Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

La Mostra del Cinema di Venezia conferisce a Roberto Benigni il Leone d’Oro alla carriera | Cinema

Il famoso regista italiano Roberto Benigni riceverà il Leone d’oro alla carriera a Venezia alla 78esima edizione dell’Expo del cinema, che si svolgerà dall’1 all’11 settembre, hanno riferito gli organizzatori giovedì (15).

Scrive Alberto Barbera, direttore del Film Festival: “Sin dall’inizio, avvenuto in nome di un’ondata innovativa e irrispettosa di norme e tradizioni, Roberto Benigni si è cementato nel panorama dello spettacolo italiano come figura di riferimento, senza precedenti. e incomparabile. ” Venezia.

Il 68enne regista, attore e sceneggiatore italiano ha raggiunto la fama internazionale con il suo film pluripremiato “Life is Beautiful” (1997), su un ebreo italiano proprietario di una biblioteca che deve usare la sua fertile immaginazione per proteggere il suo bambino. , il figlio degli orrori del campo di concentramento nazista.

Il film, che ha vinto il Gran Premio della Giuria al Festival di Cannes nel 1998, ha ricevuto sette nomination nel 1999 e ha vinto l’Oscar per il miglior film straniero e il miglior attore.

“Il mio cuore è pieno di gioia e gratitudine. È un grande onore ricevere un così grande apprezzamento per il mio lavoro alla Mostra del Cinema di Venezia”, ​​ha commentato Benigni ricevendo la notizia.

Con notevole eclettismo, senza rinunciare a se stesso, ha cessato di assumere il ruolo del comico più eccezionale nel ricco spettacolo dei traduttori italiani per essere un regista indimenticabile capace di realizzare film di grandissima influenza popolare, per poi diventare l’interprete una volta per sempre. Divino “per Dante”, riassumeva Barbera.

Nel 2008 è stato insignito del César de Honor a Parigi e nel 2020 gli è stato conferito il “Prix Lumière” per la pista, tra gli innumerevoli premi internazionali ricevuti.

È meglio conosciuto per il cinema americano dopo aver recitato in film di autori come Jim Jarmusch e Woody Allen, uno dei pochi artisti italiani che “hanno saputo incorporare nel servizio una commedia esplosiva, spesso accompagnata da irriverenti prese in giro e superbe capacità recitative. . Di grandi artisti. Registi. “Come Federico Fellini, Matteo Garonne e Jim Jarmusch, oltre ad essere un traduttore letterario forte e gentile”, ammette Barbera.

Nato in Misericordia (Castiglion Fiorentino, Arezzo) in Toscana il 27 ottobre 1952, Benigni ha iniziato la sua carriera artistica nei primi anni ’70 diventando rapidamente uno dei più famosi attori, registi e sceneggiatori italiani.

Benigni ha ottenuto i suoi primi successi nel teatro d’avanguardia e successivamente in programmi televisivi, per poi arrivare al cinema.

Dal 1987 lavora con la moglie, l’attrice Nicoletta Braschi.

Guarda l’inaugurazione del Festival del Cinema di Venezia 2020:

Venezia apre il suo primo Festival del cinema europeo faccia a faccia nel 2020