Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Il bilancio delle vittime della pioggia in Europa supera i 120, i leader avvertono dell’impatto del cambiamento climatico

BERLINO – Le autorità europee hanno avvertito della necessità di impegnarsi nella lotta al riscaldamento globale per fermare tragedie come Forti piogge in Germania, Belgio e Paesi Bassi. Secondo i calcoli, ci sono più di 120 morti, la stragrande maggioranza nella Germania occidentale, e 1.300 persone ancora non trovate, nella più grande tragedia climatica nella regione da oltre un secolo.

A causa delle inondazioni, le scogliere sono crollate, i fiumi sono straripati, le città sono state invase, le case sono state distrutte, le auto sono state spazzate via, gli alberi sono stati sradicati e gli edifici pubblici sono stati distrutti. Il presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha detto ai giornalisti che questo era un “segno chiaro” della necessità di agire con urgenza:

“L’intensità e la portata degli eventi è ciò che la scienza ci dice che è un chiaro segno del cambiamento climatico e della necessità di un’azione urgente”, ha affermato.

I temporali hanno ucciso più di 120 persone. Germania e Belgio sono stati i paesi più colpiti

Anche il presidente tedesco Frank-Walter Steinmeier ha lanciato un appello reciproco per un impegno nella lotta alla crisi ambientale, due giorni dopo che l’Unione europea ha annunciato la Un piano ambizioso per la tua transizione green. Con modifiche che vanno da auto per il riscaldamento domestico Senza l’uso di combustibili fossili, l’Unione mira a ridurre le emissioni di carbonio del 55% entro il 2030.

“Solo se ci impegniamo con forza nella lotta ai cambiamenti climatici possiamo controllare condizioni meteorologiche estreme come quelle che stiamo vivendo”, ha affermato.

Finora ci sono 106 morti in Germania e 20 in Belgio. La pioggia ha colpito anche Paesi Bassi, Svizzera e Lussemburgo, ma in misura minore.

Secondo gli scienziati, precipitazioni intense come quelle che si verificano in Europa sono uno dei segni più visibili del cambiamento climatico causato dalle emissioni di gas serra: gli studi hanno dimostrato che è più frequente, poiché l’atmosfera più calda trattiene più umidità, il che porta a precipitazioni più intense.

La situazione è ancora più grave nello stato tedesco della Renania-Palatinato, dove il governo locale stima che il bilancio delle vittime sia superiore a 60, secondo le autorità locali. La situazione è particolarmente grave nel piccolo comune di Schöld, dove diverse case sono crollate e decine sono i dispersi.

Le autorità locali hanno dichiarato lo stato di calamità e hanno chiesto alle persone di rimanere in casa, preferibilmente più in alto nella propria. Gli elicotteri sono stati schierati per i lavori di soccorso. Due vigili del fuoco sono stati uccisi durante le perquisizioni nelle città di Altina e Wardhull.

E nel Nord Reno-Westfalia, altro Stato duramente colpito, si registrano già almeno 43 morti. Le autorità hanno dichiarato lo stato di calamità e hanno chiesto alle persone di rimanere nelle loro case, preferibilmente in luoghi di residenza più alti. Gli elicotteri sono stati utilizzati nel lavoro di soccorso, che comprendeva circa mille persone.

“Il nostro stato sta vivendo un’alluvione catastrofica di proporzioni storiche”, ha detto il primo ministro Armin Laschet, notando una significativa distruzione in 23 città e aree rurali.

Il democristiano Laschet è anche il leader del partito al governo dell’Unione Cristiano Democratica (CDU) e candidato a succedere alla Merkel alle elezioni generali di settembre.

In un post sulla sua pagina Facebook, il distretto di Bad Neuenahr-Ahrweiler, a sud della capitale dello stato Colonia, ha riferito che erano scomparse circa 1.300 persone e non si sa se stessero andando alla deriva o semplicemente perdendo i contatti telefonici.

La rete di telefonia mobile è crollata in alcune parti del paese e circa 114.000 case sono senza elettricità, quindi le autorità prevedono che queste persone saranno fuori portata a causa di problemi di connettività. Anche diverse strade sono state distrutte e molti luoghi possono essere raggiunti solo in barca.

Due vigili del fuoco sono stati uccisi durante le perquisizioni nelle città di Altina e Wardhull. A Sinzig sono morti almeno 12 residenti di una casa per disabili.

Il cancelliere tedesco Angela Merkel, che ha visitato Washington giovedì, ha espresso il suo dolore per coloro che hanno perso i propri cari e ha ringraziato le migliaia di volontari. Ha promesso il sostegno del governo tedesco alle aree colpite.

“Tutto ciò che si può fare, e ovunque possiamo aiutare, lo faremo”, ha detto, aggiungendo che la Germania ha ricevuto offerte di aiuto dai suoi partner europei.

In Belgio, dove mancano 19 persone, le regioni meridionali e orientali del Paese sono state le più colpite. A Eupen, un ragazzo di 22 anni è stato travolto da un fiume e ad Aiuel, a sud di Liegi, un uomo di 50 anni è annegato nel seminterrato della sua casa, secondo quanto riferito da RTBF.

Le forze di difesa del paese hanno dichiarato di aver schierato elicotteri e personale per aiutare nei soccorsi, tra le notizie secondo le quali il fiume sarebbe dovuto salire di diversi metri, minacciando una diga. Il primo ministro francese Jean Castix ha affermato che il governo francese ha inviato anche circa 40 soldati e un elicottero nella regione belga di Liegi.

Le autorità tedesche e belghe hanno anche ordinato il rafforzamento di dighe e dighe. Tuttavia, venerdì l’acqua è tornata da una diga vicino al confine tra i due paesi.

READ  In una telefonata, Biden ha detto a Netanyahu di sostenere un "cessate il fuoco" in Israele Scienziato