Magu rivela che era un’insegnante prima di unirsi a Globo | esercizio

Tharis Andrade – 23/08/2021 11:51 | Aggiornato il 23/08/2021 12:02

Mago Coutinho Foto: riproduzione

Il presentatore di Jornal Hoje Maju Coutinho ha parlato del suo passato prima di unirsi a Rede Globo. E in un’intervista con Altas Horus, sabato (21), l’annunciatore ha rivelato di aver lavorato come insegnante per due anni, prima di diplomarsi come giornalista.

– Ho una maestra, Fang Fortunato, era la mia maestra, e si lamenta sempre che vengo qui. [no Altas Horas] E non conto. Dice che sono un’insegnante, perché ho studiato insegnamento e ho lavorato per poco tempo [na carreira]Ma lei dice che lo sono, e se vado da Serginho e non parlo, si arrabbierà molto. Così è stato registrato, Fang. Grazie per essere parte della mia storia, sono già un insegnante! – ha annunciato Mago, che è la figlia di allevatori, Zelma e Joao Raimundo.

La giornalista spiega che ha lavorato nella città di São Bernardo do Campo, e prima ancora, con i bambini piccoli, in una scuola privata che segue la linea Montessori, un metodo inventato dall’insegnante italiana Maria Montessori, che cerca di valorizzare l’educazione attraverso la sensi. e movimento.

– In questa scuola, infatti, padre Julio Lancelotti ha fatto un giro delle scuole private della zona, affinché potessero ospitare i bambini contagiati dall’HIV. È stato molto importante. È stato molto importante nel mio percorso – ha aggiunto Magoo.

Leggi anche1 Il tribunale decide sulla franchigia del canale e “trattiene” Jovem Pan
2 Bruna Carla e Aline Barros cantano al Crianca Esperança
3 Lutto: la morte di Valdemar Silva, padre del cantante Irmao Lazaro
4 Nayara Azevedo e Casa Worchid condividono una foto a Globo
5 Silvio Santos “lavorava” in ospedale e voleva uscire in un cortile

Seguici sulle nostre reti!

L’autore del messaggio, non Pleno.News, è responsabile del commento.

Jemma Marchesi

Jemma Marchesi

"Fanatico della TV. Dipendente del web. Evangelista di viaggi. Aspirante imprenditore. Esploratore dilettante. Scrittore."

Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *