Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Il governo francese minaccia di andare all’OMC contro la decisione di Putin sull’etichetta dello champagne

PARIGI – Il governo francese ha promesso di rispondere, nei prossimi giorni, a Decisione russa di classificare come champagne Solo vino prodotto nel tuo paese. Secondo una modifica della legge russa, una bevanda prodotta in Francia e in altri paesi dovrebbe essere classificata solo come “spumante”.

Il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian ha dichiarato in parlamento, secondo Reuters, che se la decisione di Putin avesse violato le regole dell’OMC, Parigi avrebbe presentato ricorso.

Sottoscrizione: Incontra la coppia che si è arricchita facendo il tè e ha avuto un “bambino” da 3,8 miliardi di dollari

Martedì, il ministro dell’Agricoltura francese Julien Denormandy ha commentato la misura presa dal presidente russo Vladimir Putin.

Secondo lui, l’etichetta “champagne” può essere utilizzata solo per lo spumante prodotto nell’omonima regione francese, lo champagne, anche se altri paesi cercano di assegnare l’etichetta alla bevanda locale.

Potete immaginare la reazione delle autorità francesi. La parola champagne deriva da quella bellissima regione della Francia, dove si produce lo champagne”, ha detto Dnormandy a Radio Sud.

Il cancelliere francese Jean-Yves Le Drian Foto: Evaristo Sá / AFP

decreto in Russia

Il contraccolpo è arrivato dopo che Putin ha firmato una nuova legge venerdì scorso che dice che solo lo spumante russo può essere etichettato come “champagne”. Inoltre, secondo la scala, qualsiasi vino di questo tipo prodotto al di fuori della Russia e importato nel paese dovrebbe essere classificato solo come “spumante”.

Vino della casa: I produttori nazionali intraprendono la “consegna”

La risoluzione apprezza direttamente “Champánskoe” (o champanskoye), uno spumante russo popolare e conveniente, creato in epoca sovietica come un modo per democratizzare il lusso.

Secondo il quotidiano El País, la maggior parte dei russi beve lo spumante nazionale; Solo il 27% del mercato corrisponde a vini esteri di questa tipologia: dal cava al prosecco o allo champagne.

READ  Un'anziana donna americana ha detto di aver trovato un miliardo di dollari sul conto confuso: il valore è negativo | Scienziato
La decisione di Putin sottolinea
La decisione di Putin sottolinea “Champánskoe”, un popolare spumante creato nell’era sovietica come un modo per democratizzare il lusso. Foto: Kirill Kudryavtsev/Pol/Reuters

Tuttavia, è cresciuta la controversia sulla classificazione della bevanda. Una parte dell’industria dello champagne richiede la classificazione dei vini spumanti prodotti nella regione dello Champagne con il nome francese. Lì la produzione è controllata e i produttori utilizzano una varietà di uve e un processo di maturazione specifico.

Hai visto questo? Una bottiglia di acqua “Flying Rivers” di Amazon arriva sul mercato per 330 R$

L’associazione che riunisce l’industria francese lo ha dichiarato “spaventoso” e ha già chiesto ai produttori di smettere di inviare il loro vino in Russia, fino a quando non saranno chiarite le nuove regole.

Feto di formaggio e prosciutto

“La Commissione Champagne si rammarica che questa legislazione non garantisca ai consumatori russi l’accesso a informazioni chiare e trasparenti sulle origini e le proprietà del vino”, hanno affermato in una nota i co-presidenti Maxime Tobart e Jean-Marie Barrier.

La nuova norma si aggiunge ad altre leggi protezionistiche che la Russia ha adottato per incoraggiare i produttori nazionali. Lo Stato si è già opposto o posto il veto, secondo El País, ad altri prodotti come il parmigiano, il gouda o il prosciutto iberico. Tutto questo avviene in mezzo a un’ondata di sanzioni occidentali contro Mosca.

vino con sigillo: Santa Catarina vince l’Indicazione d’Origine per i suoi vini d’alta quota; Controlla i suggerimenti di denominazione

La Russia, con i suoi 144,5 milioni di abitanti, importa circa 50 milioni di litri di spumante. Di questa quantità, il 13% è champagne, secondo i dati del Centro federale e regionale russo per le ricerche di mercato sull’alcol (Tsiffrra).