Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Viva la scienza: a Porto Alegre si vaccinano i professori universitari – Coletiva.net

Martedì mattina gli insegnanti sono stati immunizzati
Credito: Archivio personale

Le università sono fondamentali per il progresso scientifico e tecnologico della popolazione. Uno di questi era trovare speranza nell’immunizzare la società contro le malattie infettive e contagiose, in particolare il Covid-19. Oggi, alle 14, è iniziata la vaccinazione con la prima dose dei professori universitari, in 12 unità sanitarie, tra le 8 e le 17, e nell’asilo nido dalle 9 alle 17. rapporto Coletiva.net Parla con gli insegnanti di alcune istituzioni educative di Porto Alegre, dei corsi di comunicazione, per capire di più sul sentirsi immunizzati.

“non chiaro”

insegnante e coordinatore Dal Centro di Relazioni Pubbliche di INQ presso il College of Social Communication di UniRitter, Chris de LucaÈ stato un sollievo, misto a un’emozione, ha detto, dopo la fortificazione di Modelo Posto. “È inspiegabile, perché sono molto colpito dalla situazione, perché vediamo molto in merito alla pandemia”, spiega She, giornalista e PR.

“Il significato di ciò è che abbiamo ancora molta strada da fare perché tutti devono ancora essere vaccinati, insegnanti e studenti, fino a quando le cose non torneranno alla normalità”, ha detto. “Sapendo che c’è bisogno di istruzione, ricerca e scienza”, ha sottolineato.

“È stato eccitante”

Secondo il coordinatore del corso di giornalismo presso PUC-RS, Fabien Chelkanov ThierryLa sensazione di ricevere la prima dose dell’agente immunizzante è stata emozionante, in quanto è stato anche possibile vedere amici e colleghi che non vedevo da tempo.

Il professore ha sottolineato che “l’accademia è un luogo dove costruire conoscenza, e oggi ha un significato molto importante, poiché la vaccinazione è stata fatta nella biblioteca dell’istituto, che è molto rappresentativo della comunità per dimostrare che il risultato di tutto questo è la conoscenza. ” Che “la nostra posizione è ferma e resistente, nessuno ce la toglie”

“La passione e la soddisfazione sono così intense”

Oggi è stata anche la giornata di Paola Zanchi, Docente del Corso di Pubblicità alla Escola Superior de Propaganda e Marketing Da Porto Alegre (ESPM-Sul) per ricevere il vaccino. Secondo il professionista, si sente piuttosto privilegiata in questo momento.

Ha commentato: “In un paese in cui l’istruzione non è una priorità, questo finisce per essere un incoraggiamento. I dischi finiscono per diventare un cliché, ma l’emozione e il sollievo di ricevere il vaccino e scattare la foto è così intenso”.

“Dati gli effetti sociali della mancanza di controllo dell’epidemia in Brasile, associata alla necessità di tornare nelle aule di persona, la vaccinazione degli insegnanti rappresenta un progresso significativo nell’istruzione”, ha affermato con affetto. Ha concluso che “la possibilità di riprendere l’insegnamento nel modello tradizionale suggerisce un rinnovamento della speranza”.

L’immunizzazione continua

Da martedì 15 di questo mese, l’Università Federale del Rio Grande do Sul (UFRGs) vaccina tutti i suoi dipendenti contro il coronavirus. L’immunizzazione avviene dalle ore 9:00 alle ore 16:00, presso la Scuola per Infermieri, in Rua So Manoel, n°963, “Campus Sade”. Nel sito, il dosaggio sarà applicato dal sistema drive-by e anche per le persone che arrivano a piedi.

READ  Science in Space: dopo anni di ritardo, la Russia invia il modulo "Noka" alla Stazione Spaziale Internazionale