Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Le prove libere si mettono nei guai alla Red Bull e vincono

L’allenamento gratuito per la gara di Formula 1 del Gran Premio dell’Emilia-Romagna, che si è svolto oggi a Imola, è stato caratterizzato da incidenti e guai con due vetture Red Bull.

I tempi migliori sono stati di Valtteri Bottas (1 m 16 s 564 nel primo allenamento e 1 m 15 e 551 nel secondo allenamento). L’evento ha anche attirato l’attenzione a causa della comparsa della bandiera rossa più di una volta.

un Gli sport Fornisci un riepilogo del giorno prima della valutazione GP ufficiale. Dai un’occhiata qui sotto.

Nella prima sessione di allenamento, durata un’ora, il finlandese Valtteri Bottas ha concluso la classe con un miglior tempo di 1 minuto e 564 secondi, a meno di 0,041 secondi dal compagno di squadra Lewis Hamilton e 0,058 secondi da Max Verstappen della Red Bull.

Il segmento di apertura ha scatenato una serie di scivoloni, con la bandiera rossa che è emersa dopo un incidente tra Sergio Perez (Red Bull) ed Esteban Ocon (Albin). L’evento è rimasto paralizzato per pochi minuti.

Nikita Mazepin, il nuovo arrivato della stagione, è stato anche responsabile di una bandiera rossa dopo aver svoltato e punzonato, senza gravità, su uno dei muri della pista.

Seconda parte con Verstappen sfortuna e altre vittorie

La seconda prova di giornata è iniziata con problemi con Max Verstappen, che ha dovuto fermare la vettura per problemi al cambio. Inoltre, il pilota accumula delusioni sulle piste italiane: la scorsa stagione non ha concluso le gare di Monza e Omola.

C’era ancora tempo per riapparire la bandiera rossa, al termine del cronometro: Leclerc ha perso il controllo di una delle curve della pista ed è andato a sbattere contro un muro.

READ  Luoan segna il primo gol in una classica partita del Corinthians, finisce subito, lodando: "Playing with the Soul" | Corinto

Con la caduta, la sessione si è conclusa con Bottas in testa (1 minuto e 15 secondi 551 secondi), Hamilton secondo (+ 0,010 secondi) e “Al-Dakhil” Gasley terzo (+ 0,078 secondi).