Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Zverev sconfigge Berettini e vince il titolo Madrid Masters 1000

Il tennista tedesco Alexander Zverev, numero 6 al mondo, ha vinto domenica 9 a Madrid il secondo 1000 Masters Championships battendo l’italiano Matteo Berettini 6-7 (8/10), 6-4, 6-3.

Zverev, che aveva già vinto a Madrid nel 2018, è riuscito a ottenere il ruolo in una finale molto agguerrita in cui ha sconfitto il suo avversario in 2 ore e 42 minuti, conquistando così il suo secondo titolo stagionale dopo Acapulco.

Il tennista tedesco ha battuto il numero due del mondo Rafael Nadal nei quarti di finale, il quarto seme Dominic Thiem in semifinale e Berettini decimo nella classifica ATP in finale.

L’italiano, vincitore quest’anno a Belgrado, ha giocato la sua prima finale ai 1000 Masters di Madrid.

Zverev ha invece vinto il quarto campionato di questo tipo dopo aver battuto Roma e Montreal nel 2017 e due volte a Madrid (2018 e 2021).

Il tedesco-serbo Novak Djokovic, vincitore del 2019, succede all’ultimo anno in cui si è svolto il torneo a Madrid, dopo essere stato sospeso nel 2020 a causa della pandemia.

Sabalenka è un eroe

Sabato 7, la bielorussa Arena Sabalenka è stata incoronata campionessa del mondo battendo la testa di serie Ashley Partey 6-0 3-6 6-4, mentre il tedesco Alexander Zverev e l’italiano Matteo Berettini, classificati 10 al mondo, sono stati nominati. , Qualificazioni per la finale di domenica.

Sabalenka, 23 anni, ha vinto il decimo e più importante titolo della sua carriera dopo la sua vendetta sul torneo di Stoccarda, vinto dall’australiana.

Con il suo primo titolo sulla terra battuta, la Bielorussia si garantisce, inoltre, di essere tra i primi cinque al mondo a partire da lunedì, poche settimane prima del Roland Garros, con Barty che rimane il primo favorito nonostante questa sconfitta.

READ  SBT conferma la trasmissione esclusiva su Open TV

Inarrestabile ai campionati WTA 1000 di Madrid, Sabalenka ha mostrato ancora una volta il suo match offensivo per sconfiggere l’australiano in 1 ora e 41 minuti e tagliare la serie di vittorie di Parti di 16 partite sui campi in terra battuta europei.

Settimana meravigliosa

Questa è la prima volta che Barty perde una finale in questa stagione, dopo aver vinto a Melbourne, in vista dell’Australian Open a Miami all’inizio di aprile, e poi sui campi in terra battuta tedeschi.

“Francamente, dopo la finale di Stoccarda mi sono fatto male, non potevo muovermi e volevo ritirarmi”, ha detto Sabalenka in campo dopo la partita.

“Ma mi sono ripreso bene. In quattro giorni mi sono sentito meglio e ora sono un eroe. È stata una settimana incredibile”, ha aggiunto.

“Qualcosa è cambiato nella mia testa, non ho più paura di questa superficie. Mi sento più fiducioso, ho capito che posso giocare bene sulla terra battuta”, ha detto Sabalenka.

Sabalenka ha iniziato la sua forza vincendo il primo set con un punteggio di 6-0, ma Barty ha reagito nel secondo set, aiutato da un calo della prestazione della Bielorussia, e ha ottenuto il secondo set, che è stato il primo set perso da Sabalenka nel torneo.

Nel terzo set, con 4-4 sul tabellone, Sabalenka ha rotto il servizio dell’avversario e ha raggiunto 5-4 per chiudere il match e ottenere la vittoria mandandolo.

L’olandese Sabalenka succede a Kiki Bertens, la vincitrice del 2019, sul trono, perché nel 2020 il torneo non si è svolto a causa della pandemia Covid-19.

-->