Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Il cardinale era una delle dieci persone accusate dal Vaticano per reati finanziari

Il Vaticano ha annunciato sabato di aver inviato dieci persone al tribunale penale, tra cui un cardinale, con l’accusa di reati finanziari, tra cui frode, riciclaggio di denaro, frode, estorsione e abuso di potere.

Il cardinale Angelo Pesci, 73 anni, ex alto funzionario dell’amministrazione vaticana e due alti funzionari dell’unità di intelligence finanziaria vaticana, sarà processato il 27 luglio in relazione a una truffa multimilionaria che coinvolge l’acquisto e il finanziamento di un edificio. Se il Vaticano a Londra.

Pesci, estromesso dal papa l’anno scorso con l’accusa di coercizione, è il più alto funzionario vaticano accusato di reati finanziari.

Secondo un documento di 487 pagine consultato da Reuters, il papa ha dato personalmente l’approvazione necessaria per mettere sotto accusa Pescio.

Le accuse contro Becky includono frode e abuso di potere. Un italiano che lavorava per lui è accusato di truffa e estorsioni di denaro al padre dell’ex segretario del cardinale, Mauro Carlino.

PCU ha detto in una dichiarazione che era innocente. Nel frattempo, l’avvocato di Carlino ha detto che il suo cliente era innocente e che stava “agendo su ordine” e che aveva risparmiato al Vaticano milioni di euro. L’avvocato ha anche affermato che avviare un avvocato così rapidamente non gli ha dato abbastanza tempo per prepararsi alla difesa.

Due broker italiani, Gianluigi Dorsey e Rafael Mingion, sono stati accusati di truffa, appropriazione indebita e riciclaggio di denaro. Anche Dorsey, a cui era stato emesso un mandato di cattura da un magistrato italiano ad aprile, è stato accusato di estorsione.

L’inchiesta sull’acquisto dell’edificio è stata resa pubblica nell’ottobre 2019, quando la polizia vaticana ha fatto irruzione negli uffici dell’Executive Heart of the Catholic Church e della Vatican Financial Information Commission (AIF).

READ  L'Italia sta intraprendendo ulteriori misure di sostegno per 32 miliardi

Successivamente, il presidente dell’AIF Rene Bruhlhart, 48 anni, della Svizzera, e l’ex direttore italiano dell’AIF Tommaso de Rossa, 46 anni, sono stati accusati di non aver difeso adeguatamente gli interessi del Vaticano e di aver abusato del potere fornendo ciò che sarebbe stato asserito al broker italiano Gianluigi Dorje. “Beneficio inutile”.

De Russa è stato anche accusato di frode per uso improprio della sua carta di credito ufficiale e divulgazione di informazioni riservate.

Bruelhart si è dichiarato non colpevole in un sms e non ha risposto ai contatti di De Rossa.

Nel 2014 la Segreteria di Stato ha investito oltre 200 200 milioni, la maggior parte dei quali provenienti dai contributi dei fedeli, in un fondo gestito dal broker Rafael Mingion, che ha acquistato il 45% di un lussuoso edificio commerciale e residenziale al 60 di Sloan Avenue. Distretto di South Kensington di Londra.

Man mano che l’affare diventava più duro per i tesori dello Stato, la segreteria ha cambiato i termini delle trattative e ha offerto alla segreteria altri milioni di euro di commissioni agli intermediari nel tentativo di renderla più redditizia. La stampa italiana riporta che i danni al Vaticano, insieme agli altri investimenti in questione, potrebbero raggiungere diverse centinaia di milioni di euro.

All’epoca, PCU era all’ultimo anno del suo ruolo di Sottosegretario di Stato per gli Affari Pubblici, un potente organo esecutivo che si occupa di centinaia di milioni di euro. Bessie ha ricevuto cinque accuse di frode, due accuse di abuso di potere e un testimone di incitamento alla frode. A lui sono dedicate circa 75 pagine del documento.

READ  Irlanda del Nord: code ufficiali, quale canale, quando guardare la partita in streaming?

Le principali accuse contro Beckio includono anche accordi con società o enti di beneficenza controllati dai suoi fratelli nella sua isola natale, la Sardegna.

Accusata di truffa anche Cecilia Marogna, 40 anni, nata in Sardegna e che lavorava a Pacquiao. L’accusa afferma di aver ricevuto circa 575.000 euro dalla segreteria di Stato dal 2018 al 2019.

Ha detto a un canale televisivo italiano che il denaro inviato alla sua azienda in Slovenia era per salvare i missionari rapiti in Africa, ma l’accusa sostiene che una buona parte è stata utilizzata per guadagno personale, compreso l’acquisto di proprietà da Lux.

Il processo di costruzione di Londra “è direttamente collegato alle istruzioni e alle riforme di Sua Santità Papa Francesco a sostegno della trasparenza e dell’integrazione finanziaria del Vaticano”, ha detto sabato la Santa Sede.

Guarda anche

Salute

Una postura scorretta mentre si lavora da casa può causare dolore cronico

Almeno 29 persone sono morte in un incidente aereo militare nelle Filippine
Incidente

Un aereo militare con 92 persone a bordo è precipitato nelle Filippine