Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Mosquito rivela la morte di un altro membro della famiglia a causa di Covid-19 e parla di superarla

Gustavo Mosquito, uno dei più grandi nomi di Corinthians in questa stagione, ha avuto un momento molto difficile di recente, come Suo padre e suo nonno sono morti nel giro di una settimana. A proposito, la morte del nonno in maglia 19 è stata rivelata in una conferenza stampa giovedì. Ha anche raccontato come è riuscito a superare questo momento.

“Mi sono abituato, l’atleta vive superando le difficoltà. Ho avuto una perdita molto grande da mio padre e, per chi non lo sapesse, una settimana dopo è morto anche mio nonno di Covid-19. È Dio, mio famiglia, mia moglie, i miei figli, mia madre e mio fratello”, ha detto Gustavo. E giorni per ridurre il dolore che sento. I miei compagni mi hanno dato troppa forza per non scuotermi”.

Mosquito è stato criticato all’inizio del suo periodo al club, non ha avuto molte possibilità ed è finito in prestito. Nel 2020, dopo un buon periodo al Paraná, Thiago Nunes, all’epoca allenatore, chiese il ritorno dell’attaccante.

Da allora, le zanzare sono state uno dei nomi principali nel settore offensivo corinzio. Con così tanto a disposizione della squadra, il giocatore viene paragonato a Romero da alcuni tifosi. Alla domanda su questo, Gustavo ha elogiato il suo ex compagno.

Mosquito ha celebrato dicendo “Romero è un grande riferimento, ho lavorato con lui qui e sono molto orgoglioso di questo confronto. Spero di poter continuare a fare bene e che le persone continueranno a paragonarmi a grandi giocatori come Romero.”

Vedi di più su: Gustavo Silva.