Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

La polizia italiana arresta i responsabili dell’incidente in funivia in Piemonte – Notizie

Tre responsabili della società che gestisce la funivia coinvolta nell’incidente di domenica scorsa (23) nella città di Verbania, nel nord Italia, sono stati arrestati mercoledì (26). Un portavoce della polizia italiana ha dichiarato di essere stato accusato di “disabilitazione volontaria del freno di emergenza”.

Tre responsabili della società che gestisce la funivia coinvolta nell’incidente di domenica scorsa (23) nella città di Verbania, nel nord Italia, sono stati arrestati mercoledì (26). Un portavoce della polizia italiana ha dichiarato di essere stato accusato di “disabilitazione volontaria del freno di emergenza”.

Tra i detenuti c’erano Luigi Nerini, direttore della Ferrovi del Motoron, Gabriel Tadini, direttore delle attrezzature, ed Enrico Ferroccio, amministratore delegato della funivia. Costruita nel 1970, questa attrazione turistica collega in 20 minuti il ​​paese di Stressa con il Monte Motoron, affacciato sul Lago Myor tra Svizzera e Italia, rendendolo una delle mete più ambite dai turisti italiani e stranieri.

Secondo le prime informazioni del sondaggio, la funivia era difettosa, ma la riparazione non è stata effettuata dal team di manutenzione, almeno in parte. Così l’apparecchiatura potrebbe continuare a funzionare, la società “migliorò” e implementò una parte del meccanismo di prevenzione del freno di emergenza, Radiotre Alberto Chicochani, Tenente Kernel Moschettone, Polizia italiana.

Secondo lui, tutti e tre gli imputati hanno ammesso che il freno di emergenza non è stato attivato. L’avvocato della vicina città di Verbania Olympia Posey ha detto di sapere che la funivia ha funzionato senza freni dal 26 aprile, quando Gravity è andato in diretta. Presso il commissariato di Stressa è stato indagato l’arresto dei tre agenti e sono stati esaminati i resti delle attrezzature rinvenute sul posto.

READ  La Lazio ha esteso le sanzioni per inosservanza del protocollo Govt-19

La riparazione non ha risolto il problema

Secondo i ricercatori, ciò è stato fatto “consapevolmente per evitare interruzioni nel funzionamento della funivia, che presentavano inconvenienti che richiedevano un intervento più serio”.

Secondo l’avvocato, il 3 maggio sono stati effettuati interventi tecnici, ma non hanno risolto il problema. “La decisione di bloccare il freno di emergenza è stata presa nella speranza che il cavo non si rompesse, il che ha rischiato di causare un grave incidente”, ha detto.

Una stanza è crollata, uccidendo 14 persone, Compreso un bambino di 9 anni, ha causato il caos nazionale. Il presidente della Repubblica Sergio Materella e il premier Mario Draghi hanno espresso “profondo dolore”. Prima che la cabina entrasse in collisione con un albero, è crollata per 15 metri ed è rotolata giù dal pendio. La famosa funivia da turismo è stata chiusa tra il 2014 e il 2016 per lavori di manutenzione.

(Con informazioni da AFP)