Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

La Svizzera prevede di acquistare più di 30 caccia F-35 statunitensi

Gli aerei da guerra devono essere approvati dal Parlamento; I partiti di opposizione hanno dichiarato che non si candideranno alle elezioni suppletive
Foto: Cynthia Griggs

La Svizzera ha scelto l’F-35A Lightning II di Lockheed Martin come caccia di nuova generazione, ha detto mercoledì il governo, irritato dall’opposizione in un nuovo referendum per rimuovere ciò che chiamano “Ferrari” non necessario.

L’accordo da 5,5 miliardi di dollari rende la Svizzera il 15° Paese ad aderire al più grande programma di armi al mondo, una famiglia con jet monomotore interconnessi che gli Stati Uniti e i suoi alleati e partner devono utilizzare.

L’accordo è arrivato con un accordo da $ 2,1 miliardi per acquistare un sistema missilistico aria-aria dalla superficie Patriot dal team statunitense Radeon, con i rivali europei che hanno perso entrambi i contratti.

L’F-35 ha subito numerose violazioni del budget, ritardi e battute d’arresto tecniche, ma sta generando slancio nelle esportazioni. I critici affermano che il progetto, valutato in trilioni di dollari nel corso della sua vita, ha aumentato i costi ma non è riuscito a raggiungere gli obiettivi di capacità.

La Svizzera acquisterà 36 F-35A che hanno un “vantaggio complessivo complessivo a un costo complessivo molto basso” in una stima.

L’aereo ha superato i piani del Boeing F/A-18 Super Hornet prodotto dalla società francese Dassault e dell’Eurofighter a quattro nazioni costruito da Airbus, dall’italiano Leonardo e dalla britannica PAE Systems.

L’acquisto della guerra fa scattare una campagna referendaria

La decisione ha suscitato immediate critiche da parte di attivisti anti-armati e partiti di sinistra, che ora lanceranno una campagna referendaria sul tema, il terzo referendum svizzero sull’acquisto della guerra.

Sette anni fa, gli elettori hanno respinto l’acquisto di jet Griffon dal Ciad, in Svezia, mentre il fondo da 6 miliardi di franchi svizzeri ($ 6,5 miliardi) che ha portato alla decisione di acquistare gli F-35A è stato approvato di stretta misura lo scorso anno.

READ  Jorgenho vince l'Euro Cup per la Nazionale italiana all'inizio del torneo, con le esibizioni di Andrea Bocelli e Bono Vokes

I manifestanti affermano che la Svizzera non ha bisogno di aerei da combattimento sofisticati per difendere il proprio territorio, dove un jet supersonico può passare in 10 minuti.

“Questa decisione è incomprensibile”, ha detto Priscilla Sealer Graf, membro dei socialdemocratici di sinistra.

“Non si tratta solo di acquistarli, si tratta di manutenzione e costi operativi”, ha affermato. “Dobbiamo cercare una soluzione europea (…) Non vogliamo dipendere dagli Stati Uniti”.

Il gruppo franco-italiano ha scelto il governo come sistema missilistico patriottico su euro.

Il ministro della Difesa Viola Amherd ha affermato che gli F-35A sono stati scelti perché si sono comportati molto bene nella revisione e hanno offerto il miglior rapporto qualità-prezzo.

Il governo ha affermato che il costo totale è stato di 15,5 miliardi di franchi (16,7 miliardi di dollari) 2 miliardi di franchi in meno rispetto allo sforzo successivo più basso, basato sull’acquisto e la gestione dell’aereo in 30 anni.

“Non avremmo comprato una Ferrari se avesse avuto una vestibilità VW e la Ferrari fosse tre volte più costosa”, ha detto Amherd in una conferenza stampa.

Il Parlamento deve approvare i finanziamenti per l’acquisto di aerei da guerra

Il parlamento svizzero deve ora approvare il finanziamento dell’acquisto, un dibattito fissato per l’inizio del prossimo anno. I membri del Parlamento possono discutere costi e regolamenti, ma non possono riconsiderare la selezione del campione.

La fine della milizia è stata osservata meticolosamente nel primo dei tre conflitti che in Finlandia e Canada.

Il cacciatore di quinta generazione di Lockheed ha recentemente aggiunto la Polonia alla sua lista di clienti europei, tra cui Belgio, Danimarca, Italia, Paesi Bassi, Norvegia e Gran Bretagna.

READ  "Luca": Impara come preparare una classica ricetta italiana per la pasta al pesto

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha sostenuto il commercio degli Stati Uniti incontrando il suo inviato svizzero a Ginevra questo mese per un vertice con il presidente russo Vladimir Putin.

Mentre le relazioni tra Berna e Bruxelles si indeboliscono mentre la Svizzera respinge la decisione dell’UE di respingere sia i candidati europei di caccia che l’offerta di missili terra-aria, un nuovo accordo che disciplina il commercio e altre questioni.

Raddoppiando il numero di fornitori statunitensi, il governo potrebbe opporsi al 49,8 percento degli elettori che si sono opposti ai finanziamenti lo scorso anno.

Gli attivisti anti-armi affermano che la Svizzera, che ha intrapreso l’ultima guerra all’estero 200 anni fa e non ha nemici evidenti, non ha bisogno di tali combattenti.

Ma i sostenitori hanno affermato che la Svizzera dovrebbe difendersi senza fidarsi degli altri. Jonas Campus, segretario politico del gruppo per la Svizzera non militare, ha dichiarato di sperare in un referendum contro gli F-35.

Ha detto che il governo “potrebbe aspettarsi una grande sconfitta nei sondaggi. Poi il referendum di settembre ha chiaramente respinto l’F-35 tra l’elettorato”.

Il deputato svizzero dei Verdi ha affermato che il referendum di settembre è troppo vicino per ignorare le preoccupazioni dell’opposizione. Lo ha detto la deputata Mariona Schlatter. “La gente non vuole una Ferrari in volo”, ha detto.

(Questo testo è una traduzione. Leggi l’originale, in inglese, Clicca qui)