Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

“Le azioni Vulcabras hanno spazio per crescere”, afferma il presidente della società – Mercado – E-Investidor

Negli ultimi anni Vulcabras ha cambiato nome, decidendo di concentrarsi solo sul settore sportivo e acquistando grandi giocatori, come le operazioni di Under Armour in Brasile nel 2018 e Mizuno quest’anno.

In mezzo a una nuova ondata di Coronavirus nel paese, l’utile netto dell’azienda è diminuito del 78% nel 2020 rispetto all’anno precedente. Tuttavia, il movimento è stato diverso nel 2021: tra gennaio e marzo di quest’anno, il produttore di scarpe ha annunciato un risultato di 14,6 milioni di R $, un aumento del 64% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. I ricavi netti di R $ 311,8 milioni sono aumentati del 30,7%.

La leadership calzaturiera si rende conto che il valore delle proprie azioni in borsa non riflette ancora sforzi e risultati recenti. “Il titolo ha riacquistato il livello pre-crisi, ma tutte le mosse che abbiamo fatto di recente non si sono ancora riflesse nel prezzo delle azioni della società, che è cresciuto molto negli ultimi tre trimestri, intorno al 30%”, afferma Pedro Bartel, presidente di Vulcabras.

Alla chiusura delle contrattazioni di venerdì (21), le azioni ordinarie VULC3 hanno chiuso la sessione di negoziazione a R $ 8,46. A maggio e 2021, la quota è cresciuta rispettivamente dell’11,32% e del 5,88%. In un periodo di un anno, l’aumento cumulativo è stato del 111,50%, indicando una forte ripresa dal periodo critico dell’epidemia nel 2020. Il 19 maggio dello scorso anno, ad esempio, il prezzo delle azioni è stato di 90 R $.

In un’intervista con L’investitore elettronicoL’amministratore delegato spiega come gli ultimi passi dell’azienda siano stati per consolidare la sua posizione di maggiore attore nel settore sportivo in Brasile. Uno dei cambiamenti è stata la creazione del proprio e-commerce, con la creazione di un centro di distribuzione che ha migliorato la capacità e la velocità delle consegne.

“Abbiamo aperto il centro di 11.500 metri quadrati a Extrema (MG) per i tre marchi del gruppo (Olympique, Under Armour e Mizuno)”, afferma Barthel. “Il tempo medio di consegna è diminuito da cinque a due giorni e mezzo. Abbiamo un metodo di spedizione espresso che viene consegnato lo stesso giorno dell’acquisto. Proprio come qualsiasi e-commerce moderno”.

Nel 2018, Volcabras Acquistare Il capitale totale di Under Armour in Brasile è di 97,5 milioni di R $. Acquistare Mizuno A settembre 2020, con un valore di 200 milioni di R $.

Con l’ingresso di Mizuno nel portafoglio, il gruppo calzaturiero ha investito nella costruzione di un centro di distribuzione, che anche operando a meno della metà della capacità riduce i tempi medi di consegna. “Ogni marchio ha il proprio negozio online, ma i sistemi sono tutti integrati. Si tratta di una piattaforma unica per servire i siti Web, che hanno reparti commerciali separati, ma le informazioni sono con Fulcabras”, afferma il presidente della società.

READ  Con attaccante e terzino vicini al Cruzeiro, Mozart accoglie rinforzi

Guarda le parti principali dell’intervista.

The Electronic Investor – Nel 2021, le azioni della società sono aumentate del 3,3%. In un anno, l’aumento cumulativo è del 124,4%. Cosa giustifica questo livello?

Pedro Bartel – Abbiamo avuto la rovina, con tutte le aziende che hanno attraversato la crisi. I vulcabri hanno già riacquistato il loro valore pre-crisi, ma l’azienda ha fatto molte cose, soprattutto nell’ultimo anno. Prima si chiamava Vulcabras Azaleia, ma abbiamo deciso di concedere in licenza il marchio Azaleia e concentrarci al 100% sul mercato sportivo. Due anni fa, abbiamo acquistato l’operazione Under Armour in Brasile e nel febbraio di quest’anno abbiamo completato l’acquisto dell’operazione Mizuno con Alpargatas. Ciò ha reso l’azienda concentrata al 100% sullo sport.

