Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

L’avanzo commerciale dell’Italia è aumentato ulteriormente a gennaio

I flussi commerciali dell’Italia hanno continuato a crescere a gennaio, principalmente a causa delle vendite in Europa. Ma Istad afferma che le esportazioni sono diminuite drasticamente di anno in anno.

Il surplus commerciale dell’Italia nel gennaio 2021 è salito a 1,05 miliardi di euro nel gennaio 2020, secondo l’Ufficio nazionale di statistica (ISTO) giovedì. I flussi del commercio estero sono davvero in crescita, soprattutto grazie all’aumento delle esportazioni del 2,3%, mentre le importazioni sono aumentate dell’1,2%. Questa crescita è stata principalmente dovuta a un aumento del 4% delle vendite nell’UE, mentre le vendite ai mercati al di fuori dell’UE si sono indebolite dello 0,4%.

Ma su base annualizzata segnata dall’epidemia, il commercio mostra un calo dell’8,5%, con le esportazioni in calo del 12,7% al di fuori dell’UE e del 4,7% all’interno dell’UE. Le importazioni sono diminuite naturalmente dell’11,6%, principalmente a causa di un calo degli acquisti di merci da paesi extra UE (-18,3%).

Tessile nel dolore

Il mercato del tessile e dell’abbigliamento è stato il settore peggiore nel 2020 e questa tendenza è stata confermata sorprendentemente con un calo delle esportazioni del 23% nel gennaio 2021. È discutibile che l’epidemia abbia avuto un ruolo nell’impatto del settore sulle restrizioni turistiche internazionali, sulle carceri e sul declino del potere d’acquisto delle abitazioni.
Il solo settore dei trasporti (escluse le automobili) ha fatto peggio, scendendo del 34,7%.
Sono invece tornate a crescere le esportazioni di veicoli (+ 6,5%), apparecchiature elettriche (+ 5,3%) e prodotti agricoli (+ 8,4%).

Nel 2020, il surplus commerciale dell’Italia ha raggiunto i 63 63,5 miliardi, rispetto ai 56,1 miliardi dell’anno precedente.