Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Vaccinare o no? Guarda la posizione dei club brasiliani partecipanti ai campionati CONMEBOL | Gli editori

Giovedì, CONMEBOL ha iniziato a vaccinare club e squadre che gareggiano nelle competizioni sudamericane in Paraguay. La prima squadra brasiliana a ricevere la vaccinazione è stata l’Atlético-GO, Dopo una vittoria per 2-1 sulla Libertad, nel campionato sudamericano. Per capire la discussione sui vaccini, riferire da Dare Ho sentito tutte le squadre brasiliane nella lotta per Libertadores e Sud America.

Sempre nella fase a gironi del Libertadores, Atlético MG e Internacional giocheranno ad Asunción, la città dove è stata fortificata una delegazione della Guyana. I minatori incontrano il Cerro Portino, del Gruppo H, il 19 maggio; El Gaucho va in Paraguay per affrontare l’Olympia, il 21 maggio, con il secondo gruppo.

Ad aprile, Konmipol ha ricevuto 50.000 vaccini dal laboratorio cinese Sinovac. Anvisa ha indicato che queste fortificazioni non possono entrare in Brasile al momento, ma la vaccinazione è in corso in Paraguay. Galo, Ceará e Athletico-PR hanno indicato che avrebbero accettato la vaccinazione, se offerta.

Al momento Konmebol non ci ha dato nulla. Sappiamo che i vaccini non possono arrivare in Brasile e non possono essere applicati qui. Sì, il club accetta la vaccinazione. Il club non si oppone a che qualsiasi cosa venga eseguita correttamente e correttamente – informa il Dipartimento per le comunicazioni di Rooster.

Foto: Infoesporte

A Blog da Nadja, il presidente Mario Celso Petraglia, dell’Athletico-PR, ha annunciato di aver trovato l’iniziativa “imponente e necessaria”. Il rappresentante dei Reds and the Lions ha detto che gli sarebbe piaciuto.Che il governo ci autorizzi ad acquistare per tutti i dipendenti e le loro famiglie “.

Robinson de Castro, il capo di Ciara, è stato sinteticamente in contatto con ge: “S.È disponibile, sì. ”

A Porto Alegre il presidente dell’Inter, Alessandro Barcelos, è contrario a vaccinare la delegazione mentre il Brasile continua a immunizzare i gruppi prioritari. Tuttavia, intende consultare il consiglio di amministrazione prima di prendere una decisione definitiva in merito. L’incontro è previsto per la prossima settimana.

Fluminense e Santos hanno già annunciato che rifiuteranno la vaccinazione. Il capo di Peixe, Andrés Rueda, ha detto a SporTV Selection che un file L’uso precoce dei vaccini nel calcio è “disumano”. Il fattore tricolore Mario Bettencourt, ha annunciato che il club è stato consultato solo in modo informale, ma lo nega.

Natanael, dell’Atlético-GO, è stato vaccinato ad Asuncion – Foto: Conmebol

– Lo trovo sconvolgente con il mondo, soprattutto perché il popolo brasiliano sta attraversando molte difficoltà in quel momento – ha detto.

Al Grêmio, il presidente Romildo Bolzan Jr si è opposto all’iniziativa perché sapeva che il club stava mantenendo rigore e diligenza nei suoi protocolli, così come il primato di altri gruppi.

Il Gaucho Club “valuterà il processo da un punto di vista etico e umano. Ci sono gruppi che, al momento, hanno un impatto maggiore sulla ricerca della vita sociale e sociale, che deve essere trattata come una priorità. Il calcio anche con i suoi membri. La sponsorizzazione, non può andare oltre il soggetto che è “Collettivo in natura”.

Richiesto dalla DareCorinthians, Santos, Sao Paulo e Flamengo non volevano posizioni ufficiali.

Alejandro Dominguez, presidente di CONMEBOL, davanti alle dosi di vaccino Senovac – Foto: Clone / Twitter

Dietro le quinte, il rapporto ha rilevato che il tricolore non si sarebbe mosso fino a quando la delegazione non avesse ricevuto le sue dosi. La possibilità di inoculare atleti e dipendenti a San Paolo dipende dalla guida di CONMEBOL e dalla premessa che l’immunizzazione influisca sulla disputa del campionato federativo, ad esempio il requisito che una squadra possa giocare partite in determinati luoghi solo se sono tutti vaccinati.

Bahia ha detto di non avere informazioni sulle vaccinazioni e che il club avrebbe “valutato” il caso quando ci fossero stati maggiori dettagli. La situazione è simile a quella di RB Bragantino, che ha dichiarato di non essere stato contattato da Conmebol per discutere della vaccinazione. Il rapporto ha rilevato che la tendenza a Braga è che il club non accetterebbe il divieto, se offerto. Corinthians ha anche affermato di non essere stato contattato dall’entità e di non avere alcuna programmazione al riguardo.

Palmeiras ha sottolineato che la decisione “deve essere in linea con i principi del Piano nazionale di immunizzazione (PNI)”. Ferdao afferma inoltre che “il coordinamento a livello nazionale è essenziale” e “non è una decisione che dovrebbe essere presa separatamente da ogni club”.

I colombiani si baciano, gli argentini negano

questa settimana, Due club argentini – River Plate e Lanus – hanno rifiutato la vaccinazione. Entrambi hanno giocato in Paraguay e hanno ricevuto un’offerta per immunizzare le delegazioni. I leader delle due squadre hanno discusso dell’incertezza su quando sarebbe dovuta la seconda dose, poiché l’Argentina non ha finora consentito l’ingresso dei vaccini CONMEBOL.

Cerro Porteño è uno dei club che riceve i vaccini Sinovac donati da Conmebol – Foto: Disclosure / APF

Le tre delegazioni colombiane che hanno lavorato ad Asunción questa settimana hanno accettato l’offerta di CONMEBOL. I giocatori, lo staff tecnico e gli allenatori di Atlético Nacional, Santa Fe e Liquidad sono stati immunizzati. Anche le squadre paraguaiane hanno ricevuto la prima dose, tra cui Cerro Portino, Olympia e Guarani.

L’unico altro paese ad avviare la vaccinazione di immunizzazione per CONMEBOL è stato l’Uruguay. Ma finora sono state vaccinate solo le delegazioni delle squadre uruguaiane.

READ  Waiter and Scorer: Safarino e Hulk sono in testa alla classifica con l'Atlético MG che batte il Libertadores | Atleta - MG