Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Un missile cinese incontrollato cadrà a terra sabato in un luogo sconosciuto

Un missile utilizzato dalla Cina per lanciare l’unità principale della prima stazione spaziale permanente del Paese dovrebbe tornare in orbita attorno alla Terra sabato prossimo, l’ottava, in una località sconosciuta. Questa informazione proviene da una dichiarazione del portavoce del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti Mike Howard.

L’Agenzia spaziale cinese deve ancora determinare se il nucleo del massiccio missile Long March 5B sarà sotto controllo o se discenderà in modo incontrollabile. I dettagli di base sul missile e sulla sua traiettoria sono sconosciuti perché il governo cinese non ha ancora commentato pubblicamente il rientro.

Lo US Space Command sta seguendo la traiettoria del missile. Il 18 ° squadrone di osservazione spaziale statunitense fornirà aggiornamenti giornalieri della loro posizione attraverso il sito web di Space Track.

La maggior parte dei detriti spaziali viene bruciata nell’atmosfera. Tuttavia, la dimensione di 22 tonnellate del missile ha sollevato preoccupazioni sul fatto che alcune delle sue parti più grandi potrebbero tornare nell’atmosfera e causare danni se raggiungessero aree popolate.

Jonathan McDowell, esperto del Center for Astrophysics dell’Università di Harvard, ha spiegato alla CNN che la situazione “non è la fine dei giorni”. Ha detto alla stazione: “Non credo che le persone debbano prendere precauzioni. Il rischio che qualcuno si ferisca o si ferisca è minimo. Non è facile, può succedere, ma il rischio di essere colpiti è minimo”.

McDowell spiega che indicare dove potrebbero andare i detriti è quasi impossibile a questo punto a causa della velocità con cui il missile sta viaggiando. Tuttavia, ha detto che l’oceano era ancora la scommessa più sicura su dove sarebbero caduti i detriti perché occupa la maggior parte della superficie terrestre.

READ  COVID-19 e notizie sulla crisi | Anvisa autorizza l'importazione del vaccino Sputnik V e Covaxin | Presente

“Se vuoi scommettere dove qualcosa atterra sul terreno, scommetti sull’Oceano Pacifico, perché l’Oceano Pacifico è la parte più grande della Terra”, ha detto McDowell. “È così semplice”.

L’organizzazione senza scopo di lucro Aerospace Corp. Si ritiene che il relitto raggiungerà l’Oceano Pacifico vicino all’Ecuador dopo aver attraversato città negli Stati Uniti orientali. La sua orbita copre una striscia del pianeta dalla Nuova Zelanda a Terranova (Canada).

Il missile Long March 5B ha portato in orbita l’unità principale Tianhe, o Celestial Harmony, dal 29 aprile. La Cina prevede di lanciare altri 10 lanci per trasferire parti aggiuntive della stazione spaziale.

Relitto incontrollato

Un razzo cinese da 18 tonnellate che è atterrato nel maggio dello scorso anno è stato il detrito più pesante che è caduto fuori controllo sulla Terra dall’ex stazione spaziale sovietica Salyut 7 nel 1991.

La prima stazione spaziale cinese, Tiangong-1, si è schiantata nell’Oceano Pacifico nel 2016 dopo che Pechino ha confermato di averne perso il controllo. Nel 2019, l’agenzia spaziale ha preso il controllo della demolizione della sua seconda stazione, Tiangong-2, nell’atmosfera.

A marzo, il relitto di un missile Falcon 9 lanciato dalla compagnia aerea statunitense SpaceX si è schiantato al suolo a Washington e sulla costa dell’Oregon negli Stati Uniti. (Con agenzie internazionali).

In tempi di disinformazione ed epidemie, il giornale Tempo Promuove l’impegno per il giornalismo professionale e di qualità nel Minas Gerais. La nostra redazione produce ogni giorno informazioni responsabili e affidabili. Continua a sostenerci. Il tempo è caduto.