Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Marina Ruy Barbosa parla dopo una controversa festa di compleanno

attrice Marina Ruy Barbosa Ha parlato per la prima volta della sua controversa festa del 26° compleanno, che ha riunito circa 20 persone. Il ricordo ha spinto le persone a parlare e molti hanno criticato l’artista per aver organizzato una festa nel bel mezzo della pandemia di COVID-19 che ha provocato Numerosi gli attacchi all’attrice Monica Martelli, che era tra gli ospiti. Monica si è scusata con il pubblico per la sua presenza.

Sul suo account Instagram ufficiale, Marina ha dato un lungo sfogo all’evento insieme ai record e ha giustificato che non avrebbe fatto la celebrazione se non fosse stato sicuro. Per quanto riguarda l’attrice, sono state divulgate molte disinformazione sulla sua festa di compleanno:

“Sono stati ventisei anni della mia vita e ammetto che è stato un anno difficile nella mia vita in molti modi – in effetti, è così con tutto il mondo. Dopo molte difficoltà, cure e tentativi di esporsi sempre meno per mantenere la mia salute mentale, oggi sono molto più tranquillo affronto meglio le mie crisi preoccupazione“Ho iniziato.

“Oggi mi sento un po’ tranquillo anche io, perché vedo progredire la vaccinazione. Prosegue a ritmo lento, ma è già una luce che ci dà speranza. I miei genitori e alcuni miei amici sono già stati vaccinati. E alla luce di ciò Ho aperto un franchising per riunire le persone che sono le più grandi benedizioni della mia vita. Lo farei, dopotutto non era un segreto e nulla era nascosto”.

Secondo l’attrice, c’erano circa 20 persone che hanno partecipato all’incontro e hanno negato che ci sarebbero stati tre giorni di festa. Global ha anche osservato che i test erano stati condotti e che voleva spiegare cosa è successo di fronte a “molte informazioni distorte”.

READ  Guarda la partita Italia-Austria-Belgio-Portogallo trasmessa in diretta sui canali ABC

“Sono state prese precauzioni e cure per riunire la mia famiglia e alcuni miei amici che fanno già parte della mia vita, circa 20 persone in un ambiente completamente aperto, su una proprietà privata, con esami – come facciamo negli ambienti professionali. Tre giorni di festa, e non intendo giustificarlo, ma spiegarlo con rispetto e amore di fronte a tante speculazioni e informazioni distorte e crescenti”.

“Non sono perfetta (e non intendo esserlo), e non potrò mai essere all’altezza delle aspettative e come tutti gli altri, sono solo un’altra donna che cerca di fare il mio lavoro, imparando ogni giorno e cercando di ottenere di più dal male. Viviamo tutti momenti di intenso dolore e incertezza. Continuo a sottolineare l’importanza di prenderci cura di noi stessi, perché è quello che penso. Se non avessi un modo per condurre questo incontro in modo controllato come non lo farei. Ridurre la quarantena non significa la fine della pandemia e purtroppo non esiste un vaccino allo scopo di Tutto in Brasile.