Il titolo ha riacquistato il livello pre-crisi, ma tutte le mosse che abbiamo fatto di recente non si sono ancora riflesse sul prezzo delle azioni della società, che è cresciuto molto negli ultimi tre trimestri, intorno al 30%, dando risultati uguali. In un periodo di crisi. Ma Vulcabras è solo al primo passo e ha ancora altri da fare.

Abbiamo investito 300 milioni di reais negli ultimi anni per ammodernare il nostro complesso industriale, per produrre qualsiasi sneaker in Brasile, perché con l’arrivo di due ulteriori marchi, abbiamo creato un’intera gamma di categorie sportive. I nostri vantaggi competitivi oggi sono la nostra capacità di produrre in Brasile e consegnare rapidamente i prodotti.

L’e-investor: per quanto tempo le azioni possono riflettere questi investimenti?

Barthel – Oggi abbiamo un valore di mercato pre-crisi, davanti a Mizuno e manteniamo un focus totale sul mercato sportivo. Rispetto ai nostri concorrenti, Vulcabras sta crescendo e mi sembra che le nostre azioni abbiano ancora margini di crescita.

XP ha iniziato a coprire l’azienda e ha presentato un rapporto che delineava il potenziale di Vulcabras. BTG ha anche raccomandato l’acquisto di azioni.

Il mercato ha parlato molto dell’azienda. Tutto dipende dalla presentazione coerente dei risultati, dal mercato stesso e anche dal non vedere una terza ondata di Covid. Ma Vulcabras si è comportato molto bene ed è in un ottimo momento. Abbiamo realizzato un bilancio con una crescita del 30% e una crescita dei profitti del 60%.

The E-Investor – La società ha acquistato l’operazione Mizuno. Quale dovrebbe essere l’impatto di questa acquisizione?

Barthel – A causa di Cade, che ha impiegato così tanto tempo per esprimere la sua opinione, abbiamo ottenuto il permesso solo a gennaio e siamo stati in grado di catturare Mizuno il 1 ° febbraio. Pertanto, il primo trimestre non riflette i risultati dell’operazione Mizuno. Oggi è già stato accorpato.

Il processo di Mizuno è potente e aumenta istantaneamente le vendite. È un’operazione che, secondo Alpagartas, ha generato entrate nette di 444 milioni di R $ nel 2019.

READ  Uno spazio informativo su Internet insegna ai consumatori come far valere i propri diritti

The E-Investor – Le vendite digitali sono cresciute nel bel mezzo della crisi. Come potenziare l’e-commerce su Mizuno?

Barthel – Abbiamo esternalizzato un e-commerce, con una crescita del 140% nel 2020. Questo ci ha costretti a creare una nostra distribuzione.Abbiamo aperto un centro di distribuzione di 11.500 mq a Extrema (MG) per i tre marchi del gruppo (Olympikus, Under Armour e Mizuno) . In precedenza, eravamo limitati dal processo di outsourcing perché, oltre ad essere più costoso, era un’azienda che non aveva la capacità di servirci.

Abbiamo fatto questo investimento e il nostro e-commerce è libero di crescere molto più velocemente. I tempi medi di consegna sono passati da cinque a due giorni e mezzo. Proprio come qualsiasi e-commerce moderno che esiste dentro e fuori il Brasile.

E-Investor – Qual è la capacità di distribuzione? Vulcabras dovrebbe avere una piattaforma con tutti i prodotti insieme o mantenere separate le operazioni?

Barthel – Il CD serve 35.000 titoli, 7 milioni di parti sono archiviate e ha un enorme potenziale di crescita oggi, poiché funziona a meno della metà della capacità dei prodotti. Pertanto, la previsione punta a una crescita molto favorevole, con maggiore flessibilità e redditività, seguendo questo mercato. Penso che raggiungeremo rapidamente un post a due cifre nelle nostre vendite online.

Ogni marchio ha il proprio negozio online, ma i sistemi sono integrati. È una piattaforma unica per servire siti Web, che hanno reparti commerciali separati, ma più intelligenti con Volcabra.

L’e-investor: qual è il potenziale per questa espansione dell’azienda?

