Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Moderna sta studiando una dose minore del vaccino per poterne ‘fare di più’

Modern garantisce una buona protezione del tuo agente immunizzante applicando due dosi
Foto: Dadu Rovich/Reuters

Mercoledì (2), l’azienda farmaceutica americana ha dichiarato che Moderna si prepara a dimezzare la dose del vaccino Covid-19, in modo che possa essere utilizzato anche per combattere i ceppi e immunizzare i bambini.

Ha stretto un accordo con la casa farmaceutica svizzera Lonza (LONN.S), che ha affermato che una nuova linea di produzione di farmaci a Jilin, nei Paesi Bassi, avrebbe la capacità di produrre ingredienti fino a 300 milioni di dosi all’anno a 50 microgrammi a dose.

“Supponiamo che dal 2022 in poi avremo un mix di livelli di dosaggio sul mercato”, ha detto una portavoce di Moderna dopo l’annuncio della nuova produzione di Lonza.

Moderna, che sta studiando versioni a dose più bassa per aiutare ad aumentare la sua scorta di vaccini, ha fornito finora una dose approvata di 100 microgrammi.

Il produttore del farmaco ha affermato che i primi dati sulla dose di richiamo per la versione da 50 microgrammi hanno mostrato che ha contribuito a proteggere dai ceppi virali emergenti. Dosi inferiori possono essere somministrate anche ai bambini che non necessitano di una dose completa.

In combinazione con un precedente accordo con la spagnola Rovi Corporation (ROVI.MC), l’accordo di Moderna con Lonza aumenta la produzione da 50 microgrammi in Europa fino a 600 milioni di dosi all’anno e la capacità dovrebbe essere operativa quest’anno.

Le iniezioni di mRNA di Pfizer (PFE.N) e BioNTech (22UAy.DE) sono state approvate per i bambini di età compresa tra 12 e 15 anni in Europa e negli Stati Uniti, e Moderna vuole l’approvazione per gli adolescenti, poiché i dati hanno dimostrato che le sue iniezioni sono sicure e efficace.

READ  Un gatto salta dal 5 ° piano e corre per sfuggire a un incendio negli USA | Scienziato

Moderna prevede di offrire fino a 3 miliardi di dosi nel 2022, da 800 milioni a 1 miliardo quest’anno, ma non ha specificato il dosaggio mix.

Oltre alla produzione olandese pianificata, Lonza ha tre linee di produzione a Visp, in Svizzera, dove sta aumentando la sua capacità annuale a 300 milioni di dosi a una velocità di 100 mcg per dose.

Ad aprile ha annunciato l’intenzione di raddoppiare la produzione di Visp l’anno prossimo. L’azienda farmaceutica svizzera produce anche ingredienti per Moderna negli Stati Uniti.