Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

L’Italia valuta la vaccinazione contro il Covid nelle discoteche – Ipoca Negosios

(Foto: Getty Images)

Il governo italiano sta valutando la possibilità di ampliare la campagna per vaccinazione contro il nuovo Corona virus Sars-CoV-2, inclusi locali notturni e club come punti di immunizzazione.

La misura è stata annunciata giovedì (27) come tentativo di riaprire il settore dell’intrattenimento sicuro e concentrarsi sulla vaccinazione dei giovani.

Il Commissario Straordinario Pandemia Francesco Figliolo per le “Valutazioni Rilevanti” ha inviato una mail alle Regioni e al Comitato Tecnico Scientifico (CTS) “sulla possibilità di una riapertura in sicurezza del settore dello spettacolo danzante, nel pieno rispetto della tutela della salute di utenti e lavoratori. “

Secondo il comunicato, l’idea è anche un modo per “rappresentare la volontà del settore stesso di poter contribuire efficacemente alla campagna nazionale di vaccinazione contro il Covid, con un focus sul settore giovanile”.

Nei giorni scorsi l’associazione italiana di rappresentanza delle imprese dello spettacolo, Silb-Fipe, ha presentato una proposta per riaprire in sicurezza locali notturni e discoteche in Italia durante l’estate e richiedere un certificato di vaccinazione o un test negativo per Covid-19, oltre alla delle immunizzazioni.

Anche il presidente della Silb-Fipe, Maurizio Pasca, ha difeso l’uso obbligatorio delle mascherine protettive senza la necessità di mantenere il distanziamento sociale.

L’idea prevede anche che i proprietari delle strutture richiedano un certificato di vaccinazione o un test Covid-19 e disinfettino gli spazi su base continuativa. Inoltre, i clienti verranno tracciati in base ai loro dati personali forniti al momento dell’acquisto di un biglietto online.

READ  Nel 2021, 8.245 aziende hanno chiuso in DF a causa della pandemia | Distretto Federale