Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

La Germania cerca sopravvissuti, sale a 168 . il bilancio delle alluvioni in Europa

BRUXELLES E COLGEN – Sabato le squadre di soccorso hanno fatto irruzione in Germania e Belgio devastato dall’alluvione Alla ricerca di sopravvissuti. Le ricerche sono arrivate dopo che la pioggia e il fiume che scorre questa settimana hanno distrutto case e ucciso almeno 168 persone, secondo gli ultimi resoconti.

Circa 141 persone sono morte nella Germania occidentale, nel peggior disastro naturale del paese in più di mezzo secolo. La polizia ha detto che include circa 98 morti nella regione di Arweiler, a sud di Colonia. Centinaia di persone sono ancora disperse.

“Tutto è completamente distrutto. Non conosci il paesaggio”, ha detto in lacrime Michael Lange, proprietario di un’azienda vinicola nella città di Bad Neuenaar-Arweiler di Ahrweiler.

Circa 700 residenti sono stati evacuati venerdì sera dopo la rottura di una diga nella città di Wasenberg, vicino a Colonia, hanno detto i funzionari.

– I livelli dell’acqua si sono stabilizzati da ieri sera, si può dire che la situazione è stabile. È troppo presto per dire che il pericolo è passato, ma siamo cautamente ottimisti”, ha detto il sindaco di Wassenberg, Marcel Maurer.

Leggi di più: I leader mettono in guardia sull’impatto del cambiamento climatico dopo i morti in Europa per la pioggia

E in Belgio, il bilancio delle vittime è salito a 27, secondo il National Crisis Center, che coordina i soccorsi.

“Purtroppo, dobbiamo presumere che questo numero continuerà ad aumentare nelle prossime ore e giorni”, ha affermato il centro in una nota. Mancano ancora un centinaio di persone.

Negli ultimi giorni le inondazioni, che hanno colpito soprattutto gli stati della Renania-Palatinato, del Nord Reno-Westfalia e del Belgio orientale, hanno interrotto l’elettricità e le comunicazioni per intere comunità.

READ  Il conservatore Guillermo Lasso eletto presidente dell'Ecuador | Scienziato

Nelle province meridionali del Belgio, Lussemburgo e Namur, le autorità si sono adoperate per fornire acqua pulita alle famiglie.

I livelli dell’acqua sono diminuiti lentamente nelle regioni più colpite del Belgio, anche se il centro di crisi ha affermato che la situazione potrebbe peggiorare sabato pomeriggio lungo il fiume Demer vicino a Bruxelles, dove circa 10 case sono minacciate di distruzione. Sabato pomeriggio il primo ministro Alexander de Croo e la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen hanno visitato alcune regioni.

L’operatore ferroviario belga Infrabel ha annunciato piani per la revisione delle linee, alcune delle quali non torneranno in servizio fino alla fine di agosto.

RWE, il più grande produttore di energia della Germania, ha dichiarato oggi che la sua miniera di carbone a cielo aperto a Inden e Weisweiler è stata gravemente colpita, aggiungendo che l’impianto funzionava a una capacità inferiore dopo che la situazione si è stabilizzata.

Il franchisor prevede che i danni si aggireranno a doppia cifra nell’ordine di 1 milione di euro.

ho provato orrore: Durante le inondazioni in Germania, una famiglia brasiliana passa la notte con i vicini sul tetto

Olanda in allerta

Anche i servizi di emergenza nei Paesi Bassi sono rimasti in allerta poiché i fiumi in piena hanno minacciato città e villaggi in tutta la provincia meridionale del Limburgo.

Decine di migliaia di residenti della zona sono stati evacuati negli ultimi due giorni, mentre soldati, vigili del fuoco e volontari hanno lavorato freneticamente per tutta la notte di venerdì per rinforzare le dighe e prevenire le inondazioni.

READ  Il più grande Boeing 737 Max effettua il suo primo volo venerdì

Finora, gli olandesi sono sopravvissuti a un disastro sulla scala dei loro vicini e, a partire da sabato mattina, non sono state registrate vittime.

Sabato pomeriggio il primo ministro belga Alexander de Croo e la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen visiteranno la città belga di Pepinster, dove le case sono state distrutte.

Il presidente tedesco Frank-Walter Steinmeier ha visitato Irwistadt, dove il disastro ha ucciso almeno 43 persone.

“Siamo dispiaciuti per coloro che hanno perso amici, conoscenti e familiari”, ha detto. “Il loro destino lacera i nostri cuori”.

Armin Laschet, primo ministro della Renania settentrionale-Vestfalia, dovrebbe visitare anche Irvinestadt, una delle città più colpite.

Il democristiano Laschet è il leader del partito al governo CDU (Unione Cristiano Democratica) e candidato a succedere alla cancelliera Angela Merkel alle elezioni generali di settembre. La devastazione delle alluvioni potrebbe intensificare il dibattito sui cambiamenti climatici prima del voto. Ha detto che nei prossimi giorni parlerà con il ministro delle finanze Olaf Scholz del sostegno finanziario.

La cancelliera Angela Merkel si recherà domenica nello stato della Renania-Palatinato, che ospita il villaggio devastato di Sjöld.

Gli scienziati hanno da tempo affermato che il riscaldamento globale porterà a più pioggia ed eventi meteorologici più drammatici. Ma gli scienziati hanno detto venerdì che ci vorranno almeno diverse settimane per determinare il loro ruolo nelle tempeste che hanno spazzato parti dell’Europa occidentale.