Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

ESCLUSIVO – Erede Agnelli in trattative per la costruzione di un impero del lusso con Armani, dicono fonti – Notizie

Pour Pamela Barbaglia, Gwenel Barzic e Silvia Aloisi

LONDRA (Reuters) – John Elkann, rampollo della famiglia italiana Agnelli, sta esaminando la possibilità di un legame con lo stilista Giorgio Armani come parte di un piano per costruire un potenziale conglomerato di lusso attorno alla Ferrari, hanno detto a Reuters cinque persone che hanno familiarità con la questione . . Due fonti hanno affermato che Elkann, a capo del gruppo automobilistico franco-italiano Stellantis, si è offerto di acquisire una quota di minoranza nella casa di moda milanese guidata dall’ottantasettenne Giorgio Armani, ma la sua ultima offerta è stata respinta all’inizio di questo mese. Condizione di anonimato. L’accordo avrebbe stabilito Agnellis come i principali attori nel settore della moda al fianco di Arnaults e Pinaults in Francia. Le discussioni con Armani – stimate dagli analisti in circa sei miliardi di euro – non sono andate avanti a causa della riluttanza dello stilista a vendere, hanno detto due fonti, aggiungendo che le trattative sono state informali e nessuna banca è stata coinvolta. Un portavoce di Elkann ed Exor, la holding della famiglia Agnelli, ha dichiarato: “Exor non ha fatto alcun approccio né proposta (ad Armani)”. Armani ha rifiutato di commentare. Fonti hanno affermato che un possibile accordo con Armani avrebbe potuto essere raggiunto attraverso la società di investimento Exor o la casa automobilistica controllata da Exor, ma l’ultima offerta di Elkann è stata respinta. “Le discussioni sono chiuse al momento”, ha detto una delle fonti.

Le speculazioni infuriano sui piani di successione del marchio Armani fondato nel 1975, noto come King Giorgio. Il marchio, noto per i suoi abiti eleganti e abiti da sera, potrebbe attirare l’interesse delle aziende di lusso francesi LVMH e Kering, hanno detto a Reuters fonti dei due gruppi, anche se dicono che Armani non vuole vendere a un gruppo straniero. Ad aprile, Armani ha dichiarato a US Vogue che potrebbe prendere in considerazione l’idea di unirsi a un’altra azienda italiana, aprendo per la prima volta le porte a un potenziale partner commerciale.

READ  Nove morti e due bambini feriti in un incidente con la funivia italiana

La crisi del Covid-19 “ci ha fatto aprire un po’ gli occhi”, ha detto.

(Relazione aggiuntiva di Claudia Christoferi e Giulio Piovaccari a Milano)