Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

L’Italia chiede al vertice Ue di discutere la crisi migratoria

ROMA, 19 mag. (Ansa) – Il governo italiano mercoledì (19) ha lanciato un appello al prossimo vertice dei leader Ue (Ue) per aggiungere all’agenda un dibattito sulla crisi migratoria.

La richiesta è stata avanzata dal rappresentante italiano nel corso di una riunione degli ambasciatori presso l’Ue (Gorber), in parte dedicati alla preparazione dell’incontro previsto per il 24 e 25 maggio prossimi.

Il segretario del Partito Democratico (PD) Enrico Letta ha co-ammonito: “La questione migratoria ci costringe a fare un salto di qualità nel piano presentato dalla Commissione, e fatica ad andare avanti.

Secondo l’ex premier, la crisi dell’immigrazione dei soli Stati membri non può essere superata, “tutti hanno bisogno di unità” e dell’intervento dell’Ue.

Il dibattito arriva in un momento in cui migliaia di persone hanno attraversato il confine dal Marocco alla Spagna, con le autorità spagnole che espellono un gran numero di immigrati dalla loro provincia nordafricana di Chyota.

Secondo il primo ministro spagnolo Pedro Snchez, 4.800 degli oltre 8.000 immigrati entrati a Chyota negli ultimi due giorni sono già stati deportati. Nelle ultime ore anche la polizia marocchina ha intensificato gli sforzi per entrare nel confine.

Già ieri (18) il governo spagnolo ha rafforzato il confine con le forze armate.

L’Italia segue da vicino la situazione e il ministro dell’Interno italiano Louisiana Lamorgei ha affermato oggi che per il suo Paese la migrazione via mare non consentirebbe ai militari.

“C’è chi dice che la Spagna ha inviato truppe a Ciuta. Cosa faremo? Se mi consigli di mettere le truppe in mare, lo accetterò”, ha detto alla Camera.

“I confini marittimi sono diversi dai confini terrestri”, ha aggiunto.

Rispondendo a una domanda posta dall’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini, Lamorges non lo ha citato, ma ha chiesto all’Italia di mantenere i militari come ha fatto il governo spagnolo per controllare i confini, anche se il caso italiano era diverso.

Il ministro italiano si recherà domani in Tunisia (20) con il commissario europeo per gli interni Yalva Johansson per incontrare il presidente Guiz Syed e il primo ministro Hichem Meccici per discutere di questioni migratorie.

D’altra parte, Lamorge ha già membri di Sea Watch, un’organizzazione di volontariato che salva i migranti nel Mediterraneo, e la prossima settimana incontrerà altre organizzazioni per affrontare lo stesso problema.

L’afflusso di immigrati in Italia continua ad aumentare e nei fine settimana dell’8 e del 9 maggio sono arrivati ​​sull’isola di Lampedusa, nel sud del Paese, più di duemila immigrati. (ANSA)

Guarda anche

+ Yasmin Brunet rompe m
Ottieni Istoé su Google News
+ Il Canada annuncia la prima morte di una persona vaccinata con l’astrogeno
+ Yasmin Brunet celebra la vittoria di Gabriel Medina
+ Ho capito il codice dei Rotoli del Mar Morto

+ Ricetta pancake americano con cioccolato
+ Ricetta veloce per il pancake Dulce de Lech
+ Contron proroga la scadenza per il rinnovo di CNH
+ Ricetta di stufato di pesce semplice e gustosa
+5 benefici della perdita di peso e del digiuno intermittente
+ Cinema, sesso e città
+ Il trucco della spremuta di limone è una croce sui social media
+ Lo studio rivela un metodo sano di cottura del riso
+ MA con resti di giovani scomparsi nello stomaco di Dubario.
Le anaconde giganti vengono catturate durante i viaggi dei fotografi nella SM

READ  L'Italia abbassa le previsioni di crescita nonostante il piano di stimolo