Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

“È stato un viaggio fantastico”

Charles Leclerc è stato al centro della scena a Monaco una settimana fa e non ha potuto festeggiare perché si è ritrovato con problemi alla macchina e fuori rete nella sua gara di casa. Questo sabato, anche in prove chiuse con bandiera rossa, a Baku, in Azerbaijan, la Ferrari Monaco ha avuto la meglio e ha festeggiato tanto.

“È stato un grande giro”, ha detto un pilota entusiasta, felice dei progressi della squadra italiana. “Un’altra buona giornata – ha detto Leclerc -. Non mi aspettavo di essere competitivo come lo siamo stati oggi”. “Stavo migliorando ancora di più il tempo quando è arrivata la bandiera rossa. Ma va bene così, partendo dalla pole sono comunque contento”.

Nonostante abbia avuto il miglior tempo per uscire primo nel Gran Premio dell’Azerbaigian, Leclerc ha rivelato domenica di aver commesso piccoli errori in pista ed è stato aiutato dal vice capitano del campionato mondiale piloti, il sette volte campione Lewis Hamilton. Leclerc ha rivelato: “Ci sono state due o tre curve in cui ho commesso errori, ma ovviamente ho avuto una grande spinta da Lewis nell’ultimo settore, che mi ha aiutato un po'”. Ha approfittato del vuoto del giro veloce in cui l’inglese stava anche cercando di fare la pole.

Nell’ultima gara l’allenamento si è concluso negli ultimi secondi a causa della caduta di Leclerc. Questa volta è stata la sua compagna a sfuggire di mano e ad avere un incidente. Leclerc non ha nascosto la sua preoccupazione per Carlos Sainz. “Spero che Carlo stia bene”.

In termini di corse, Leclerc sa che non avrà tante possibilità di vincere come se partisse a Monaco, un circuito difficile da superare. Sul circuito dell’Azerbaigian ci sono posti più aperti per corse emozionanti. “La macchina sembra molto buona, ma penso che Mercedes e Red Bull abbiano qualcosa in più di noi in gara”, ha ammesso. “Sarà molto difficile perché qui non è come Monaco, possono sorpassare, quindi cercherò di fare il miglior lavoro possibile e speriamo di poter mantenere il primo posto. Ma sarà difficile”.

READ  Il Primo Ministro mette una contorta coppia di santi da un provocatorio mosaico dei Corinzi