Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

La vincitrice dell’Oscar Olympia Dukakis per Moon Spell muore all’età di 89 anni

Foto: Theo Wargo / Getty Images

L’attrice premio Oscar Olympia Dukakis per il suo ruolo in “L’incantesimo della luna” è morta sabato (1) a New York, USA. Aveva 89 anni.

“Dopo molti mesi di cattive condizioni di salute, sono finalmente in pace con Louis”, ha scritto su Facebook il fratello dell’attrice, Apollo Ducakis. Il suo agente, Alison Levy, ha confermato la morte CNN.

In una dichiarazione, la famiglia ha detto che Dukakis è morto a casa sua con sua figlia, Christina Zurich, “al suo fianco”.

La famiglia ha detto: “Suo fratello Apollo Dukakis, i suoi figli Stephan e Peter Zurich ei suoi quattro nipoti sono grati per il loro amore, le preghiere e i bei ricordi durante questo periodo difficile”.

Sebbene sia sul palco da decenni, Dukakis è meglio conosciuta per il suo ritratto di Rose Castorini, la curiosa ma sensibile madre italiana nel film del 1987 “L’incantesimo della luna”, in cui ha rubato molte scene a Cher, che interpretava sua figlia.

Agli Academy Awards del 1988, Dukakis ha vinto la migliore attrice non protagonista, mentre Cher ha vinto la migliore attrice per il suo ruolo nel film.

I ruoli successivi includevano Claire Belcher nel film del 1989 “Steel Magnolia”, dove Mylene Etton, interpretata da Sally Field, la incoraggiava a schiaffeggiare il personaggio di Shirley MacLean, dicendo: “Spegni le luci, Mylene!”

Durante la sua ascesa alla fama, l’attrice è apparsa in più di 130 produzioni off-Broadway, oltre a spettacoli di Broadway, tra cui “Aspern Papers”, “Abraham Cochrane” e la sua opera solista “Rose”, secondo le informazioni pubblicate sul luogo. IMBD.

I suoi ruoli televisivi includevano la proprietaria di terreni transgender Anna Madrigal nella serie “San Francisco Chronicles” del 1993. Ha ripreso il ruolo nella serie “More San Francisco Records” nel 1998 e nel 2001.

Una quarta edizione, “Chronicles of San Francisco”, è stata trasmessa su Netflix nel 2019. Dukakis è apparso di nuovo nella serie, che è stato il suo ultimo ruolo televisivo.

Dukakis è deceduta tre anni dopo la morte del marito, l’attore Louis Zurich. La coppia si sposò nel 1962 e fondò The Whole Theatre Company a Montclair, nel New Jersey, e la gestì dal 1971 al 1990, secondo IMDB.

Dukakis, originaria del Massachusetts e figlia di immigrati greci, era cugina dell’ex governatore Michael Dukakis, che si candidò alla presidenza nel 1988, ma finì per perdere contro il vicepresidente George HW Bush.

Testo tradotto, lettura originale in inglese Qui.

READ  Video! Il giornalista Globo si dimette dal vivo e lascia l'ancora senza reazioni video! Il giornalista Globo si dimette dal vivo, il presentatore se ne va senza reazione | la televisione