Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Gli Stati Uniti rimuovono i siti Web iraniani accusati di disinformazione Scienziato

Siti web relativi al governo volere È apparso in onda questo martedì (22) e con un messaggio sullo schermo attribuito alle autorità stato unito. Il testo diceva che queste pagine erano È stato rovesciato per ordine delle agenzie di sicurezza statunitensi.

Ufficialmente, il governo degli Stati Uniti non ha commentato la procedura. Ma una fonte governativa lo ha detto a condizione di anonimato La decisione è arrivata dalle autorità statunitensi come ritorsione per i siti che “diffondono informazioni fuorvianti”.. L’Agenzia della Repubblica Islamica iraniana (IRNA) ha affermato che il blocco è stato ordinato dal governo degli Stati Uniti.

Pochi istanti dopo la rimozione, alcuni siti sono tornati su Internet o hanno aperto nuove pagine su altri domini.

La cacciata è stata ampiamente criticata in Iran: secondo Reuters, l’agenzia iraniana YJC – considerata semi-ufficiale nei confronti di Teheran – ha affermato che l’azione attribuita agli Stati Uniti “dimostra che gli appelli alla libertà di espressione sono falsi”.

Alcuni siti, sebbene associati all’Iran, si trovano in altri paesi, tra cui ، Libano è il Regno Unito. Un altro portale era gestito dai leader degli Houthi, che stanno combattendo una coalizione guidata da Arabia Saudita No A cui.

Il nuovo presidente si rifiuta di incontrare Biden

Il presidente eletto iraniano Ebrahim Raisi durante una conferenza stampa a Teheran lunedì (21) – Foto: Atta Kenari/AFP

L’azione del governo degli Stati Uniti arriva a meno di una settimana dalle elezioni presidenziali iraniane che hanno dato la vittoria a Ebrahim Raisi, considerato un conservatore intransigente. In una conferenza stampa, il presidente eletto ha detto che Non ha intenzione di incontrare Joe Biden.

Il nuovo presidente, eletto con circa il 62 per cento dei voti, ha elogiato la “presenza enorme” del popolo iraniano ai seggi elettorali “nonostante la guerra psicologica condotta dai nemici dell’Iran”. Tuttavia, l’elezione è stata caratterizzata da un’astensione record.

Guarda di più sulla politica estera del nuovo presidente iraniano nel video qui sotto

Il presidente eletto dell'Iran fa riferimento a una politica estera combattiva

Il presidente eletto dell’Iran fa riferimento a una politica estera combattiva