Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Più di 1.400 immigrati stanno arrivando nell’isola italiana di Lampedusa – Internazionale

I giornali italiani hanno riferito che più di 1.400 migranti sono arrivati ​​nell’isola italiana di Lampedusa questo fine settimana, mentre un ente di beneficenza ha avvertito che centinaia di persone erano a rischio nelle acque di Malta.

Secondo le agenzie di stampa italiane, circa 400 migranti provenienti da vari paesi, tra cui 24 donne e bambini, erano a bordo del battello al largo dell’isola.

Un’altra barca di 20 metri che trasportava 325 persone è stata intercettata a 13 chilometri al largo di Lampedusa, e un centinaio di migranti sono arrivati ​​su piccole navi.

La visita è stata condannata dal leader del partito di estrema destra Liga, Matteo Salvini, in attesa di processo per aver bloccato i migranti in mare quando era ministro degli Interni nel 2019.

“Non possiamo pensare a migliaia di immigrati clandestini perché milioni di italiani sono in difficoltà”, ha detto il leader di estrema destra, chiedendo un incontro con il premier Mario Draghi.

D’altra parte, l’allarme telefono, un’organizzazione di volontariato che gestisce la hotline di emergenza per il soccorso dei migranti, ha chiesto aiuto per cinque navi con più di 400 persone sulla costa di Malta.

“La situazione sulla nave è molto importante (…). Serve un soccorso adesso!”, Ha avvertito il sistema.

In Sicilia, le autorità giudiziarie hanno ristabilito l’ordine di detenzione della nave “Sea-Watch 4” gestita da Sea-Watch, che è già stata detenuta a Palermo da sei mesi fino a marzo, secondo quanto riferito. .

L’ordine è arrivato dopo che un’ispezione di sicurezza ha stabilito che il sistema fognario della nave era inadeguato per il numero di persone soccorse.

READ  16:26 - Italia: terremoto di magnitudo 5.6 scuote l'Adriatico, senza danni significativi

Ma gli attivisti dicono che lo studio è una cortina fumogena per impedire la partenza della nave di soccorso.

“Speriamo che le autorità non ci impediscano di andare nel Mar Mediterraneo con le assurde accuse di cui abbiamo già parlato”, ha annunciato venerdì Sea-Watch Italia su Twitter.

L’Italia è uno dei principali punti di ingresso per i migranti in Europa, ma la zona marittima tra la Sicilia e il Nord Africa è una delle rotte migratorie più pericolose al mondo.

Quasi 530.000 migranti sono arrivati ​​sulle coste italiane dall’inizio del 2015, un totale di 6.000 quest’anno, secondo l’Organizzazione internazionale per le migrazioni (OIM).