Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

Precious Lee: “Nessuna professione è più importante della nostra salute mentale” – Vogue

Vestido e Twill, Ambos Caroline Vito (Foto: Luigi e Iango)

Fino al giorno prima della nostra conversazione, la biografia della modella americana prezioso me Su Instagram era “occupato a fare la storia”. Oggi è “Solo con il tuo cuore puoi toccare il cielo”. Il fatto è che entrambe le descrizioni raccontano molto del percorso del summit, che, dopo la prima a Versace (estate 2021), a settembre 2020, è diventato il volto rappresentante dei nuovi valori dell’industria della moda.

Oltre alla campagna del marchio italiano, Precious è apparso nella moda couture estiva della regione. È alla sua terza copertina rivista Vogue (prima che il brasiliano fosse sulle pagine italiana e inglese); Continua a raccogliere pietre miliari.

All'interno della versione con protagonista Precious Lee (Foto: Vogue Brasile)

All’interno della versione con protagonista Precious Lee (Foto: Vogue Brasile)

“Sono grato di essere flessibile fino a questo punto da poter ora occupare gli spazi più alti della moda. Questo di solito non accade alle donne del mio colore o della mia taglia. Credo nel potere della mia immagine di cambiare la percezione delle persone e rendere più e più professionisti come me conquistano il mercato”, afferma. Il suo primo grande successo è stato il beneficio della campagna #ImNoAngel, nel 2016, del marchio di abbigliamento americano taglia extra Lane Bryant, che era un critico diretto del Victoria’s Secret Show.

Nata negli anni ’80 e cresciuta ad Atlanta, negli Stati Uniti, insieme alla sorella maggiore, Precious è sicura che la sua crescita nella moda sia un riflesso dell’educazione ottimista che ha ricevuto dai suoi genitori.

Avere un padre audace [ele sempre foi dono de salão de beleza] Un insegnante mi ha fatto capire che la formula del successo è investire nell’istruzione ed essere creativi. Sono sempre stato molto intelligente, impegnato e curioso. A scuola, per esempio, non avevo paura di provare cose nuove. Quindi ero una cheerleader e giocavo a tennis, pallavolo e tutto il resto possibile. A volte mi sentivo a disagio, perché ero più grande dei miei compagni di classe, ma allo stesso tempo ero così orgogliosa di ispirare altri bambini a muoversi e ad aumentare la fiducia in se stessi”, dice.

READ  Inizio del finanziamento del G20 e dell'imposizione di una tassa globale alle multinazionali in agenda - 09/07/2021

La fiducia che vediamo nella sua corsa sul podio, infatti, viene dalla sua adolescenza, negli anni 2000, quando si rese conto di poter raccontare un’altra storia sul corpo. “Mi sono impegnato a dimostrare che la mia taglia non limitava le mie esperienze, anzi, era motivo di orgoglio e felicità, in fondo ero sempre in buona salute. Sono cresciuto in un ambiente dove il mio corpo era un motivo di festa, non di vergogna”.

Prezioso Lee (Foto: Divulgazione)

Prezioso Lee (Foto: Divulgazione)

Sul mercato da dieci anni, la modella considera tardivo il suo ingresso nel mondo della moda, e il problema non era solo la mancanza di rappresentanza, ma la sua mancanza di visione. Voleva diventare un avvocato per cambiare le rimostranze del mondo, specialmente tra la comunità nera, ma prima di vedersi lavorare nella zona, ha immaginato quale sarebbe stato il mix di vestiti di tutti i giorni. La bellezza e la moda sono sempre influenzate dall’azienda di famiglia e parlano più forte del prezioso.

“Non riuscivo a immaginare un potenziale di carriera nel settore della moda, ma è stato perché ci ho pensato molto, e dopo aver visto la modella Crystal Renn in passerella, ho capito quanto sia importante la mia immagine. È così potente da dare diverse possibilità alle ragazze e alle donne come me. Ecco come cambierò il mondo. .

