Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Microsoft disattiva Internet Explorer dal 15 giugno 2022 al 20/05/2021 - Market

Microsoft disattiva Internet Explorer dal 15 giugno 2022 al 20/05/2021 – Market

A Microsoft L’onnipresente browser che era lì andrà in pensioneInternet Explorer, il prossimo anno, mentre si prepara a confrontarsi con il leader di mercato Chrome Browser Edge.

Lanciato nel 1995, Internet Explorer è diventato il browser dominante per più di un decennio, poiché è arrivato con il sistema operativo Microsoft Windows, preinstallato su miliardi di computer.

Tuttavia, il browser ha iniziato a perdere terreno rispetto a Google Chrome alla fine degli anni 2000 ed è diventato oggetto di innumerevoli meme a causa della sua lentezza rispetto ai suoi concorrenti.

Per competere meglio, Microsoft ha lanciato il browser Edge nel 2015, che funziona con la stessa tecnologia del browser di Google.

Ad aprile, Chrome rappresentava il 65% del mercato globale dei browser, seguito da Safari di Apple con una quota del 18%, secondo l’analista web di Statcounter. Microsoft Edge ha una quota del 3%, mentre Internet Explorer ha una piccola quota di mercato che già controlla.

Il produttore di Windows ha dichiarato mercoledì (19) che il futuro di Internet Explorer in Windows 10 è Microsoft Edge, che è più veloce e più sicuro.

La società ha dichiarato in un blog: “L’applicazione desktop Internet Explorer 11 verrà interrotta e non sarà supportata il 15 giugno 2022 per alcune versioni di Windows 10.”

Il browser è stato al centro di una causa antitrust contro Microsoft per più di due decenni, con un giudice statunitense che ha stabilito che il gigante del software ha infranto la legge dopo aver combinato Internet Explorer con il sistema operativo Windows.

Le violazioni più gravi della legge sono state mantenute in appello, ma la società ha continuato a compilare il proprio sistema operativo e browser.

READ  ROG Phone 5: ASUS ha ancora il miglior gaming phone? | Analisi/recensione

Data

Creato più di 25 anni fa, Internet Explorer è stato il protagonista dell’utilizzo in Internet commerciale negli anni ’90, Che ha caratterizzato concorrenti come Netscape e Opera. Hanno partecipato alla “guerra dei browser” quando l’accesso alla rete ha cominciato a guadagnare popolarità.

Il più grande concorrente all’epoca era Netscape, che vinse il vecchio codice Mosaic, rilasciato nel 1993.
All’inizio degli anni 2000, Explorer è stato utilizzato su oltre il 90% dei computer. La strategia di Microsoft, iniziata nell’ultimo decennio, è stata quella di includere il browser per impostazione predefinita nel suo pacchetto Office, in un attacco che ha travolto il mercato con nuovi concorrenti.

La grande battaglia tecnologica deve ancora coinvolgere Google, poiché Microsoft e Apple erano i principali concorrenti hardware e software. Microsoft è stata presente nella maggior parte delle case e delle aziende connesse a Internet, soprattutto dopo il lancio di Windows 95.

Con la bolla di Internet, che ha conferito ai browser un nuovo significato, Justice of America ha deciso, nel 2000, che la società di Bill Gates aveva violato la legge antitrust – una delle prime Battaglie legali per grandi aziende tecnologicheHa monopolizzato il mercato dei browser.

È stata proprio la vendita di Explorer con Windows a stimolare la spaccatura tra l’azienda e il governo degli Stati Uniti. Il caso è stato finalizzato solo nel 2004, con un accordo che prevedeva che il codice sarebbe stato condiviso con altre società. L’operazione ha sollevato la possibilità di una divisione forzata dell’azienda per poter commercializzare i produttori.

In questo periodo sono stati lanciati i browser Safari, integrati con il sistema operativo Apple, e quindi utilizzati dagli utenti iPhone e MacBook, e Firefox, di Mozilla, con protezione della privacy ancora più diversa.

READ  Gli astronauti della NASA tornano sulla Terra nella capsula SpaceX; Vedi l'atterraggio

Google Chrome è apparso solo nel 2008. Nonostante il suo predominio nella scena dei browser, che si spiega con le capacità di Android (il sistema operativo dell’azienda è presente nell’87% del mercato degli smartphone), Google ha trasformato il mercato da un’altra forma.

L’azienda ha creato la base per molti dei browser, Chromium, che è una piattaforma di sviluppo aperta – a proposito, Microsoft la usa per creare Edge. La sua immagine nel nuovo browser di Microsoft è stata completamente separata da Explorer, che tende ad essere limitato al logo degli anni ’90.