Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

La società italiana Eni Cabo mantiene un progetto di esplorazione del gas a Delcado | Mozambico | DW

La compagnia energetica italiana Eni dovrebbe iniziare le operazioni nel 2022 questo lunedì (21.06), nonostante i conflitti nel Mozambico settentrionale colpito dai ribelli, Cabo Delcado.

Sono stati sollevati dubbi sulla possibilità di siti di esplorazione di gas naturale liquefatto (GNL) dalla penisola apungino da quando i militanti hanno attaccato la città costiera di Palma a marzo.

Un attacco a un centro operativo ha fermato i lavori della compagnia petrolifera francese Total $ 20 miliardi (16,8 miliardi di dollari) – il più grande investimento singolo dell’Africa – annunciando le intenzioni della “Force Major” e licenziando tutti i dipendenti.

Eni, che ha lanciato il proprio progetto GNL nella regione nel 2016, tuttavia, ha affermato che la rivolta non avrebbe influito sulle operazioni. “Il lancio del progetto Corel South è stato confermato come previsto nel 2022”, ha detto un portavoce dell’Eni alla stampa francese (AFP) senza fornire ulteriori dettagli.

Eni vuole lanciare il progetto nel 2022

Il destino del gas

Il progetto comprende sei pozzi sottomarini collegati a un impianto galleggiante di GNL con una capacità produttiva di 3,4 milioni di tonnellate, secondo il sito web di Eni. Tutti i gas prodotti nel sito devono essere venduti a British Petroleum.

Negli ultimi anni il Mozambico è diventato più ottimista sulle vaste riserve di gas naturale scoperte nella provincia di Cabo Delgado, che ha attratto grandi compagnie internazionali. La società statunitense ExxonMobil ha investito in progetti di gas, per un costo stimato di 60 miliardi di dollari.

Ma un’insurrezione condotta da militanti affiliati allo Stato Islamico ha sollevato crescenti preoccupazioni per la sicurezza sin dalla sua prima apparizione nel 2017. L’attacco a Palma del 24 marzo ha raggiunto una distanza di 10 km dal centro del progetto di Total, nonostante le ripetute promesse di proteggere l’area.

READ  Covid a Roma e in Italia: Restrizioni della settimana

L’azienda aveva già licenziato alcuni lavoratori e interrotto i lavori a gennaio a seguito di una serie di attacchi jihadisti nelle vicinanze. Non ha ancora indicato quando riprenderà le sue operazioni.

Si prevede che il Mozambico raccoglierà quasi $ 100 miliardi dai giacimenti di gas nei prossimi 25 anni.