Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Come il comune agrario è diventato un hub per le multinazionali

Jaraguá do Sul è famoso per essere un centro industriale e ospita forze nazionali e multinazionali.

Degli oltre 67.000 lavoratori regolari registrati nel comune, circa 34.000 provengono dall’industria e si stima che gran parte del settore dei servizi sia trasportato anche da queste grandi imprese. Dati della Segreteria Comunale per lo Sviluppo Economico e l’Innovazione.

Lo scenario manifatturiero può essere osservato storicamente. Dopo aver fondato la Jaragua Corporation, il colono Emilio Carlos Jordan assunse fabbri, falegnami, falegnami, muratori e agricoltori, principalmente del nord-est, per lavorare negli zuccherifici, nella farina di manioca, nella farina di mais, nelle ceramiche e nelle segherie che aprirono nel luglio del 1876.

“In altre parole, l’apertura della fabbrica può essere vista come l’inizio dell’industrializzazione nella regione”, ha commentato il ministro dello sviluppo economico e dell’innovazione Daniel de Arruda. Il progetto stesso di Jordan non è andato avanti, ma è stato un seme.

Molti lavoratori giordani rimasero qui e, a poco a poco, la terra iniziò a essere venduta agli immigrati.

Foto Chan / We Art

In O Arco-Íris Covered, dove lo storico Ancelmo Schörner si è soffermato sul processo di fabbricazione Jaraguá do Sul, ha notato tre periodi distinti: il primo è stato il passaggio dal livello di sussistenza ed esportazione agricola allo stadio artigianale, associato alla trasformazione dei prodotti agricoli e la produzione di tessili per il consumo;

L’arrivo della ferrovia nel 1910 fu un’altra pietra miliare in questa storia di sviluppo. Il treno che attraversava la città modificò il quadro dell’economia di sussistenza e delle piccole industrie locali, consentendo il flusso delle eccedenze delle produzioni agricole e dei manufatti.

“Inoltre, il fatto che la città sia attraversata da due grandi fiumi (Itapoco e Jaragua) ha portato molte industrie a insediarsi sulle sue sponde per utilizzare l’acqua come materia prima per la produzione”, afferma il ministro.

Alcuni dei primi documenti sui processi fabbricati sono nel Museo Emílio da Silva.

Sempre con radici artigianali e agricole, un esempio è la Botzky Cigarette, che produce sigarette con tabacco coltivato nella regione; Queijaria e Firma Weege, creata nel 1906 da Wilhelm e Wolfgang Weege per produrre prodotti caseari con il marchio Tabu; Arnoldo Schmidt e Max Wilhelm Tannery.

Registrazione Caseificio e Firma Weege. Archivio fotografico storico Jaragua do Sul

Ma la pietra miliare della produzione è stata davvero raggiunta con l’avvento della prima industria tessile a Jaragua do Sul, nel 1936, riflette Arruda.

Fondata da Henrique Marquardt e suo figlio Heinz Marquardt, Malharia Marquardt ha dato impulso a un’industria che non ha mai smesso di crescere, facendo conoscere il comune come “Capital da Malha” negli anni ’80.

Tra il 1930 e il 1960 si verificò il secondo periodo di industrializzazione, caratterizzato da cambiamenti strutturali nell’energia, nei trasporti, nel sistema creditizio e nelle reti di sviluppo demografico, che consentirono l’emergere della piccola industria.

Facciata del primo parco industriale nella storia di WEG. Conosciuto oggi come WEG I a Jaraguá do Sul | Divulgazione dell’immagine / WEG

Secondo il libro di Schörner, all’inizio degli anni Quaranta, Jaragua do Sul era considerato il quarto comune più industrializzato di Santa Catarina, contemporaneamente all’inizio del controllo sulle manifestazioni culturali degli immigrati, con il divieto di parlare in pubblico tedesco e italiano. Scuole e club sono chiusi.

“Il terzo periodo inizia con l’inserimento della città nell’economia nazionale, dal 1960, quando si consolidano una serie di aziende, ne nascono altre e iniziano le esportazioni su larga scala”, il libro mette in luce la fine degli anni ’50 e l’inizio degli anni ’60.

Guardando al processo di urbanizzazione della città, si nota anche questo passaggio da un aspetto agricolo a uno industriale.

