Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Covid: Perché l’infezione da virus Corona è esplosa in India | Corona virus

Ai primi di marzo, il ministro della Salute IndiaHarsh Vardan, ha annunciato che il paese era nella “fase finale” di Covid-19.

Vardan ha anche salutato la leadership del primo ministro Narendra Modi come “un modello per il mondo nella cooperazione internazionale”. A gennaio, l’India ha iniziato a inviare dosi a paesi stranieri come parte della sua spesso decantata “diplomazia dei vaccini”.

L’ottimismo sfrenato di Vardan si basava sul forte calo delle notifiche di infezione.

Video: i devoti partecipano ai rituali del bagno durante la pandemia in India

Da un picco di oltre 93.000 casi al giorno, in media, a settembre, le infezioni sono costantemente diminuite. A metà febbraio, l’India ha avuto una media di 11.000 casi al giorno. La media mobile di sette giorni di morte giornaliera per malattia è scesa al di sotto di 100.

L’euforia per sconfiggere il virus è in aumento dalla fine dello scorso anno. I politici, i legislatori e una parte della stampa credevano che l’India fosse davvero fuori pericolo.

A dicembre, i funzionari della banca centrale hanno annunciato che l’India lo era ‘Capovolgi la curva di COVID-19’. Dicevano, in termini poetici, c’erano prove che l’economia stava “emergendo dalle ombre sempre più lunghe dell’inverno verso un posto al sole”. Moody è stato soprannominato “l’esperto di vaccini”.

Alla fine di febbraio, le autorità elettorali indiane hanno annunciato elezioni importanti in cinque stati, in cui 186 milioni di persone avrebbero potuto votare per i seggi negli 824 seggi. A partire dal 27 marzo, i sondaggi dureranno più di un mese e, nel caso del Bengala occidentale, si svolgeranno in otto fasi. La campagna è iniziata a pieno ritmo, senza protocolli di sicurezza e di allontanamento sociale in atto.

READ  La Norvegia ha abbandonato la dose di AstraZeneca e sospende il vaccino Janssen | Salute

Familiari di qualcuno che è morto di coronavirus mentre era sveglio – Foto: HINDUSTAN TIMES / GETTY IMAGES

A metà marzo, le autorità del cricket, uno sport popolare in India, hanno consentito a più di 130.000 fan. La maggior parte di loro sono senza mascheraGuarda due partite tra India e Inghilterra allo stadio Narendra Modi in Gujarat.

In meno di un mese le cose cominciarono a complicarsi. L’India è caduta nella morsa di una seconda ondata devastante del virus e le città devono affrontare nuovi blocchi.

A metà aprile, il paese ha registrato una media di oltre 100.000 nuovi casi al giorno. Domenica (18/4) sono stati registrati più di 270.000 casi e più di 1.600 decessi. Se non viene intrapresa alcuna azione, l’India potrebbe registrare più di 2.300 morti al giorno nella prima settimana di giugno, secondo un rapporto dell’India Task Force for the Lancet covid-19.

Chiudere e impedire l’esportazione del vaccino

L’India sta ora affrontando un’emergenza sanitaria pubblica. La capitale, Nuova Delhi, ha appena preso a schiaffi Chiude per una settimana dopo un aumento record dei casi Ciò ha gravato sul sistema sanitario della città.

La capitale indiana è in blocco per cercare di frenare l'epidemia

La capitale indiana è in blocco per cercare di frenare l’epidemia

I canali dei social media sono pieni di video funebri di morti di Covid-19 in cimiteri affollati, parenti che intendono morire fuori dagli ospedali, lunghe file di ambulanze che trasportano pazienti senza fiato, obitorio traboccante di morti e malati, a volte due a letto, nei corridoi e nelle sale degli ospedali.

Ci sono richieste frenetiche di aiuto con la famiglia, i farmaci, l’ossigeno e gli esami. I medicinali vengono venduti sul mercato nero e i risultati dei test richiedono giorni. “Per tre ore non mi hanno detto che mio figlio era morto”, ha detto una madre sconvolta in un video, seduta fuori dal reparto di terapia intensiva.

anche in Il massiccio sforzo di vaccinazione in India ora sta soffrendo. Inizialmente, la campagna è stata tormentata da polemiche sull’efficacia di un vaccino locale. Ora, anche se il paese accelera la campagna e fornisce più di 100 milioni di dosi fino alla scorsa settimana, i vaccini scarseggiano.

Il Serum Institute in India, il più grande produttore di vaccini del paese – e nel mondo – ha detto che non sarebbe stato in grado di aumentare le forniture prima di giugno perché non aveva le risorse finanziarie per espandere la sua capacità.

