Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

La polizia arresta gli haitiani che vivono negli Stati Uniti e assumono i colombiani che hanno ucciso il presidente | Scienziato

“È entrato ad Haiti su un aereo privato con obiettivi politici”, ha detto il direttore generale della polizia nazionale Leon Charles Charles Emmanuel Sanon, 63 anni. (vedi video sotto).

Sui social, Sanon afferma di essere un medico e da dieci anni pubblica video e messaggi che parlano di politica ad Haiti.

Lo dice Carlo Sanon è arrivato ad Haiti a giugno accompagnato da colombiani incaricati di garantire la sicurezza, ma “poi la missione è cambiata”. “Il compito era arrestare il presidente della repubblica, e da lì è partita l’operazione”, ha aggiunto.

Haiti annuncia l'arresto di uno dei presunti responsabili dell'assassinio del presidente Jovenel Moise

Haiti annuncia l’arresto di uno dei presunti responsabili dell’assassinio del presidente Jovenel Moise

I colombiani sono stati assunti tramite una società di sicurezza venezuelana chiamata CTU con sede in Florida, e la polizia è arrivata a Sanon dopo aver interrogato i colombiani detenuti.

Secondo Carlo, I sospettati di aver ucciso il presidente di nome Sanon quando erano intrappolati.

“Quando la polizia ha fermato l’avanzata di questi ladri dopo aver commesso il loro crimine, la prima persona contattata da uno degli aggressori è stata Charles Emmanuel Sanon”, ha aggiunto.

Il capo della polizia ha detto, Sanon ha poi “contattato altre due persone che consideriamo intellettuali per assassinare il presidente Jovenel Moyes”.. Le identità di questi due sospetti non sono state rivelate.

Il governo di Taiwan ha rivelato venerdì (9) che 11 uomini armati hanno fatto irruzione nella sua ambasciata a Port-au-Prince dopo la sua morte e hanno permesso alla polizia haitiana di entrare sulla scena e arrestare i sospetti.

“Su richiesta del governo haitiano – e per aiutare ad arrestare i sospetti – l’ambasciata ha dato alla polizia haitiana il permesso di entrare nel perimetro dell’ambasciata”, ha detto la portavoce del ministero degli Esteri di Taiwan Joan O.

La polizia haitiana identifica 28 sospetti stranieri dietro la morte del presidente
La polizia haitiana identifica 28 sospetti stranieri dietro la morte del presidente

La polizia haitiana identifica 28 sospetti stranieri dietro la morte del presidente

Funzionari del governo degli Stati Uniti sono arrivati ​​domenica ad Haiti per assistere alle indagini e hanno incontrato il direttore generale della polizia nazionale. Sono dipendenti dell’FBI (la polizia federale degli Stati Uniti) e dei Dipartimenti di Stato, Giustizia e Sicurezza interna.

La delegazione statunitense ha anche tenuto incontri separati con i principali attori politici locali, tra cui il primo ministro ad interim del paese, Claude Joseph, e il presidente del Senato Joseph Lambert.

“Ho incontrato la delegazione americana e insieme abbiamo apprezzato la decisione del Senato di eleggermi presidente ad interim della Repubblica”, ha detto Lambert.

C’è polemica su chi dovrebbe governare il paese dopo la morte di Moyes.

L’allora presidente di Haiti Jovenel Moise (al centro) insieme alla First Lady Martin Moise e al primo ministro ad interim del paese Claude Joseph (a destra) il 18 maggio 2021 – Foto: Joseph Audelin/Associated Press

Cinque giorni dopo l’omicidio di Moyes, ucciso a colpi di arma da fuoco nella sua casa nelle prime ore di mercoledì (7), molte domande rimangono senza risposta.

La first lady, Martine Moyes, è stata colpita e ricoverata in ospedale. È stata portata gravemente ferita a Miami, negli Stati Uniti, dove è ancora in ospedale.

Le autorità hanno affermato che i tre figli della coppia, Gumarly, Juvenil Jr. e Jufferlin, erano in un “luogo sicuro”.

Moyes è stato colpito da un proiettile da 12 colpi ed è stato trovato a terra, sulla schiena, coperto di sangue. L’ufficio del presidente e la camera da letto sono stati saccheggiati.

Non è ancora noto chi sia l’autore o il movente del delitto.

Il presidente assassinato di Haiti, Jovenel Moise, durante un’intervista nell’agosto 2019 – Foto: Dio Nalio Cherry/Reuters

Ucciso il presidente haitiano

Video: le ultime notizie dal mondo