Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

La stagione 2021 ha visto il 32 ° titolo nella carriera di Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo ha raggiunto il 32 ° titolo in gara (Foto: Miguel Medina / AFP)

Cristiano Ronaldo continua a collezionare trofei per i club che attraversa. Il portoghese ha vinto la sua 32esima Coppa in carriera, e la quinta con la Juventus, vincendo la finale di Coppa Italia per 2-1 su Atlanta, mercoledì (19).

Ad eccezione del campionato tedesco, dove Cristiano non ha ancora giocato, l’attaccante ha vinto tutti i titoli nelle principali competizioni europee: Premier League inglese (3 volte), League spagnola (2x), League italiana (2x) , la UEFA Champions League. (5x), Euro (1x), così come la Coppa del mondo per club (4x).

Nonostante la stagione sotto il Torino, eliminato in anticipo dalla Champions League e con una stagione deludente nel campionato italiano, terminato quinto con una tournée fino alla fine, Cristiano è riuscito a mantenere buoni numeri di singolare.

Ci sono stati 36 gol in 44 partite nella stagione 2020-2021, oltre ad essere il capocannoniere dell’attuale campionato

Campionato italiano, con 29 gol. In tutto, per la Juventus, ha segnato 101 gol in 133 partite, classificandosi 12 ° nella graduatoria dei marcatori italiani. Al Real Madrid, dove ha ottenuto un grande successo, c’erano 450 gol, 126 gol in più di Ral, il secondo miglior marcatore nella storia del club spagnolo.

Per il Portogallo, Cristiano non è solo il capocannoniere con 103 gol in 173 partite, ma è anche il secondo giocatore nella storia a segnare più volte per il suo paese, davanti a nomi come Pelé (77 gol in 91 partite), Messi ( 71 gol in 140 partite) e Miroslav Klose (71 gol). In 137 partite). Il portoghese è secondo, dopo l’iraniano Ali Daei, con 109 gol in 149 partite.

Oltre ai titoli, il percorso vittorioso di Cristiano Ronaldo nel calcio è anche pieno di trofei e record personali: Pallone d’Oro (4x), Obiettivo 50 (5x) e Miglior (2x). Per la UEFA Champions League, il principale torneo europeo, l’attaccante è stato il capocannoniere in 7 edizioni (2008, 2013, 2014, 2015, 2016, 2017 e 2018).

La trasferta alla Juventus

Cristiano Ronaldo ha fatto il suo debutto professionale all’età di 17 anni, con lo Sporting, dal Portogallo. Il giovane attaccante ha attirato l’attenzione sulla sua velocità, buona finitura e capacità di sopraffare facilmente gli avversari in un incontro uno contro uno.

All’età di 18 anni, Cristiano era già conteso dai giganti europei: Arsenal, Valencia e Barcellona, ​​insieme, ovviamente, al Manchester United, il club che ha vinto la disputa. Il portoghese ha catturato l’attenzione di Alex Ferguson, allora allenatore dello United, dopo un’amichevole contro lo Sporting.

Il lavoro di Cristiano Ronaldo non è stato facile. È arrivato in Inghilterra nel 2003 ed ha ereditato la settima maglia da David Beckham, appena trasferitosi al Real Madrid. Questo richiedeva tempo e prima era necessario lucidare il gioiello.

Nel 2006 Cristiano comincia già a brillare. Lo United è arrivato da tre stagioni senza vincere la Premier League. Il club ha scelto di vendere Van Nistelrooy, così come Beckham, al Real Madrid. Accanto a Ronaldo, è apparsa una nuova promessa, Wayne Rooney. Il duo, di 20 anni (Rooney) e 21 (Ronaldo), sarà responsabile della guida dell’attacco dei Red Devils negli anni successivi.

Ci sono stati tre titoli consecutivi di Premier League (2006, 2007 e 2008), oltre alla vittoria della UEFA Champions League nel 2007-08.

Nel 2009, Ronaldo è arrivato al Real Madrid dopo averlo comprato per 94 milioni di euro, che all’epoca era un contratto record. Con Florentino Perez tornato alla presidenza, il Real ha cercato di replicare la squadra del “Galactico”, così come Gilles Zidane, Figo, Beckham e Ronaldo. Oltre a Cristiano, sono arrivati ​​al club anche nomi come Kakà, Benzema e Xabi Alonso, sotto la guida di Manuel Pellegrini, anche lui di recente nomina.

Ma la stagione 2009 ha avuto dei problemi. Primo: il gran numero di stelle nella squadra ha reso difficile formare una squadra junior. Secondo: il Barcellona è emerso sotto la guida di Pep Guardiola.

Sono passati 3 anni senza campagne di grande rilievo, fino al 2012, guidati da Mourinho, primo grande titolo: La Liga e Supercoppa spagnola.

Nel 2013, con l’arrivo dell’attaccante Bale, che forma quello che divenne noto come il “BBC Trio”, tra Cristiano Ronaldo, Benzema e Bale, nonché l’allenatore Carlos Ancelotti, il Real Madrid vinse il “decimo” titolo per il club. Champions League. Successivamente è arrivato il terzo torneo nel 2016, 2017 e 2018.

Il periodo delle vittorie con il Real Madrid si è concluso nel 2018, quando il portoghese si è trasferito alla Juventus dall’Italia. Nonostante fosse dominante a livello nazionale, vincendo titoli di Serie A, e il Torino, anche sotto Ronaldo, non ottenne risultati significativi nei campionati europei.

I titoli di Cristiano Ronaldo

Sporting (Portogallo):

Supercoppa portoghese (2002)

Manchester United (Englatera):

Coppa del mondo per club (2008)

UEFA Champions League (2008)

Campionato inglese (2007, 2008 e 2009)

FA Cup (2004)

Coppa di Lega inglese (2006 e 2009)

Supercoppa inglese (2007)

Real Madrid (Spagna):

UEFA Champions League (2013-14, 2016-17, 2017-18 e 2018)

Coppa del mondo per club FIFA (2014, 2016 e 2017)

Supercoppa Europea (2014 e 2017)

Campionato spagnolo (2012 e 2017)

Coppa del Re di Spagna (2011 e 2014)

Supercoppa spagnola (2012 e 2017)

Juventus (Italia):

Campionato Italiano (2019 e 2020)

Supercoppa italiana (2018 e 2020)

Coppa Italia (2021)

Scritto da: Matthews Mora

READ  nemico intimo! Adesanya mette in palio il titolo dei medi nella rivincita con Vittori - 06/12/2021