già essere una buona scelta per chi cerca una carriera “sotto il sole di Tucson”.