Secondo i dati del censimento dell’IBGE (Istituto Brasiliano di Geografia Statistica), messi a disposizione dal Dipartimento Comunale di Pianificazione e Urbanizzazione, fino al 1970 c’erano più persone nelle aree rurali che nelle aree urbane.

La proporzione si è invertita negli anni ’80 e completamente cambiata alla fine degli anni ’90, quando il 77% della popolazione era in città e il 22% al chiuso.

Cosa contraddistingue il settore?

Un’impresa, che sia un’industria, deve avere nel proprio registro le attività economiche che ricadono sotto il rating “C” rilasciato dal Comitato Nazionale di Classificazione (Concla).

Questa sezione include attività che comportano la trasformazione fisica, chimica e biologica di materiali, materiali e componenti al fine di ottenere nuovi prodotti.

I materiali, i materiali e i componenti trasformati sono input prodotti in agricoltura, silvicoltura, estrazione mineraria, pesca e prodotti di altre attività industriali.

Industria metalmeccanica | Image-chan / Noi siamo l’arte

Lavoro e ricchezza

Secondo i dati dell’Osservatorio Fiesc, forniti fino al 2019, a Jaragua do Sul ci sono circa 1,2 mila industrie – responsabili di fornire più di 34,4 mila posti di lavoro diretti. Sono le grandi industrie che impiegano di più, rappresentando il 65% di questo totale.

Nel settore tessile lavorano circa 13.300 persone, pari a circa il 38%; Poi ci sono le apparecchiature elettriche che impiegano più di 9.400 persone; e macchinari e attrezzature con 2,6 mila persone.

Il settore dei servizi è responsabile di una quota espressiva come l’industria, in quanto è riuscita a creare più di 32.400 posti di lavoro in più di 3.600 aziende.

industria tessile | Foto: Archivio notizie OCP

Quando si analizza la generazione di ricchezza, questi due settori sono praticamente ugualmente importanti, generando circa 2,9 miliardi di R$ all’anno di prodotto interno lordo (PIL).

Secondo l’Osservatorio Fiesc, il settore industriale è responsabile del 43,27% della partecipazione all’attività economica del comune, leggermente indietro rispetto al settore del commercio e dei servizi, che rappresenta il 44,39%.

“Tuttavia, sappiamo che ci sono molte aziende di servizi che esistono a causa delle industrie e sono fornitori di input, parti e materie prime per le grandi industrie”, sottolinea Arruda.

Settimo PIL per SC

Jaraguá do Sul ha il settimo più grande PIL tra i comuni di Santa Catarina, secondo i dati dell’Istituto brasiliano di geografia e statistica (IBGE), pubblicati nel 2021. I valori si riferiscono al segmento dal 2017 al 2018. Con un PIL di 8,9 miliardi di reais BRL, il comune ha registrato un aumento del 5,5% in questo periodo, rispetto agli 8,5 miliardi di R$ nel 2017.

Nella pianificazione per il futuro, il comune prevede anche aree di sviluppo industriale più tradizionali, con aree di installazione soprattutto in Rio Cerro 1, parte di Rio da Luz, Joao Pessoa e Ila da Figueira.

Inoltre, il governo ha istituito in una legge urbanistica totale il settore privato per la produzione sostenibile, tra João Pessoa e Santa Luzia, e il settore privato Distrito de Inovação, situato nei quartieri di Rau, Estrada Nova, Três Rios do Sul e Green Acqua.

Il segretario comunale per lo sviluppo economico e l’innovazione, Daniel de Arruda, spiega che i settori privati ​​mirano a installare industrie “più leggere” focalizzate sul settore della tecnologia e dell’innovazione.

Arruda commenta che Jaraguá do Sul ha un’economia molto dinamica e ha notato la crescita del settore dei servizi, guidata in particolare dall’outsourcing e dalla rivoluzione digitale.

“Il terziario sta guadagnando spazio anno dopo anno, ma non c’è possibilità di ‘inversione’ di matrice economica nel medio termine, perché anche il settore industriale del nostro comune si sta rinnovando e investe in tecnologia e innovazione. effettivamente visto è la diversificazione delle attività industriali “, conclude. innovativo e rafforzando l’ecosistema dell’innovazione del comune”.

Ricevi le notizie OCP nella tua app di messaggistica preferita:

Il WhatsApp