Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Cultura: Il Museo Paranines promuove la discussione sul film documentario sulla vita del monaco Jo Maria

Lunedì prossimo (19), a partire dalle 17:00, il Museo Paranaense (Mupa) promuove una discussione online sul documentario “A Maravilha do Século” (2019), che descrive la vita del monaco João Maria, noto anche come St. Giovanni Maria. L’incontro includerà la regista Marcia Paraiso e i ricercatori Alexander Karsberg e Tania Welter. La discussione sarà moderata dall’archeologa del MOBA Claudia Parelada.

Il pubblico interessato potrà visionare gratuitamente l’intero documentario tra il 16 e il 18, periodo durante il quale il materiale sarà reso disponibile in questo collegamento. La password di accesso è: saojoaomaria. Il tema del documentario è legato all’evento promosso dal museo a marzo, incentrato sui guaritori del Paraná.

“La discussione sarà una grande opportunità per coloro che sono interessati alla figura di Fra João Maria per conoscere meglio la sua vita, nonché per comprendere gli altri contesti in cui adora. L’attività prosegue nelle procedure sviluppate da Mupa, per le quali la cultura popolare è stata l’obiettivo principale nel 2021”, afferma Giselle de Moraes, direttrice dei contenuti del museo.

Per la direttrice del Mupa, Gabriela Petiga, perpetuare una memoria orale che venera una fede libera dai dogmi tradizionali è di grande importanza per il recupero della memoria della storia.

documentario Nel 1861, l’italiano Giovanni Maria de Agostini fu fotografato all’Avana, Cuba, per essere la prima registrazione fotografica conosciuta di lui. L’immagine si diffuse per le strade sotto forma di cartolina e fu chiamata “La meraviglia del secolo”. Agustini sarebbe passato inosservato per le sue avventure di vagabondo nelle Americhe se non fosse stato per la tradizione religiosa da lui iniziata.

READ  Cecilia Mangini Cinema avrà una retrospettiva in Cinemateca e in DocLisboa - Observador

La documentarista Marcia Paraiso ha sentito parlare di João Maria – come è conosciuto da Capocles nell’altopiano di Santa Catarina – quando stava girando nella zona. Chiamato “il profeta”, “il monaco” o “san Giovanni Maria”, il modo in cui i suoi seguaci perpetuano una memoria orale che venera una fede semplice, lontana dai tradizionali dogmi ecclesiastici, e vicina alla conoscenza delle erbe e al rispetto per la natura, rendono lei interessata a raccontare la sua storia.

Girato negli stati di Santa Catarina, Parana, Rio Grande do Sul e São Paulo, ma anche in Messico, Perù, Cuba, Stati Uniti e Italia, “A Maravilha do Século” unisce spiritualità e materialismo, testimonianza del passaggio di Agustini il mondo.

Incontra gli ospiti:

La carriera di Paraiso

Laureata alla Universidade Federal Fluminense (UFF), opera nel settore audiovisivo dagli anni ’90. Nel 1994 ha co-fondato la società di produzione audiovisiva indipendente Plural Films. Come regista e produttrice, ha un catalogo di successi che privilegiano i documentari con temi sulla cultura popolare, le popolazioni tradizionali e le questioni agricole e i titoli coperti da fiction che rispondono a questa coerenza ideologica.

Dal 2013, è stato dedicato a portare in formato audiovisivo temi legati e occultamento dei Capoclo residenti di Santa Catarina, così come la guerra di concorrenza.

Tra i suoi lavori, ha diretto e scritto la sceneggiatura del lungometraggio “Lua em Sagittarius” nel 2015 – vincitore del Premio Ibermedia e coprodotto con l’Argentina; serie 2020 “Submersos”, coproduzione con Paramount Channel Brazil (13 episodi, 1 ora), coproduzione anche con l’Argentina; e i lungometraggi documentari “Terra Cabocla” (2015), “A Maravilha do Século” (2019) e “Sobre Sonhos e Liberdade” (2020) – coproduzione con Portugal e Corta Channel). È stata anche la direttrice delle serie “Invenç Ales da Alma” e “Visceral Brasil – As Veias Abertas da Música”.

READ  L'Italia in giro per l'apertura della Coppa delle Nazioni Europee

Alexander Kreisberg

Dottorato in Storia Sociale presso l’Università Federale di Rio de Janeiro (UFRJ). È docente di Storia presso il Dipartimento di Storia dell’Università Federale Santa Maria. È l’autore di The Hermit of the Americas: The Epic of a Nineteenth-Century Italian Pilgrim ed è stato consulente storico per il documentario: Marvel of the Century (Plural Films, 2019).

TÂNIA WELTER

Dottorato in Antropologia Sociale dell’Università Federale di Santa Catarina (UFSC) con uno stage presso l’Universidad Nova de Lisbon (UNL, Portogallo), Master in Antropologia Sociale (UFSC), Specialista in Educazione Sessuale (Udesc) e un Certificato in Scienze Sociali (UFSC). Ha completato la formazione post-dottorato in scienze umane e antropologia sociale presso l’UFSC e ha lavorato come ricercatrice ospite presso la Libera Università di Berlino, in Germania. Socio fondatore e Presidente dell’Egon Schaden Institute (IES / 2020-2022). Ha lavorato come professore a livello universitario e post-laurea in diverse università di Santa Catarina e nell’Educazione di base della rete pubblica statale di Santa Catarina.

servizio

Dibattito online sul documentario “Meraviglie del secolo”

Partecipano: la regista Marcia Paraiso, i ricercatori Alexander Karsberg e Tania Welter

Mediazione: Claudia Parelada (archeologa MOBA)

Data: lunedì (19) dalle 17:00

Sito web: trasmissione in diretta su Mupa no YouTube

Periodo mostra online: 16-18 luglio