Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Kovalick indossa gli occhiali da sole a casa per regolare il sonno

Hora 1 sarà più solare e leggeraشمس

Globo / Mauricio Fidalgo

Gabriel Nanpu

Da Splash a Santos

07/03/2021 il 14h10

Roberto Kovalik, 56 anni, presentatore e caporedattore di “1 Hour”, che va in onda alle 4 del mattino su Globo, vede grandi vantaggi nel vivere con orari diversi.

Fattore chiave: capacità di trascorrere più tempo con la famiglia.

Il giornalista dice, però, che deve adottare strategie per “ingannare il cervello” e regolare l’orologio biologico per dormire il pomeriggio e affrontare l’alba del lavoro; Uno è indossare occhiali da sole a casa dopo il lavoro.

Continua dopo l’annuncio

Dal 2019, Kovalik ha anticipato “l’1”, che è soggetto a modifiche da lunedì in poi.

parla con me schizzi Verso le 13:00, durante il pranzo con la famiglia e raccontando il rimprovero di sua moglie, Karina, che era solita dare alla figlia della coppia, Kiara, che oggi ha sette anni:

Quante persone possono farlo? Ieri ho portato mia figlia a fare un giro in bicicletta nel Parco Ibirapuera. Sono riuscito ad avere una vita con più contatti con la famiglia.

Il peso è dormire nel pomeriggio. Dice di essere andato da un medico esperto e da allora indossa occhiali da sole nel pomeriggio per “ingannare il cervello”.

Gioco con mia figlia con gli occhiali e alle 15 ho sonno.

Globo / Mauricio Fidalgo - Globo / Mauricio Fidalgo

Roberto Kovalik nella nuova collezione per ‘Hora 1’

Foto: Globo / Mauricio Fidalgo

Modifica in “tempo 1”

Il giornalista è entusiasta dei prossimi cambiamenti nel programma. “Hour 1” sarà ora trasmesso dallo stesso studio in cui sono stati registrati “Jornal Hoje” e “Jornal da Globo”.

Continua dopo l’annuncio

È uno spettacolo solare, in cui il sole sorge all’alba. Avremo la freschezza e la velocità della notizia. Quando arriverà l’alba, le persone vedranno il sole provenire dalle finestre della sala di montaggio.

Un altro cambiamento sarà l’interazione del programma. Kovalik e il suo team vogliono che il giornale interagisca sempre di più con il suo pubblico, utilizzando informazioni, foto e video che gli spettatori inviano.

Globo / Mauricio Fidalgo - Globo / Mauricio Fidalgo

Roberto Kovalik è giornalista di punta dal 2019

Foto: Globo / Mauricio Fidalgo

Vogliamo che le persone ci aiutino a fare il giornale. Se nevica a Serra Catarinense alle 4:30, gli spettatori possono inviarci un video o una foto e noi lo mostreremo in diretta.

Giornalismo con umanità

Kovalik ha dato la notizia a giugno quando ha pianto quando ha scritto L’attentato a un asilo nido a Chapeco (SC)Che ha lasciato cinque vittime: tre bambini e due dipendenti sono stati uccisi.

Continua dopo l’annuncio

Non era la prima volta che provavo un’emozione, positivamente o tristemente. Mi metto nei panni del genitore sofferente. Il giornalista deve avere empatia.

Uno dei suoi più grandi motivi di orgoglio, dice, è che ha fatto raccontare a The First Watch storie stimolanti e motivanti nel bel mezzo di una pandemia.

Non puoi svegliarti la mattina e sentire che il mondo sta per finire. Dobbiamo dare speranza alle persone.

Dice di aver deciso, insieme alla sua squadra, che il miglior percorso editoriale per un giornalista fosse quello di sfogare i suoi sentimenti.

All’una abbiamo adottato il motto: “Lascia scorrere i sentimenti”. Quando fai colazione con la famiglia, non condividi solo informazioni, ma anche sentimenti.

Continua dopo l’annuncio

Globo - Globo

Roberto Kovalik è un giornalista in Australia

Foto: Globo

Data

Kovalik ha un modo. Si è laureato nel 1986 presso l’Università Federale di Rio Grande do Sul (UFRGS) e dice che dall’età di 16 anni, quando ha frequentato Film Tutti gli uomini del presidente (1976) sapevano che sarebbe diventato un giornalista.

Il film mostra come il lavoro dei giornalisti ha portato alle dimissioni del presidente degli Stati Uniti Richard Nixon. Volevo lasciare il segno, ed è stata la professione che mi ha permesso di farlo.

Kovalik ha lavorato tra il 1987 e il 1990 alla Rádio Gaúcha. Ha trascorso i successivi dieci anni in TV Globo a Rio de Janeiro, e nei successivi cinque anni ha registrato presso la filiale di Globo a Brasilia.

Poi è stato corrispondente internazionale. Sono passati tre anni negli Stati Uniti, cinque anni in Giappone e tre anni nel Regno Unito.

Continua dopo l’annuncio

Globo - Globo

Roberto Kovalik ha vissuto in Giappone per cinque anni: una grande esperienza

Foto: Globo

Copertura premium

Kovalik afferma che la sua copertura più memorabile durante la sua carriera sono stati i terremoti e lo tsunami del 2011 nella penisola giapponese di Oshika, culminati con la morte di 15.800 persone.

Parlando con i familiari preoccupati per i propri cari della grande comunità brasiliana del paese, ha detto di sentire l’importanza del suo ruolo.

Quando vado in libertà [bairro nipônico em São Paulo]Mi stai ancora parlando di questa copertura. Sei una celebrità lì. Sono orgoglioso di aver trattato questa questione con grande rispetto.

L’emittente vede dieci anni di esperienza come reporter internazionale come una delle sue più grandi risorse nella sua carriera.

Continua dopo l’annuncio

L’esperienza mi ha aiutato a imparare come mostrare allo spettatore l’importanza di una cosa del genere e perché influisce sulla sua vita, anche se è una realtà lontana.

READ  Approfitta della Giornata Internazionale della Pizza per festeggiare