Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Le prove hanno rivelato che COVID-19 potrebbe entrare nel genoma umano

Le prove hanno rivelato che COVID-19 potrebbe entrare nel genoma umano

Il nuovo studio spiega perché alcuni pazienti continuano a risultare positivi al virus COVID-19 molto tempo dopo il recupero e rivela come SARS-CoV-2 sia incorporato nel genoma umano.

I risultati della ricerca condotta dagli scienziati del Whitehead Institute in Massachusetts, USA, hanno confermato l’ipotesi che la sequenza del virus Corona possa essere copiata e incollata al suo interno. Il nostro genomaE il Secondo Uno studio pubblicato sulla rivista PNAS.

Oltre a cercare frammenti genetici del coronavirus umano e cercare segni che il virus richieda strumenti di trascrizione, il team ha cercato prove che il virus fosse effettivamente sequenziato all’interno del genoma umano. A tal fine, gli scienziati hanno utilizzato tre tecniche Sequenziamento del DNA.

In ogni caso, hanno trovato frammenti di materiale genetico SARS-CoV-2 all’interno della libreria genetica di cellule infettate intenzionalmente e il fatto che i frammenti fossero stati introdotti capovolti aggiunge peso all’argomento secondo cui i virus non sono stati introdotti intenzionalmente dai virus. .

Quindi, è stato scoperto che il codice genetico aveva le firme del trasposone, un gene del luppolo che aveva sviluppato un modo per spostarsi e inserirsi di nuovo in un’altra parte del genoma.

Alcuni trasposoni lo fanno utilizzando enzimi rubati da precedenti infezioni virali. Gli strumenti che il virus in precedenza utilizzava per introdursi nell’host ora non servono al proprietario, ad eccezione della sequenza trasportabile stessa.

Una di queste classi di sequenza, chiamata retrotrasposizione LINE1, costituisce il 17% del nostro genoma. Sebbene la maggior parte di loro abbia perso la capacità di muoversi, alcuni sono abbastanza attivi da causare danni, che potrebbero aprire la porta. L’arrivo di SARS-CoV-2 Al nostro DNA.

“C’è un’intersezione molto chiara dell’integrazione LINE1. Quando la sequenza virale si interseca con il DNA cellulare, replica 20 coppie di basi” Egli ha detto Rudolf Janisch è ricercatore e biologo presso il Whitehead Institute.

Tuttavia, questo lavoro è stato eseguito su colture cellulari infette in vitro e non su ospiti umani reali, il che solleva sospetti. Inoltre, sebbene i frammenti siano incapaci di formare nuove particelle infettive, non è chiaro se potrebbero essere biologicamente attivi in ​​altri modi, sia nel bene che nel male.

READ  L'elicottero della NASA fa il suo primo volo sulla superficie di Marte | Scienza e salute