Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Il presidente del Corinthians parla dei rischi del caso J, che sarà giudicato dalla FIFA

Dopo essere stato dichiarato colpevole dalla FIFA di aver pagato 3,4 milioni di dollari (18,4 milioni di real brasiliani al prezzo attuale) al Nagoya Grampus, dal Giappone, l’attaccante Joe e Corinthians hanno presentato ricorso alla Corte di Arbitrato per lo Sport (CAS) e l’aspettativa è il processo fino all’inizio del 2022. Quanto è importante questo consiglio?

Durante l’intervista esclusiva rilasciata al portale Il mio timon, Duilio Monteiro Alves è stato interrogato sull’argomento. Il comandante non ha nascosto la preoccupazione per l’esito dell’appello. D’altra parte, ha ribadito che il giocatore e il Corinthians non potevano essere incriminati per lo scioglimento anticipato del club giapponese.

“Quando abbiamo a che fare con i giudici, le sentenze … tutto è stato analizzato prima che arrivasse, i fan devono chiarirlo, voi (i giornalisti) e tutti. Joe è stato licenziato per una buona ragione, dopo pochi mesi, tre o quattro, abbiamo scoperto è gratis sul mercato, tant’è che sono state immatricolate. Pertanto, capiamo che non abbiamo nulla da fare, e questa non è la mia posizione, gli avvocati in quel momento erano quelli che erano stati nominati.L’attore ha aggiunto:

“Capiamo che non è (è colpevole) ma un processo e dobbiamo essere preparati. Siamo stati coinvolti nell’azione, il che è ridicolo per me, ma ce la faremo da soli. Il processo è in corso in FIFA e stiamo aspettando. Immagino che non avremo problemi a sistemare le cose, è stato licenziato per qualche motivo, poi è venuto qui, ma aspetteremo, e seguiremo e capiremo che è un problema tra Joe e il club giapponese “, ha concluso. .

La difesa di Joe crede nella vittoria del suo appello al TAS. Anche il consulente legale del Corinthians la vede allo stesso modo, poiché capisce che non deve far parte del processo, perché è stato Nagoya a dare al giocatore la risoluzione del contratto. La squadra di Nagoya Grampus-JAP, a sua volta, afferma di abbandonare il lavoro, poiché l’attaccante aveva un contratto fino alla fine del 2020.

READ  In audio Dunga critica il lavoro di Ramirez all'Inter: 'La storia va rispettata' | internazionale

Joe ha firmato un contratto con il Corinthians per un periodo di tre anni e mezzo (fino al 31 dicembre 2023).

Guarda la nostra intervista completa a Duilio

Vedi di più su: Dulio Monteiro Alves, J, Mercado da bola, Corinthians Processes e Corinthians Board.