Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Ray Tracing di Doom Eternal fornisce un miglioramento radicale • Eurogamer.pt

Ray Tracing di Doom Eternal fornisce un miglioramento radicale • Eurogamer.pt

Il motore idTech 7 si è evoluto con l’arrivo di una nuova patch per Doom Eternal, aggiungendo il supporto al ray tracing per PC ben equipaggiati e, naturalmente, PlayStation 5 e Xbox Series X, che ricevono anche una risoluzione di 120Hz e si aggiorna. Ma l’esecuzione RT è la grande protagonista dello spettacolo, aggiungendo splendidi riflessi su superfici come acqua, vetro, metallo, plastica e persino legno lucidato. Il computer beneficia anche del supporto Nvidia DLSS, il che significa che anche le schede grafiche RT entry-level come l’RTX 2060 possono offrire un’esperienza eccezionale con le funzionalità di nuova generazione attivate.

Quindi qual è la vera motivazione per incorporare i riflessi RT in un gioco come Doom Eternal? Nelle impostazioni preimpostate, si combinano con i riflessi dello spazio dello schermo standard per formare un “pacchetto completo” per un risultato che può avere un effetto trasformativo in un gioco con il tipo di materiali utilizzati da Doom Eternal – metalli e plastica lucida – sebbene i materiali grezzi possano trarre vantaggio da l’effetto. I riflessi riflettono accuratamente i tipi di superficie e sono più dinamici, al punto che gli ambienti circostanti e in movimento sono disegnati senza soluzione di continuità su superfici appropriate, cosa che le mappe cubiche standard non possono fare.

Ero anche interessato a vedere se le particelle erano presenti anche nei riflessi, quindi riprendendo un’esplosione con un GGG in lontananza, quindi ruotando di 180 gradi per guardare in una finestra di vetro, vedrei l’effetto ripetersi nel riflesso, insieme ad altri elementi di dinamica della scena. Naturalmente, lo stesso Doom Slayer è anche nei riflessi, anche se sono ruvidi. Doom Eternal utilizza lo stile “mani fluttuanti” del modello in prima persona reale, ma il punto è che con le reazioni virtuali, il giocatore non c’è affatto. Sulla base di RT, in base alla traslazione dei raggi luminosi, tutte le distorsioni nel materiale sono mappate con precisione: si verificano riflessi speculari perfetti solo se il materiale stesso è perfettamente piatto. Il ray tracing si applica anche a ogni pixel, quindi anche piccoli oggetti di vetro come le ampolle della salute mostreranno riflessi RT completi con dettagli originali, se li osserviamo da vicino.

READ  Il volo in elicottero della NASA sulla superficie di Marte è stato posticipato dopo il fallimento di un test; Capire Scienza e salute

Ecco Alex Battaglia con l’analisi video del Digital Foundry dell’aggiornamento di Doom Eternal RT.

Mentre abbiamo parlato di come Doom Eternal utilizza il ray tracing puro, è importante ricordare che i riflessi dello spazio dello schermo sono stati aggiunti “sopra” la variante di ray tracing. Questo può avere aspetti positivi come l’aggiunta di nebbia ai riflessi, ma può anche portare ad alcune imprecisioni intorno all’approccio RT puro (che è disponibile anche tramite opzioni), ma aumenta le prestazioni. A proposito, sull’RTX 3080 con impostazioni da incubo, i riflessi RT riducono le prestazioni del 38%. Questo sembra un enorme deficit, ma il punto è che Doom Eternal in realtà funziona molto velocemente: il caso peggiore di RT che ho trovato è un tempo di rendering di 3,5 ms, che in realtà è piuttosto veloce. Non solo, la qualità può essere ridotta e le prestazioni migliorate, prima ancora di pensare a un acceleratore DLSS.

Guardando l’impostazione della qualità dei riflessi, non ho notato alcuna differenza tra Nightmare Ultra, Nightmare e Ultra: tutte e tre queste impostazioni hanno lo stesso taglio di spessore e riflessi a metà risoluzione. Diminuendo lo spessore si riduce la qualità del riflesso, il che significa che meno superfici hanno riflessi RT e la risoluzione di questi riflessi diminuisce man mano che si abbassano le impostazioni. Come ci si aspetterebbe con la sua potenza, il PC è in grado di produrre una qualità RT molto migliore rispetto alle console che girano a una risoluzione di 1800p con la qualità di riflessione media del PC equivalente. Ciò significa meno rugosità e riflessi RT con una precisione di un terzo. Oltre a ciò, tuttavia, le console vanno su impostazioni di qualità Ultra PC in termini di qualità visiva, sebbene il filtro anisotropico sia piuttosto basso per gli standard PC, mentre le ombre dello spazio sullo schermo sembrano essere assenti.

