Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

La lotta tra Neymar e Nike dopo essere stata accusata di violenza sessuale solleva le preoccupazioni della Federazione brasiliana – 28/05/2021 – Sport

cupola Confederazione calcistica brasiliana incontrato il personale Neymar Venerdì mattina (28) cercando di uscire da una situazione difficile. Accusato di violenza sessuale da un dipendente NikeL’attaccante della nazionale è entrato in guerra con la società, Partner CBF di lunga data.

Al-Ittihad si trova tra una croce e una spada nel caso che coinvolge da più di due decenni il suo sponsor e la decima maglia della squadra di Titi. giocatore e suo padre, Neymar da Silva Santos, indica che ci sarà una controversia legale su larga scala con il fornitore di articoli sportivi, che sono stati anche partner nel recente passato.

Secondo il suo bilancio 2020, CBF ha registrato entrate sponsorizzate totali di 365 milioni di R$, circa la metà delle entrate totali di 661 milioni di R$. Tra i vari sponsor ci sono Nike, Itaú, Vivo e Guaraná Antarctica. Sebbene i valori siano mantenuti riservati con l’azienda nordamericana, così come la durata del contratto, sono noti per fare una buona parte di questa torta.

La situazione potrebbe portare problemi anche nell’ambiente della Nazionale, che gioca due partite nelle prossime settimane per le qualificazioni ai Mondiali 2022 ed è in vantaggio sulla Copa America.

Minuti dopo la pubblicazione di a Reportage del Wall Street Journal, giovedì sera (27), sulla presunta violenza sessuale, a Foglia Il padre dell’aggressore ha sentito turbato.

“Come può arrivare questa notizia? Sei d’accordo con me? Siamo rimasti sorpresi Qualcosa è successo nel 2016Nessuno ricorda più questo fatto. Adesso è tutto molto strano. Neymar non conosce nemmeno questa ragazza. Ovviamente è venuto dalla Nike dopo che ce ne siamo andati”, ha detto nervosamente al telefono.

READ  Il geofisico Roy Mora è un candidato astronauta perché fare scienza nello spazio è "superiore"

Ha anche detto: “Se Nike vuole un ricatto, preparalo, poi andiamo dietro a Nike”. Per il padre l’azienda sta cercando di creare un problema perché suo figlio non è rimasto socio del marchio.

“Non mi hanno dato l’opportunità di difendermi. Non mi hanno dato l’opportunità di scoprire chi fosse questa persona offesa. Non la conosco nemmeno. Non avevo alcuna relazione. Abbiamo la possibilità di parlare, per scoprirne le vere ragioni. Questa persona, un dipendente, non era protetto. Io Atleta sponsorizzato, non ero protetto”. Neymar ha scritto su uno dei suoi social network venerdì.

“Ironicamente, continuerò a mettere un segno sul mio petto che mi ha tradito”, ha aggiunto. Oltre a produrre la divisa della squadra, Nike ha anche il suo marchio sulla maglia del Paris Saint-Germain.

La società afferma di aver chiesto a Neymar di collaborare alle indagini del 2019 sul caso e di aver violato il contratto con il giocatore quando si è rifiutato di collaborare. oggi è La maglia 10 del Paris Saint-Germain e la Nazionale ha un accordo con Puma.

Fonti vicine al giocatore hanno detto Foglia Che l’accusa era nota a lui ea suo padre. Sotto la guida dei legali nominati dall’atleta, ha deciso di rifiutarsi di collaborare alle indagini.

un Nike ha iniziato a sponsorizzare la Confederazione calcistica brasiliana nel 1997, In gestione Ricardo Teixeira. Il presidente ha detto in quel momento che non gli importa, “Ma da una comunità”.

raggiungere Mondiali 1994Nike non era presente in nessuna squadra nazionale, mentre Adidas era presente in 10 paesi su 24. un successo dell’evento Negli Stati Uniti, con un pubblico totale di 3,5 milioni, ha sollevato l’azienda fondata nel 1964 nello stato americano dell’Oregon.

READ  Mancini apprezza l'importanza di vincere ai cambiamenti nella squadra e assicura che i giovani rimangano nella squadra

Sono su 1998. edizioneIn Francia, l’azienda ha iniziato a realizzare divise per Brasile, Paesi Bassi, Stati Uniti, Nigeria e Corea del Sud, oltre all’Italia, ma in quest’ultima non è stata in grado di esporre il logo.

La società avrebbe dovuto pagare a CBF 160 milioni di dollari (in termini di tempo) per dieci anni, superando l’offerta tedesca di Adidas, ed era anche obbligata a pagare una multa di 10 milioni di dollari alla britannica Umbro.

D’altra parte, il Nike ha iniziato a controllare il calendario delle selezioni. Una delle clausole dell’accordo prevedeva un minimo di 50 amichevoli di selezione durante i dieci anni del decennio, con almeno tre partite all’anno – dal 1997 al 2006. Anche il Brasile deve entrare in campo, in queste amichevoli, con almeno otto dei suoi principali attori sono tra i suoi titolari.

Questi i termini del contratto, svelati da Foglia, ha anche richiesto l’apertura di un file CPI è nella stanza per indagare sul rapporto tra CBF e Nike, più un altro membro del Senato. Il primo si è concluso senza una votazione sul rapporto finale, mentre i senatori hanno proposto la condanna di Teixeira. Tuttavia, è riuscito a stare lontano dalle accuse.

Lo scandalo che ha coinvolto Neymar e la società si è esteso all’ambiente della squadra con sede a Teresopolis, in preparazione delle qualificazioni ai Mondiali. Mondiali 2022. In una dichiarazione, la Confederazione calcistica brasiliana ha dichiarato che Juninho Paulista, il coordinatore della selezione, ha parlato venerdì con la maglia n. 10 sulla notizia pubblicata giovedì scorso.

E l’ente ha annunciato: “Il giocatore era calmo e sicuro di concentrarsi sulla partecipazione alle sessioni di qualificazione e alle partite, subentrando il suo staff personale, essendosi già espresso pubblicamente”.

READ  Per OLX, l'ufficio del futuro avrà più spazio vitale e meno lavoro - Época Negócios

L’ala Emerson Royal, del Betis, e il difensore Felipe, dell’Atlético Madrid, in programma per la conferenza stampa di venerdì a Granja Kumari, hanno dovuto evitare polemiche. Questo problema è personale. Dovrebbe risolverlo lui, non noi. “Dobbiamo guardare alla squadra di calcio”, ha detto Felipe.

“Personalmente ho visto un normale Neymar, come al solito. È un argomento noioso e personale, e non c’è bisogno di parlare di qualcun altro. Preferisco lasciare che sia lui a scoprirlo, non dipende da me” Emerson ha risposto.

Non è la prima volta che Neymar si esibisce al Granja Comary, a Teresópolis (RJ), accusato di violenza sessuale. Ma questa volta, oltre al problema relativo alla Nike, la CBF teme che il reclamo del dipendente sarà più coerente del reclamo. Trinità erba.

Il 31 maggio 2019 a San Paolo, Najila ha registrato una denuncia alla polizia A San Paolo, accusando Neymar di averla violentata a Parigi. Dopo le indagini della polizia civile, Il tribunale ha accolto la richiesta del Pubblico Ministero di combattere la violenza domestica e ha avviato un’indagine sul caso.

Il Brasile affronterà l’Ecuador a Beira Rio, a Porto Alegre, venerdì (4), alle 21:30. Il martedì successivo, l’ottavo, affronterà in contemporanea il Paraguay, ad Asuncion.