Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

La Norvegia ha abbandonato la dose di AstraZeneca e sospende il vaccino Janssen | Salute

Scrittura – BBC News World

La Norvegia sta abbandonando il dosaggio di AstraZeneca e sospende il vaccino Janssen

La Norvegia ha deciso mercoledì (12) di rimuovere definitivamente il vaccino Covid di AstraZeneca dalla sua campagna di vaccinazione a causa del rischio di sviluppare vaccini per rari casi di coaguli di sangue.

La decisione è stata annunciata in una conferenza stampa dal primo ministro norvegese Erna Solberg, che è stato anche informato della sospensione temporanea dell’immunità da parte di Janssen, il braccio belga di Johnson & Johnson.

“Il governo ha deciso di non utilizzare il vaccino AstraZeneca in Norvegia, nemmeno volontariamente”, ha detto, aggiungendo che l’immunità di Janssen, a sua volta, può essere assegnata solo ai volontari purché segua le raccomandazioni degli esperti.

Il Primo Ministro norvegese ha anche giustificato queste misure registrando le complicazioni gravi molto rare che sono state identificate dopo la somministrazione di questi vaccini, che utilizzano la stessa tecnologia degli adenovirus.

La decisione è stata presa dopo che una giuria di esperti ha consigliato allo Stato di non utilizzare le dosi a causa del rischio di gravi effetti collaterali, nonostante la loro rarità.

L’Agenzia europea per i medicinali (EMA) e l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), a loro volta, raccomandano l’uso di sistemi immunitari, nella convinzione che i loro benefici superino i rischi.

La Norvegia ha sospeso AstraZeneca l’11 marzo e non ha iniziato a somministrare Johnson & Johnson sospettando di causare effetti collaterali simili dopo che sono stati segnalati casi di coaguli di sangue negli Stati Uniti.

Tuttavia, nonostante la sospensione del vaccino monodose, il governo si rifiuta di abbandonare la vaccinazione. Solberg ha spiegato: “Vogliamo creare forniture di emergenza che possiamo utilizzare in caso di aumento dell’infezione o in caso di mancata consegna di altri produttori di vaccini”.

READ  Lo studio indica che l'efficacia dopo la prima dose di Pfizer è inferiore nelle variabili

Delle 135.000 dosi di vaccino AstraZeneca somministrate fino a metà marzo in Norvegia, otto casi di trombosi acuta, quattro dei quali fatali, sono stati segnalati in adulti relativamente giovani e sani.

Ora, il governo norvegese sta valutando la possibilità di restituire le dosi all’Unione europea (UE), che ha fornito loro, o in alternativa, una donazione ai paesi poveri, attraverso il programma Covax.

“È un vaccino efficace che viene utilizzato in molti paesi e vogliamo assicurarci che le dosi siano benefiche per altri paesi che potrebbero trovarsi in una situazione sanitaria più pericolosa della nostra”, ha affermato il ministro della Salute Bent H.