Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

L’India riceve la prima spedizione di aiuti medici statunitensi | Scienziato

L’India rinnova il record mondiale di casi quotidiani di COVID-19 mentre i paesi sospendono la vaccinazione

Un aereo da trasporto militare ha lasciato la California ed è arrivato a Nuova Delhi con oltre 400 bombole di ossigeno, attrezzature mediche e quasi 1 milione di test rapidi per il coronavirus.

Venerdì, l’India ha stabilito un nuovo record mondiale di 385.000 nuovi casi nelle ultime 24 ore e quasi 3.500 morti.

Diversi paesi hanno avviato un’importante operazione di aiuto internazionale e hanno promesso aiuto.

L’aiuto degli Stati Uniti è arrivato a seguito dei negoziati che si sono svolti questa settimana tra il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il primo ministro indiano Narendra Modi.

“Gli Stati Uniti stanno fornendo trasferimenti di oltre 100 milioni di dollari per fornire assistenza urgente nei prossimi giorni ai nostri partner in India”, ha detto giovedì il portavoce del Dipartimento di Stato Ned Price.

Funzionari statunitensi hanno detto che i voli speciali, che trasporteranno anche attrezzature donate da aziende e privati, continueranno la prossima settimana.

Più di 40 paesi sono impegnati

Il Giappone ha annunciato venerdì che contribuirà anche agli sforzi internazionali per aiutare l’India e prevede di inviare 300 concentratori di ossigeno e 300 respiratori.

“Il Giappone è con l’India, nostro amico e partner, nei loro sforzi per combattere la pandemia COVID-19 attraverso questa ulteriore assistenza di emergenza”, ha detto in un comunicato il ministero degli Esteri giapponese.

In totale, gli impegni di assistenza includono circa 550 impianti di produzione di ossigeno, oltre 4.000 concentratori di ossigeno, 10.000 bombole di ossigeno e 17 autocisterne refrigerate.

Il ministro ha aggiunto che sono state inviate centinaia di migliaia di dosi di vaccini e componenti di base per produrre vaccini e medicinali.

“È una situazione senza precedenti”, ha detto Shingla.

Venerdì, il portavoce del ministero degli Esteri cinese Wang Wenbin ha annunciato che “da aprile la Cina ha esportato in India più di 26.000 respiratori e concentratori di ossigeno, più di 15.000 apparecchiature di monitoraggio medico e quasi 3.800 tonnellate di forniture mediche e medicinali”.

L’India ha registrato quasi 18,5 milioni di casi di Covid-19 dall’inizio della pandemia, Di cui più di sei milioni nel solo mese di aprile. Sono morte più di 200.000 persone, ma molti esperti lo credono Il numero effettivo è molto più alto.

Sabato inizia il governo indiano Campagna di vaccinazione per tutti gli adulti di età superiore ai 18 anni, circa 600 milioni di persone.

Tuttavia, diversi stati hanno avvertito di non avere scorte sufficienti e che l’inizio della campagna è minacciato da controversie amministrative, confusione sui prezzi e problemi tecnici nella piattaforma di vaccinazione digitale del governo.

In totale, l’India ha finora fornito circa 150 milioni di vaccini – solo l’11,5% degli 1,3 miliardi di persone del paese – e 25 milioni hanno ricevuto le due dosi.

Guarda i video più visti di G1