READ  Il Moto G20 arriva in Brasile con caratteristiche ereditate dal Moto G10 e G30

Tutto ciò ci porta all’inclusione del DLSS di Nvidia, che ha ancora la capacità di eguagliare e persino superare la risoluzione nativa del display sotto molti aspetti, specialmente se il file .dll incluso nel gioco è stato sostituito con la versione fornita con Rainbow Sei assedio (assegni). Il nostro contenuto è qui Per vedere quanto sia migliore questa variante di DLSS 2.2 rispetto alla già ottima 2.1). In effetti, l’RTX 2060 che utilizza il benchmark DLSS per la qualità delle prestazioni fino a 1800p per 900p internamente ha un aspetto molto migliore di entrambe le versioni console e non degrada l’immagine con il ridimensionamento dinamico della risoluzione come fanno PS5 e Series X quando sono sovraccarichi (anche se assicurati che questo il gioco supporta DRS con DLSS, se lo desideri). I miglioramenti delle prestazioni sono impressionanti, ma tieni presente che la qualità del riflesso di RT dipende dalla risoluzione interna del DLSS, quindi può essere degradata. Aumenta l’impostazione lì, o vai alla riga di comando e aumentala ulteriormente se puoi – discuterò come farlo in seguito.

Quindi abbiamo dimostrato che l’implementazione di RT in Doom Eternal è eccellente e funziona molto bene sulla GPU, ma vale anche la pena ricordare che i costi di installazione di RT hanno anche un impatto sulla CPU. La buona notizia qui è che idTech 7 è già così efficiente dalla CPU, che l’economico Core i5 11400F può eseguire regolarmente il gioco senza RT a 300 fps. Anche il Ryzen 5 3600 meno capace (ma più popolare) con RT abilitato può offrire un’esperienza in una finestra di 140-160 fps.

Per quanto riguarda la GPU, le prestazioni dipenderanno dal tuo hardware, ovviamente. Ma i miei consigli di configurazione qui sono semplici. Le impostazioni Nightmare e Nightmare Ultra forniscono ulteriore fedeltà, ma sovraccaricano notevolmente la GPU e la CPU. Queste impostazioni sono così estreme che Nightmare Ultra disattiva il livello di dettaglio, il che significa qualunque cosa – Anche i dettagli sub-pixel – saranno resi in piena risoluzione. Invece, punta a impostazioni ultra più equilibrate e molto simili. Anche la VRAM è un problema in questo gioco e qualsiasi cosa con meno di 10 GB dovrebbe ridurre l’impostazione della cache delle texture, poiché in pratica ciò non avrà un effetto reale sulla qualità visiva. Aumenta solo la frequenza con cui le trame entrano ed escono dalla GPU, con la più alta probabilità possibile che un rapido movimento della fotocamera o il teletrasporto della fotocamera mostri una trama a una risoluzione inferiore per alcuni fotogrammi. Se stai ottenendo scarse prestazioni in Doom Eternal, probabilmente è a causa di questo. Lungo, medio e anche corto, dai un’occhiata.

READ  WhatsApp: una nuova funzione che permetterà alle conversazioni di scomparire automaticamente

In breve, i miei consigli sono semplici. Rimani ultra connesso per un’esperienza davvero di alto livello, ma minore è la risoluzione nativa, maggiore dovrebbe essere l’impostazione RT Reflection, specialmente con DLSS attivo su GPU RTX. L’impostazione più alta utilizza riflessi di mezza precisione, ma entrando nella console di gioco con il tasto e digitando, r_raytracedReflectionsTemporalUpscaleQuality ti dà 0 riflessi di qualità completa. Un’altra modifica consiste nell’aumentare la quantità di superfici che possono contenere riflessi di ray tracing. Questo viene fatto usando r_SSRMinSmoothness e cambiandolo a un valore più vicino a 0. Più siamo vicini, più superfici ricevono riflessi. Se hai difficoltà ad accedere a queste funzionalità o ad altre funzioni della riga di comando, CheatEngine può aiutarti ad attivarlo.

Dovremo ancora dare un’occhiata più da vicino alle versioni console con diverse risoluzioni Windows e aggiornamenti a 120Hz, ma alla fine sono molto contento della versione PC di Doom Eternal così com’è adesso. Le prestazioni con il ray tracing sono eccellenti, l’implementazione DLSS funziona magnificamente per consentire ottimi risultati su GPU RTX di fascia bassa (e migliora ulteriormente con lo scambio rapido di dll) e mi piace il modo in cui la riga di comando è per gli appassionati che spingono davvero la tecnologia qualunque direzione vogliano. Doom Eternal è sempre stato un gioco eccezionale e l’aggiornamento “Next Generation” lo rende ancora migliore.