Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

I ricercatori affermano che i tagli ai finanziamenti per la ricerca stanno influenzando la scienza

I biologi Ivan Glaucchio Paulino Lima e Robins Duarte affermano che se ci fossero stati tagli da parte dei professori, o risorse per attrezzature o reagenti e borse di ricerca nel tempo degli studenti, avrebbero potuto cambiare carriera.

“La ricerca non è presente come una priorità del governo. È vista come una spesa, non un investimento. È una visione completamente distorta. Spero che nel tempo si possa invertire questa situazione. Non è facile, ma il risultato è quello che sentiamo su la pelle per produrre i vaccini Covid-19 “, dice Lima.

Il CNPq (Consiglio Nazionale per lo Sviluppo Scientifico e Tecnologico) assegnerà borse di studio solo a 396 dei 3080 PhD e Postdoc approvati per il 2021. Ciò equivale al 13% dei progetti di ricerca che hanno soddisfatto tutti i prerequisiti e si qualificherebbero.

Duarte osserva che ha completato cinque anni di laurea e due anni di master presso la UEL. “UEL è stata la base dei miei studi che mi ha permesso di avere successo con un dottorato di ricerca presso l’Università di San Paolo (Università di San Paolo). Volevo lavorare con la ricerca in ambienti difficili e UEL non ha offerto un dottorato di ricerca nella zona. Non c’è esempio migliore che parlare di quanto sono soddisfatto e non ho ancora l’opportunità di studiare con buoni insegnanti come è stato il caso alla UEL. Ero borsista triennale prima e poi anche master “.

Duarte dice che se questo non fosse stato fornito durante i suoi giorni di scuola, non avrebbe sviluppato la sua carriera nel modo in cui ha fatto. “Negli ultimi anni, abbiamo cercato di sopravvivere il più possibile”.

READ  Scienza e tecnologia: Araucria e City hanno lanciato un bando pubblico per i centri di innovazione tecnologica

Come valuteresti il ​​contenuto che hai appena letto?