Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Covid in India: 3.600 vittime, lo Stato batte il record di morti in un giorno Corona virus

L’India ha registrato il maggior numero di morti giornaliere a causa del Coronavirus dall’inizio della pandemia, un giorno dopo essere diventato il primo paese a registrare più di 400.000 nuovi casi.

Domenica (02), il Ministero della Salute ha dichiarato che nelle ultime 24 ore sono morte 3.689 persone.

Il numero è ancora inferiore a quello del Brasile all’inizio di aprile e degli Stati Uniti a gennaio. Entrambi i paesi hanno registrato più di 4.000 morti in un solo giorno.

Il premier Narendra Modi ha incontrato domenica mattina il ministro della Salute per rivedere le misure adottate per affrontare la crisi.

Gli ospedali stanno lottando per curare i pazienti a causa di una carenza cronica di letti e ossigeno medico.

In mezzo alla crisi, il conteggio dei voti è iniziato nelle elezioni che si sono svolte in cinque stati a marzo e ad aprile di domenica.

I risultati potrebbero riflettere come l’epidemia abbia influenzato il sostegno a Modi e al suo partito nazionalista indù, il Bharatiya Janata Party. Modi è stato criticato per aver permesso alle persone di incontrarsi alle manifestazioni politiche di marzo e aprile, con un minimo allontanamento sociale e pochissime maschere.

L’India ha registrato più di 19 milioni di casi di coronavirus dall’inizio della pandemia, seconda solo agli Stati Uniti (dove finora si sono verificati oltre 32 milioni di casi). Il governo ha anche confermato più di 215.000 morti, anche se il numero effettivo è molto più alto.

Il precedente numero di vittime giornaliere più alto del paese, riportato anche questa settimana, era di 3.645.

Il Brasile e gli Stati Uniti hanno registrato tassi giornalieri di oltre 4.000 durante la pandemia.

In India, da più di 10 giorni sono emerse immagini angoscianti di famiglie che chiedono l’elemosina per letti ospedalieri e provviste salvavita, mentre obitori e crematori rimangono sovraffollati.

12 persone sono morte sabato al Batra Hospital di Delhi dopo che il posto ha esaurito l’ossigeno per la seconda volta in una settimana.

Il Times of India ha riportato 16 morti nello stato meridionale dell’Andhra Pradesh, a causa della mancanza di ossigeno in due e sei ospedali nel sobborgo di Delhi di Gurgaon.

La Corte Suprema di Delhi ha ora annunciato che inizierà a punire le autorità se le forniture vitali non raggiungono gli ospedali.

Come viene effettuata la vaccinazione in India?

Tutti gli adulti in India possono ricevere il vaccino contro il Coronavirus. Ma sabato il lancio pianificato di una campagna nazionale è fallito, con diversi stati che hanno affermato di non avere dosi sufficienti per iniziare a vaccinare persone di età compresa tra 18 e 44 anni.

Nonostante sia il più grande produttore di vaccini al mondo, il paese soffre di una carenza interna e ha temporaneamente sospeso tutte le esportazioni di vaccini AstraZeneca per soddisfare la domanda interna.

Domenica, il ministero della Salute ha affermato che 84.599 persone in questa fascia di età avevano ricevuto la prima dose del vaccino contro il Coronavirus.

Alcuni hanno avuto la fortuna di essere vaccinati a Mumbai il 1 ° maggio, nonostante una carenza cronica di vaccini – Immagine: EPA via BBC

L’India ha utilizzato due vaccini: un Oxford-AstraZeneca (conosciuto localmente come Covishield) e un altro prodotto dalla società indiana Bharat Biotech (Covaxin). Anche il vaccino Sputnik V russo è stato approvato e sabato sono arrivate le prime 150.000 dosi.

Cosa stanno facendo gli altri paesi per aiutare?

Diversi paesi hanno inviato un diluvio di forniture mediche di emergenza. A giovedì, 40 paesi avevano inviato aiuti.

Venerdì è arrivato a Delhi il primo aereo americano con bombole di ossigeno, maschere e test diagnostici rapidi.

“Il legame tra la più antica e la più grande democrazia continua a rafforzarsi”, ha scritto su Twitter il ministero della Salute indiano.

Gli Stati Uniti sono stati precedentemente criticati per aver vietato l’invio all’estero di materie prime vaccinali, il che limitava la capacità dell’India di produrre più dosi di AstraZeneca. Questa misura è stata sospesa la scorsa settimana.

Un aereo militare tedesco con 120 fan è arrivato in India sabato, mentre anche il Regno Unito ha spedito centinaia di attrezzature mediche.

Perché l’India non sta adottando un blocco nazionale?

Il governo centrale è riluttante a imporre un blocco nazionale, che il primo ministro ha definito “l’ultima risorsa”. I principali leader temono che l’impatto economico dopo il blocco dello scorso anno abbia ridotto la produzione indiana di un record del 24% nel periodo aprile-giugno rispetto all’anno precedente.

Anche il costo umano può essere pericoloso. Il blocco nazionale di 68 giorni lo scorso anno ha visto milioni di lavoratori migranti provenienti dall’India compiere gli ardui viaggi verso i loro villaggi di origine dopo essersi trovati disoccupati e in bancarotta.

Molti lavoratori migranti in India hanno incontrato grandi difficoltà nel tornare ai loro villaggi d’origine – Foto: Reuters via BBC

I poveri, in particolare i bambini malnutriti e le donne incinte che dipendono dai programmi governativi, hanno difficoltà a ottenere i benefici. I programmi di immunizzazione si sono interrotti e le persone gravemente ammalate non hanno sempre potuto accedere ai servizi sanitari di base.

Ma diversi stati hanno restrizioni.

Lo stato di Odisha è stato l’ultimo ad annunciare un blocco di due settimane, unendosi a Delhi, Maharashtra, Karnataka e West Bengal.

Altri stati, incluso il popoloso stato dell’Uttar Pradesh, hanno coprifuoco o blocchi la sera nei fine settimana.

Il dottor Anthony Fauci, il principale specialista in malattie infettive negli Stati Uniti, ha detto sabato che una pausa “immediata” di “poche settimane” potrebbe tagliare la catena di trasmissione in India.

Esplosione di casi di Covid-19 e decessi in India: comprensione di 5 punti