Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Sulla questione dei vaccini, non c’è spazio per le interferenze politiche, dice l’ambasciatore brasiliano in Russia

Alla domanda sul motivo per cui la decisione positiva relativa all’importazione e all’uso del vaccino russo in Brasile è stata rinviata, l’ambasciatore ha affermato che si trattava di una “procedura normale”.


Iscriviti alla nostra newsletter 247

Sputnik – Venerdì (4), l’Agenzia nazionale di sorveglianza sanitaria (Anvisa) ha deciso di raccomandare l’importazione eccezionale e temporanea del vaccino russo Sputnik V, nonché del vaccino indiano Covaxin.

Questo sabato (5), durante una conferenza stampa via Zoom, l’ambasciatore del Brasile in Russia, Tovar da Silva Nunes, ha risposto alle domande dei giornalisti. Sull’argomento.

In risposta a una domanda sul motivo del rinvio della decisione positiva sull’importazione e l’uso del vaccino russo in Brasile, l’ambasciatore ha affermato che si tratta di una “procedura normale” e non vede ragioni politiche per questo. Ha sottolineato che Anvisa deve assicurarsi di ricevere informazioni complete sull’agente di immunizzazione prima acconsenti al tuo utilizzo, per il suo livello di complessità.

Per quanto riguarda i vaccini, ha osservato Nunes, “non c’è spazio per interferenze politiche”.

L’ambasciatore ha aggiunto che il presidente brasiliano Jair Bolsonaro e il suo omologo russo Vladimir Putin mantengono “buone relazioni personali”.

Al rappresentante ufficiale del Brasile è stato anche chiesto dell’atteggiamento generale della popolazione nei confronti dello Sputnik V. L’ambasciatore ha affermato che i brasiliani si fidano dell’agente di immunizzazione russo, evidenziando la lunga storia dell’Unione Sovietica e della Russia in termini di produzione di vaccini. L’ambasciatore ha anche notato l’elevata efficacia dell’agente fortificante (91,6%), citando lo studio pubblicato su The Lancet.

Tovar da Silva Nunes ha anche affermato di ritenere che oltre allo Sputnik V, il Brasile potrebbe essere interessato ad altri agenti di immunizzazione russi contro il coronavirus.

L’Ambasciatore ha concluso la conferenza stampa parlando dei piani per espandere la produzione dello Sputnik V in Brasile e successivamente esportarlo in altri Paesi del continente. Ha anche notato che il produttore di vaccini in Brasile, União Química, prevede di rilasciare almeno 8 milioni di dosi di agenti immunizzanti al mese.

READ  Non fare un vaccino con una penna Flag Hour

Sputnik V oro Accreditato in 66 paesiÈ al secondo posto a livello mondiale nelle approvazioni da parte dei regolatori governativi. Il vaccino è efficace al 97,6%, sulla base di un’analisi dei dati dei 3,8 milioni di russi che sono stati vaccinati, secondo il Russian Direct Investment Fund (RFPI) e il National Research Center in Epidemiology and Microbiology of Jamaliah.

Iscriviti al canale TV 247 sconti E scopri di più:

Gruppi di conoscenza gratuiti. saperne di più. seguici no cavo.

a te che sei venuto qui, Grazie mille per aver valutato i nostri contenuti. A differenza dei media aziendali, Brasil 247 e TV 247 Si finanziano attraverso la propria comunità di lettori e spettatori. Puoi supportare TV 247 e Brasil 247 in diversi modi. Guarda come su brasil247.com/apoio