Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Nani arrestato per l’omicidio di un bambino di 3 anni negli Stati Uniti

Una tata di 25 anni è stata arrestata per l’omicidio di un bambino di 3 anni in Florida, negli Stati Uniti.

Secondo un rapporto della polizia ottenuto da WKMG-TV, il ragazzo Jameson è morto l’11 giugno mentre era affidato alle cure della sua tata, Joshua Mann. È stato l’uomo che ha chiamato al telefono la madre del bambino per dirle che il ragazzo era annegato nella vasca da bagno.

Gli agenti hanno spiegato che quando la madre è arrivata a casa, ha trovato suo figlio già morto nella vasca da bagno, da solo, senza alcuna indicazione di dove si trovasse Mann. Il rapporto afferma inoltre che il dipendente non ha mai tentato di contattare i servizi di emergenza.

Aveva appena lasciato un biglietto in bagno, affermando che la morte di Jameson era stata un incidente. Secondo un canale televisivo locale, la polizia ha detto che la tata ha cercato di sostenere che “nessuno gli avrebbe creduto e che non voleva passare il resto della sua vita in prigione per qualcosa che non ha fatto”.

Ma secondo altri documenti ottenuti dall’emittente locale WESH-TV, l’autopsia non ha trovato segni di annegamento nel corpo della vittima. La vera causa della morte è la cosiddetta “sindrome del bambino scosso”, che è un segno di abuso dovuto alla forza eccessiva che qualcuno esercita sul corpo del bambino, che lo scuote intensamente e ripetutamente.

Il rapporto ha rilevato che Jameson ha subito lesioni multiple, tra cui una costola rotta, un dente rotto, un cervello gonfio e persino segni di coltello sulla testa.

READ  Un pompiere trova la figlia morta che allevia un incidente d'auto nel Regno Unito | Scienziato

Secondo la rivista People, gli investigatori del caso hanno consultato la cartella clinica del ragazzo e hanno scoperto che si era rotto due gambe negli ultimi mesi: una volta a marzo e una volta due anni fa. Il mese scorso, è stato chiamato anche il consiglio di tutela e ha visitato l’asilo nido frequentato dal bambino per indagare sulle lesioni “sospette”, comprese le ustioni al braccio.

Le autorità della Florida hanno rapidamente identificato la tata come un sospetto, ma è già fuggito dalla zona. È stato arrestato in Georgia il 21 giugno, in quella che la polizia ritiene sia una fuga in Virginia, dove vive la famiglia dell’uomo.

Secondo People, Mannes è stato accusato di omicidio premeditato di primo grado, abuso e abbandono di minori e lesioni fisiche significative. Non gli è ancora stata mostrata la cauzione e non ha ancora fornito le risorse per rispondere liberamente, e nessun difensore ha parlato dell’imputato come rappresentante dell’imputato.