Top di Versace e pantaloni di Ermanno Scervino.  Diomas e Bottas Marc Jacobs Corsetto, Ambos No Pechoga Vintage.  Argolas Jennifer Fisher (Foto: Luigi e Iango)

Top di Versace e pantaloni di Ermanno Scervino. Diomas e Bottas Marc Jacobs Corsetto, Ambos No Pechoga Vintage. Argolas Jennifer Fisher (Foto: Luigi e Iango)

Il fatto che Precious sia diventata la scommessa di Donatella Versace porta con sé un certo tipo di destino. Una delle sue prime foto condivise su Instagram, nell’ottobre 2011, è stata una foto della stilista italiana insieme alle cantanti Mariah Carey e Beyoncé, tre delle sue più grandi ispirazioni.

READ  La pressione aumenta quando finisce il coprifuoco in Italia - Epoca Negucius

“Ho usato i pezzi che i miei genitori avevano da Versace per andare a scuola e ho sempre ammirato il potere che la casa rappresenta nella moda”, dice. Prima Etichetta L’italiana, il suo grande sogno, la modella ha già lavorato per Ivy Park (marchio Queen B), oltre a partecipare alle sfilate di Tommy Hilfiger, Savage x Fenty e Christian Siriano, marchi già noti per aver privilegiato la diversità nel casting di attori. “Certo la presentazione di Versace è stata una svolta nella mia carriera, ma ci sono anche tante situazioni che mi fanno credere di esserci arrivata, come quando sono diventata finanziariamente indipendente. E se me lo chiedi tra qualche anno, avrò molto da aggiungere alla lista.” Non abbiamo dubbi che sì.

Dopo il marchio italiano, il modello non ha un marchio specifico con cui vorresti lavorare. In effetti, la tua voglia di continuare a sfilare sulle passerelle è di dimensioni sorprendenti. “Seguo alla ricerca dell’inaspettato. Ci sono ancora molti marchi che non si sono nemmeno avvicinati ad avere corpi simili ai miei nelle passerelle o nelle campagne, ed è quello con cui voglio stare”, spiega. Nonostante appaia dalle sue dimensioni, secondo Preco, la più grande difficoltà nell’industria della moda è l’estensione della comunità razziale in tutto il mondo.

“Essere una donna di colore è di per sé una sfida. Dobbiamo bilanciare il sentimento in questo momento in cui la diversità e l’inclusione sono “moda” ma non esattamente una realtà. Sebbene i marchi usino la mia immagine per sventolare bandiere in cui non sempre credono, è interessante È anche per me utilizzare queste lacune per presentarmi e fare davvero la differenza nel settore”, afferma. Tuttavia, l’unico percorso richiede la cura della salute mentale.

READ  Con il ritorno del turismo, i manifestanti protestano contro il ritorno delle crociere a Venezia - 05/06/2021

“Anche con la responsabilità che mi sono assunto per fare spazio, seguo sempre il mantra che il mio benessere viene prima di tutto, qualunque cosa accada. Nessuna professione è più importante della nostra energia, motivo per cui non rinuncio alla mia meditazione , oltre ad essere più connesso con l’astrologia e il potere dei cristalli”, concludono. Lascia che questa energia si diffonda.

Edizione moda: Pedro Sills
Trucco: Jorge Sandev (artisti avanti) con Dior Backstage Powder-No-Powder
Capelli: Akki Shirakawa (Art Partner) con Oribe Products منتجات
Stile: Tania Ortega (New York)
Progettazione luci: Dean Dodos
CEO: 2B Management
Coordinamento: Monica Burgess
monastero. Casting: casting urbano
Tecnologia digitale: Kevin Lavalad e Kenyon Parks
Assistenti alla fotografia: Darren Thomas e Ariel Zadok
Assistente al trucco: Dmitriy Kukushkin
Assistente capelli: Rei Kawauchi
Assistente progettista: Ana Paula Cervera
Assistente di produzione: Olivia Haven
Nail Artist: Act Walton con i prodotti Essie