Pertanto, l’India ha temporaneamente interrotto tutte le esportazioni di vaccino di Oxford con AstraZeneca, poiché le dosi erano urgentemente necessarie all’interno del paese. Permetteva anche l’importazione di vaccini stranieri. È probabile che ora l’ossigeno venga importato per soddisfare la crescente domanda.

Nel frattempo, in un mondo quasi parallelo, lontano dalla morte e dalla disperazione, Il torneo di cricket più ricco del mondo si giocava a porte chiuse ogni seraDecine di migliaia di persone hanno seguito i loro leader alle manifestazioni e altri hanno partecipato al festival indù Kumbh Mela. “Quello che sta accadendo va oltre il surrealismo”, ha detto il professore di sociologia allo chef Vesvanathan.

Gli esperti ritengono che il governo sembra aver abbandonato completamente il volano in relazione alla seconda ondata di infezioni che stavano per colpire l’India.

A metà febbraio, il giornalista di Indian Express Tabassum Barnagarwala ha sottolineato A. Sette volte l’aumento nei nuovi casi In alcune parti del Maharashtra, il secondo stato più popoloso dell’India. Ha anche riferito che per verificare l’aspetto delle varianti, sono stati inviati campioni dell’infezione per il sequenziamento del genoma.

Alla fine del mese, la BBC ha riportato l’aumento, chiedendosi se l’India stesse affrontando una nuova ondata di Covid-19. “Non sappiamo davvero la causa dell’aumento”, ha detto il dottor Shyamsundr Nikam, un chirurgo civile in uno dei distretti colpiti nel Maharashtra. tempo.

Gli esperti ora dicono che lodare il successo dell’India nel “vincere” l’epidemia e dichiarare la vittoria sul virus si è rivelato crudelmente prematuro. “Come è consuetudine in India, arroganza ufficiale, ipernazionalismo, populismo e una forte dose di incompetenza burocratica si sono combinati per creare una crisi”, ha detto Mihir Sharma, editorialista di Bloomberg.

Cosa ha innescato la nuova ondata Covid?

È stato alimentato dalla seconda ondata in India Persone che abbassano la guardia, partecipano a matrimoni, incontri sociali e messaggi governativi misti, Consentire riunioni politiche e riunioni religiose.

Con la diminuzione delle infezioni, meno persone ricevevano vaccinazioni, il che ha rallentato la campagna di vaccinazione, che mirava a vaccinare 250 milioni di persone entro la fine di luglio. A metà febbraio, Pramar Mukherjee, biostatista dell’Università del Michigan, ha twittato che l’India aveva bisogno di “accelerare la campagna di vaccinazione mentre il numero di casi è basso”. Questa opportunità non è stata colta.

Srinath Reddy, presidente della Public Health Corporation of India: “C’era un senso di trionfo”. “Alcuni pensavano che avessimo raggiunto l’immunità collettiva. Tutti volevano tornare al lavoro. Questa storia ha attirato molte orecchie e le poche voci di avvertimento non hanno avuto risposta”, ha detto.

La seconda ondata avrebbe potuto essere inevitabile, ma l’India avrebbe potuto farlo “.È stato ritardato o ritardato e i loro effetti sono diminuiti “.Ha detto Gautam Menon, professore di fisica e biologia. Menon ha osservato, come molti altri paesi, l’India avrebbe dovuto avviare un’attenta sorveglianza genetica a gennaio per rilevare le varianti.

Alcune di queste variabili possono essere i driver dell’aumento. Ha aggiunto: “Abbiamo appreso di nuove varianti a febbraio dai rapporti ricevuti dallo stato del Maharashtra. Questo è stato inizialmente negato dalle autorità”. “Questo è stato un punto di svolta importante”.

Cosa dovremmo sapere sulle maschere PFF2 / N95

Cosa dovremmo sapere sulle maschere PFF2 / N95

Quali sono le lezioni apprese da questa crisi della sanità pubblica?

D’altra parte, l’India deve imparare Non dichiarare prematuramente la vittoria sul virus La vittoria deve finire.

Le persone devono anche imparare ad adattarsi a blocchi locali a breve termine in caso di futuri, inevitabili picchi di infezione. La maggior parte degli epidemiologi si aspetta più ondate, poiché l’India è chiaramente lontana dal raggiungere l’immunità di gregge e il tasso di vaccinazione rimane basso.

“Non possiamo congelare la vita umana”, ha detto il professor Reddy. “Se non possiamo fisicamente prendere le distanze in città densamente popolate, possiamo almeno assicurarci che tutti indossino una maschera appropriata. E in modo appropriato. Non c’è molto da chiedere”.

Video: vaccinazione COVID-19 in Brasile