Giornale Siracusa

Ultime notizie, immagini, video e rapporti speciali dell'Italia da The Economic Times. Blog Italia, commenti e notizie d'archivio

WhatsApp implementa le nuove regole di utilizzo sabato. Il Brasile ha altri 90 giorni per accettare i termini Tecnica

Montaggio dell’utente e telefono cellulare davanti al logo di WhatsApp.Unsplash

maggiori informazioni

Utenti WhatsApp In Brasile, avranno altri 90 giorni per accettare i nuovi termini e condizioni d’uso proposti dalla società, gli stessi termini che hanno già causato Un’ondata di critiche contro la piattaforma All’inizio di quest’anno questa misura ha già portato al rinvio del mondo. Dopo un accordo con le autorità brasiliane, “l’azienda afferma che non chiuderà alcun account e che nessun utente in Brasile perderà l’accesso alle risorse dell’applicazione nei 90 giorni successivi al 15 maggio a seguito dell’entrata in vigore del nuovo informativa sulla privacy e nuovi termini di servizio in questa data “, Secondo l’Ufficio del procuratore federale Questo venerdì (14).

Durante questo periodo, l’ufficio del procuratore generale e altri organi, come il Consiglio amministrativo per la difesa economica (CADE), affermano che condurranno nuove analisi e domande per l’azienda. L’azienda si è resa disponibile al dialogo e al chiarimento in merito alle raccomandazioni emanate dall’Agenzia Nazionale per l’Energia Atomica [Autoridade Nacional de Proteção de Dados] E qualsiasi altra questione relativa all’aggiornamento dei termini di applicazione “, come affermato in una dichiarazione delle autorità.

La polemica sulla nuova policy dell’app riguarda la privacy: seguire questi nuovi termini significa accettare l’app Condivisione di determinati dati con Facebook, L’azienda che possiede il servizio di messaggistica istantanea e può trarre profitto commerciale da queste informazioni.

A livello mondiale, i nuovi termini non avranno implicazioni pratiche per la privacy dei residenti nell’Unione Europea, perché il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) del blocco proibisce la condivisione dei dati con Il sito di social networking Facebook. Tuttavia, coloro che non accettano la nuova modernizzazione, anche se vivono nell’Unione europea, inizieranno ad avere posti di lavoro limitati dal quindicesimo secolo. Ad esempio, non sarai in grado di accedere al tuo elenco di chat quando apri l’app. Ma per ora, puoi ancora leggere e rispondere ai messaggi, oltre a rispondere a chiamate audio e video e, se le notifiche sono abilitate, puoi toccarle per leggere o rispondere ai messaggi e rispondere alle chiamate perse, secondo l’azienda. .

READ  La mafia italiana perde gli aiuti svizzeri a favore della Covid

Tuttavia, dopo alcune settimane di “funzionalità limitate”, la situazione per un utente che non ha accettato sarà complicata. “Non sarai in grado di ricevere chiamate o notifiche in arrivo e WhatsApp smetterà di inviare messaggi e chiamate al tuo telefono”, ha riferito la società. È arrivato il momento, e dopo aver ricevuto notifiche sempre più urgenti per prendere una decisione, gli utenti dovranno accettare i nuovi termini altrimenti non potranno più utilizzare “assolutamente” WhatsApp. Inoltre, se l’utente non ha utilizzato la piattaforma per più di 120 giorni, l’account verrà eliminato “per mantenere la sicurezza, ridurre la conservazione dei dati e proteggere la privacy degli utenti”.

Pubblicità WhatsApp per consentire agli utenti di accettare i termini e le condizioni.
Pubblicità WhatsApp per consentire agli utenti di accettare i termini e le condizioni. WhatsApp

Problemi in Germania

Al di fuori dell’Unione Europea, i dati che WhatsApp condividerà con le aziende di Facebook non includono il contenuto delle conversazioni degli utenti, poiché sono crittografati e non possono nemmeno accedervi. Tuttavia, le informazioni associate all’account di ciascun utente e all’utilizzo del servizio verranno condivise. Ad esempio, il numero di telefono, le transazioni effettuate, il telefono cellulare in uso e l’indirizzo IP. WhatsApp informa inoltre che è possibile condividere gli altri dati menzionati nella sezione “Informazioni che raccogliamo” della sua Privacy Policy, ma non specifica quali. Questi dati vanno dal nome del profilo alle connessioni o al sito web.

Sebbene la nuova politica di WhatsApp non influisca sulla privacy dei suoi clienti europei, Johannes Kaspar, commissario di Amburgo per la protezione dei dati e la libertà di informazione in Germania, era convinto che ci fossero problemi con la sua attivazione. Per questo motivo, ha emesso un “divieto di emergenza” per un periodo di tre mesi in cui la società non sarebbe stata in grado di “continuare a raccogliere dati” e ha chiesto ai regolatori dell’Unione europea di estendere questa misura ad altri stati membri, secondo Agence France -Presse.

“Le critiche globali ai nuovi termini di utilizzo dovrebbero ancora una volta spingere per una revisione radicale del meccanismo di approvazione”, ha scritto il funzionario del regolatore tedesco. Sottolinea che non si tratta solo di proteggere la privacy degli utenti, ma anche di evitare l’uso dei dati per “influenzare le decisioni degli elettori di manipolare le elezioni democratiche”, indicando le imminenti elezioni parlamentari del 26 settembre in Germania, dove WhatsApp aveva quasi 60 milioni di utenti.

L’entrata in vigore di questa nuova politica rappresenta una battuta d’arresto per Ha davvero scosso l’immagine aziendale. L’app di messaggistica sta effettivamente mirando a modificare la sua politica sulla privacy l’8 febbraio, ma la controversia che circonda la mossa l’ha costretta a ritardarne l’entrata in vigore. “C’era molta disinformazione che causava preoccupazione e vogliamo aiutare tutti a comprendere i nostri principi e fatti”, ha detto la società in un comunicato. Il testo aggiunge: “Faremo di più per rimuovere la disinformazione su come funzionano la privacy e la sicurezza su WhatsApp”.

Partecipazione Qui Per ricevere la newsletter quotidiana da EL PAÍS Brasil: rapporti, analisi, interviste esclusive e informazioni chiave della giornata nella tua e-mail, dal lunedì al venerdì. Partecipazione Anche per ricevere la nostra newsletter settimanale il sabato, con la copertura dei momenti salienti durante la settimana.