Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Il settore dei servizi ha radicalizzato l’epidemia

Sembrava improbabile che Jose Bastos Jr. incontrasse difficoltà in entrambi i tipi di attività. Dopotutto, sono aree completamente diverse: possiede due uffici contabili a Rio de Janeiro e fa anche parte del consiglio di amministrazione del birrificio Mafia a Niterói (RJ). Ma la pandemia di COVID-19 ha colpito frontalmente entrambe le offerte.

Negli uffici che impiegano 75 persone, il numero dei clienti è diminuito, poiché parte della domanda proveniva da bar, ristoranti e palestre, che sono stati temporaneamente chiusi o non sono sopravvissuti all’epidemia.

All’inizio del 2021, la situazione sembrava essere migliorata con l’ingresso di nuovi clienti. Ma l’aumento dei casi di coronavirus, e la conseguente chiusura delle attività non essenziali, ha inferto un nuovo colpo alle imprese.

Capiamo la necessità [do fechamento], era chiaro. Giorno dopo giorno, abbiamo visto le cose peggiorare nello scenario salutare. (…]Assicuriamo tutti i dipendenti, sfruttiamo al meglio i benefici della legge, abbiamo utilizzato quasi tutto ciò che è consentito dalla legge.
José Bastos Jr.

Al birrificio lo scenario era ancora più drammatico: la riduzione della domanda di bar e ristoranti, fondamentale per l’azienda, ha ridotto le vendite al 5% di quanto erano prima della crisi. Allo stesso tempo, l’azienda è stata costretta a chiudere un bar che mantiene in loco. Il contratto per i sei dipendenti è stato sospeso e il birrificio ha dovuto potenziare il servizio di consegna, che era sottosviluppato prima della pandemia.

Nonostante tutto, siamo ottimisti. Riteniamo che entro il primo trimestre del 2022 al più tardi avremo una domanda da parte di nuovi clienti negli uffici. E nel birrificio speriamo, con l’avanzare della vaccinazione, di ottenere a ottobre un aumento significativo delle vendite.
José Bastos Jr.