Barthel – Abbiamo guadagnato una quota di mercato interessante nel mercato. Anche durante la crisi, non abbiamo smobilitato le nostre operazioni e siamo rimasti a pieno regime. Quando la domanda è ripresa, dopo la prima ondata di chiusure, siamo stati in grado di crescere in un contesto in cui il mercato era in declino. Il mercato dell’abbigliamento e delle calzature è diminuito di oltre il 15% negli ultimi mesi e abbiamo avuto una crescita del 30% nell’ultimo trimestre.

Una volta che il mercato tornerà a crescere, intendiamo mantenere quella quota. Il nostro marchio Olympikus è il leader di mercato. Vediamo un potenziale di crescita molto grande per i marchi globali perché, d’ora in poi, utilizzano tutto il nostro centro di sviluppo e tecnologia, che è il più grande dell’America Latina, nella città di Parobi, nel Rio Grande do Sul, e abbiamo anche altre fabbriche .

The E-Investor – Hai parlato di intraprendere nuovi passi. Le nuove acquisizioni fanno parte di questo modello di crescita ideale o dovrebbero avvenire in modo naturale?

Barthel – Vulcabras è un’azienda convinta che le tre società abbiano un grande percorso di crescita, ancora organica, ma molto interessata ai cambiamenti del mercato e alle opportunità.

READ  Luoan ha giocato 12 volte di seguito con Mancini, ma ha perso spazio nel tempo. Vedere una radiografia per le possibilità

I tre marchi operano in tutta la piramide dei prezzi, che va da R $ 150 a R $ 1.500 per le scarpe e da 50 a R $ 1.000 per l’abbigliamento. Abbiamo tutti i tipi di sport e lavoriamo in tre categorie: vestiti, accessori e scarpe.

Abbiamo un portafoglio completo di prodotti per soddisfare le esigenze dei consumatori sportivi e degli atleti brasiliani, con l’intento di soddisfare tutti i desideri dei consumatori brasiliani, con tutti e tre i marchi.

Investitore elettronico – Molte aziende sono scese in borsa in cerca di capitali. Stai pensando di fare una nuova offerta?

Barthel – Vulcabras è una società generatrice di cassa molto forte con una bassa leva finanziaria. Abbiamo accumulato perdite fino a poco tempo fa, dalla ristrutturazione del passato. Stiamo iniziando a realizzare profitti accumulati, quindi la società è accreditata d’ora in poi per distribuire i dividendi, requisito che si ripete sempre nelle conversazioni con gli azionisti.

Nella crescita organica, siamo molto a nostro agio. Se è necessario eseguire una tale operazione in futuro, la analizzeremo. Ma al giorno d’oggi, i Vulcabri sono molto forti e al sicuro con i loro soldi.

The E-Investor – Quali sono le tue aspettative per il 2021?

Barthel – Nel 2020 molti dei nostri concorrenti hanno subito perdite. Ci siamo fermati da soli per molto tempo. Ma anche in questo terribile anno epidemico, abbiamo fatto soldi. Inaspettato rispetto agli anni precedenti, ma lo abbiamo fatto. Nella seconda metà del 2020, quando è stato possibile riprendere la produzione, abbiamo avuto una crescita non solo dei profitti ma degli indicatori in generale.

Nel primo trimestre del 2021 abbiamo già visto un buon risultato. Influenzato dalle restrizioni che si sono verificate a marzo, quando alcuni dei nostri ordini non sono arrivati ​​ai nostri clienti a causa della seconda ondata di chiusura. Quindi il primo trimestre avrebbe potuto essere un po ‘migliore.

Il secondo trimestre (del 2020) ha subito il blocco ad aprile poiché è stato il mese più colpito. Abbiamo deciso di anticipare la nostra vacanza ad aprile. Ma Mai ha già iniziato molto bene, con un’interessante ripresa all’interno dei nostri piani. Junho pensa anche che sarà una ripresa.

Sono ottimista per il secondo semestre. Il commercio non è del tutto pronto, alcune aziende stanno affrontando difficoltà, ma siamo pronti a soddisfare le richieste del mercato fornendo i migliori prodotti in un momento di difficoltà, crisi e potere d’acquisto in calo, perché abbiamo il miglior rapporto costi-benefici.